Recensione Kepup W200: lo smartwatch tuttofare, a poco prezzo

kepup w200

Banalmente oggi tendiamo a definire qualsiasi tipo di dispositivo indossabile con il termine di “smartwatch”. Diciamo che questa definizione, però, è piuttosto impropria. Non tutti i prodotti che escono sul mercato possono essere etichettati, infatti, come tali. Anzi, la realtà dei fatti è completamente capovolta. Dando un'occhiata al panorama internazionale, dunque, sono molti più i dispositivi che con tale definizione non hanno nulla a che vedere, proponendo comunque tante interessanti funzioni. Alcuni riescono a monitorare tanti sport, altri propongono ad esempio il monitoraggio di certi parametri vitali meno comuni, come la pressione sanguigna. Ma mancano alcune feature essenziali per poter rientrare nella categoria degli smartwatch.

Se prendiamo per esempio, per un attimo, un Huawei Watch o un Apple Watch notiamo la presenza di alcuni elementi: oltre alla rilevazione della frequenza cardiaca, il monitoraggio dei passi, la possibilità di collegare diverse app, questi forniscono la facoltà di poter rispondere al telefono parlando direttamente tramite l'orologio. Ma non solo, perché ci permettono di rispondere ai messaggi vocali, nonché quelli di testo, con relativa semplicità. Tutte caratteristiche che nella maggior parte dei casi non ci sono.

Come catalogare, dunque, il nuovo Kepup W200, il dispositivo protagonista di questa recensione completa? Si tratta di uno smartwatch, oppure è un semplice fitness tracker? Diciamo che la maggior parte delle caratteristiche coincidono con questa definizione ma ci sono dei punti su cui è necessario fare un discorso a parte.

Recensione Kepup W200, lo smartwatch poco impegnato

Unboxing

Devo ammettere che la confezione di vendita somiglia molto a quella che attualmente viene venduta da Apple per i propri Watch. Come vediamo, dunque, tutta la sua superficie si estende in orizzontale, mostrando sulla parte frontale l'interno design del prodotto. All'interno di questo box, poi, trovano spazio i seguenti accessori:

  • Kepup W200;
  • cavo USB-A con pin magnetici, per la ricarica dell'orologio;
  • breve manuale delle istruzioni, anche in lingua inglese.

Design & Materiali

Chissà come sarebbero stati gli smartwatch se Apple Watch non fosse mai esistito. Molto probabilmente avrebbero assunto comunque le forme attuali, alcuni con quadrante circolare e altri con design più squadrati. Quest'ultimo caso è proprio quello del modello prodotto da Kepup e presentato per la prima volta su YouPin, la piattaforma di crowdfunding di Xiaomi. Grazie al supporto della community, dunque, il dispositivo alla fine è stato prodotto ed ha riscosso anche un discreto successo. Dando un'occhiata alle sue forme, infatti, vediamo le linee siano piuttosto pulite ma pur sempre poco originali, dato che riprendono il design mostrato da tanti altri orologi smart concorrenti.

kepup w200

Dal punto di vista delle dimensioni questo Kepup misura 48,6 x 37,1 x 12,2 mm, con un peso complessivo (cinturino compreso) di 37,5 grammi. Dando uno sguardo a queste misure, quindi, non vengono in mente tanti altri prodotti dotati di tali caratteristiche, configurandosi come uno dei più compatti in tale ambito. Dalla sua parte, poi, ha sicuramente la leggerezza, che ci permette di tenerlo al polso praticamente per l'intera giornata senza alcun fastidio. Durante l'attività fisica, in ogni caso, il cinturino non è proprio il massimo, mostrando poche prese d'aria che fanno traspirare poco la pelle. Come su quasi ogni modello, però, anche in questo caso il sistema di sgancio di quest'ultimo è semplicissimo, quindi tale componente può anche essere sostituita.

Vediamo come tutto il frame laterale sia stato realizzato in alluminio, ad eccezione del singolo tasto fisico posto a destra. I sensori per la rilevazione della frequenza cardiaca sono stati riposti in basso, così come i pin magnetici per la ricarica. Diciamo, quindi, che il design pulito e giovanile è un punto a suo favore, visto anche il rapporto qualità-prezzo. Vi ricordo, poi, che questo dispositivo è certificato IP68, quindi è adatto per qualsiasi tipo di sport, non temendo acqua, polvere e sudore. Ho provato io stesso a bagnarlo più di una volta in questi giorni di test e non è successo assolutamente nulla, dunque il prodotto sotto tale aspetto è assolutamente promosso.

Display

Non voglio dire che siano tutti uguali ma nella fascia di prezzo di questo prodotto troviamo tanti dispositivi simili. Tanto simili che il display, una delle caratteristiche più importanti all'interno di tale settore, sembra essere sempre lo stesso. Dunque, anche in questo caso, Kepup ha deciso di installare sul proprio modello un display TFT da 1,69″ con risoluzione 240 x 280 pixel. Oltre questo, poi, il vetro frontale è stondato e questo aspetto ne facilita la navigazione e l'utilizzo delle classiche gesture.

kepup w200

Devo ammettere che sotto la luce diretta del sole l'orologio si vede discretamente bene, sfruttando ovviamente la luminosità al massimo livello. Oltre questo, poi, i colori sono piuttosto equilibrati, non mostrando un'eccessiva saturazione. Malgrado questo, mi sarei aspettato molto di più dal pannello touchscreen, vero anello debole di questo prodotto. Non che non sia utilizzabile ma, purtroppo, in alcuni frangenti risulta essere un po' troppo farraginoso e questo rovina in parte l'esperienza maturata con il device. Avrei gradito, quindi, uno scrolling delle pagine più fluido ed una maggiore risposta del touchscreen, una delle componenti fondamentali.

