Google presenta Jpegli: immagini più belle ma meno pesanti

google jpegli
Crediti: Gagadget

Ci ha provato nel 2010 con WebP, uno standard che pur essendo stato creato da Google non ha fatto breccia nel mondo tecnologico: adesso arriva il turno di Jpegli. Come fa capire il nome stesso, è una diretta evoluzione dello storico formato JPEG, e il motivo è proprio legato a uno dei suoi vantaggi principali, ovvero l’elevata compatibilità.

Google Jpegli: l’obiettivo è ridurre l’ingombro delle immagini ma non a scapito della qualità

google jpegli
Crediti: Google

Con lo standard WebP, Google aveva provato a favorire l’enorme fruizione di contenuti multimediali: vista la quantità di immagini che siamo soliti visualizzare ogni giorno, far sì che queste avessero un impatto minore in termini di caricamenti e spazio occupato è un vantaggio oggettivo. Non c’è riuscita granché, non arrivando a prendere il posto di formati ben più diffusi come JPG, PNG e GIF, ed è qui che entra in gioco Jpegli. Anziché sostituire il formato JPG, il più utilizzato al mondo, Jpegli è una sua nuova libreria di codifica/decodifica completamente compatibile di cui si può così usufruire anche su hardware e software già esistenti.

In termini di performance, Jpegli esegue calcoli più rapidi, precisi e qualitativamente migliori, riducendo la quantità di artefatti e con maggiore chiarezza. Oltre al supporto 8-bit tipico del JPG, offre anche la codifica 10+ bit per ridurre gli artefatti di banding pur rimanendo compatibile con i visualizzatori 8-bit. L’altro vantaggio principale è la riduzione dello spazio occupato, grazie a una più efficiente compressione delle immagini che si traduce in meno spazio occupato in memoria e meno GB occupati nella navigazione.

Google ha pubblicato il codice sorgente della tecnologia Jpegli sul portale di GitHub, pertanto d’ora in avanti gli sviluppatori di tutto il mondo potranno integrarlo nei propri prodotti: vedremo se avrà un futuro più solido rispetto a WebP.

Sai che siamo anche su WhatsApp? Iscriviti subito ai canali di GizChina.it e GizDeals per restare sempre informato sulle notizie del momento e sulle migliori offerte del web!

⭐️ Amazon ha annunciato le date del Prime Day 2024 (16 e 17 luglio): scopri tutti i dettagli dell'evento più atteso dell'anno e come seguire con noi le offerte in tempo reale (per non perdere nemmeno un'occasione)!