Qui è necessario sfruttare le classiche gesture, presenti su praticamente ogni smartwatch che si rispetti, integrando le seguenti azioni:

  • Swipe verso il basso: si apre la pagina delle notifiche, dove poter visualizzare tutti gli ultimi messaggi arrivati sul telefono. Vi ricordo che non è possibile in alcun modo interagire con essi;
  • Swipe verso l'alto: si accede direttamente al menu principale, con tutte le varie voci che fanno riferimento all'attività, al monitoraggio del battito cardiaco e tanto altro;
  • Swipe da destra o sinistra: è possibile accedere ad una serie di schermate riassuntive che mostrano l'andamento della nostra attività, i passi percorsi, la frequenza cardiaca, il meteo e il controllo remoto della musica.

Hardware & Connettività

Ci troviamo, con questo Kepup W200, in una fascia di prezzo piuttosto bassa. Da questo punto di vista, quindi, è praticamente impossibile pretendere alcune feature, come ad esempio il GPS o il modulo NFC per i pagamenti contactless. Anche in questo caso, quindi, tali supporti non trovano spazio, ad eccezione del Bluetooth 5.0 che è essenziale per comunicare in maniera corretta con lo smartphone. Salvo qualche incertezza in fase di configurazione, dunque, tale tecnologia si è sempre comportata bene.

Quando viene immerso nell'acqua il prodotto non blocca automaticamente lo schermo. Quindi potreste anche premere inavvertitamente qualche tasto durante una comune doccia. Nonostante questo, però, la certificazione IP68 lo mette a riparo da qualsiasi tipo di pericolo derivante da liquidi non corrosivi, come appunto l'acqua.

Monitoraggio & Fitness

Credo che non esista un numero minimo di sport da monitorare. Alcuni prodotti, dunque, propongono molte attività, superando anche le centinaia unità, mentre altri si attestano su cifre ben più esigue. Dunque, questo Kepup integra 10 attività sportive tra cui Corsa all'aperto, Corsa al chiuso, Camminata all'aperto, Camminata al chiuso, Bicicletta all'aperto, Bicicletta al chiuso, Yoga, Ellittica, Vogatore, Altre attività. Cliccando su quest'ultima opzione, però, non accediamo ad alcun menu aggiuntivo ma possiamo semplicemente provare a monitorare uno sport non presente nella lista principale. Diciamo, però, che se decidiamo di giocare per esempio a pallacanestro non ci verranno segnati i palleggi ed altri parametri essenziali per questa attività. Nonostante questo, il conteggio dei passi è abbastanza in linea con quanto proposto dalla concorrenza: non è preciso, sovrastimando un po' troppo i passi realmente percorsi.

kepup w200

Vi abbiamo già mostrato la possibilità di andare a monitorare diversi parametri vitali. Tra questi uno dei più importanti è sicuramente la frequenza cardiaca. Dando uno sguardo ai grafici riportati anche sull'app ufficiale devo ammettere di non aver notato grosse incongruenze. Andando ad effettuare qualche rapido confronto, però, credo che sotto sforzo il sensore tenda a sovrastimare il nostro battito, riportando dati leggermente incongruenti. In ogni caso, comunque, ho mantenuto sempre attiva questa modalità 24/24h avendo così a disposizione un quadro più completo della situazione. Questa sua poco precisione nella rilevazione della frequenza, poi, si riserva anche sul conteggio dei passi che inevitabilmente viene falsato. Da questo punto di vista, infatti, lo smartwatch tende a sovrastimare tale dato, mostrando almeno 1000 passi in più dopo una camminata rispetto a Mi Band 5.

Buono il monitoraggio del sonno, che riesce a capire 9 volte su 10 l'ora in cui ci si addormenta e l'ora del risveglio. Vi devo segnalare, però, qualche aspetto controverso: dall'applicazione ufficiale è possibile vedere solo la notte appena passata, senza dare uno sguardo a quelle di settimane prima o, addirittura, anni precedenti; secondo punto, sebbene il sistema dovrebbe essere in grado di rilevare la fase REM, il sonno leggero ed il sonno pesante avremmo dovuto avere a disposizione anche questa distinzione nel grafico. Ma questa funzione, ovviamente, non c'è.

La rilevazione della saturazione dell'ossigeno nel sangue (SpO2) è ben accolta ma state attenti: si tratta di una mera stima e non può in nessun caso essere sostituita a quella registrata con un apparecchio professionale.

Software

Ci sono tante lingue presenti come l'inglese, il portoghese ed il tedesco. Manca praticamente solo l'italiano. Nonostante questo i vari menu sono ben tradotti dal cinese, riportando pochissimi errori. Da parte del brand sarebbe stato carino aumentare il livello di personalizzazione, dato che a livello grafico le scelte sono piuttosto limitate. Vediamo, quindi, come il menu principale sia stato progettato sotto forma di lista, con le voci che all'interno integrano diverse altre pagine. Basta cliccare sul tasto fisico posto a destra per risvegliare lo schermo e, successivamente, fare uno swipe verso l'alto per entrare in tale menu. Diciamo che l'azienda avrebbe potuto curare di più la parte grafica, impreziosendo il tutto con qualche finezza in più. Per il prezzo proposto, però, non possiamo che rimanere contenti del risultato.

kepup w200

All'interno del classico menu principale trovano spazio le seguenti opzioni: Training, Training Record, Heart rate, Today, Sleep, Blood Oxygen, Breath, Alarm, Stopwatch, Timer, Music control, Remote shutter, Weather, Settings.

Applicazione Smartphone

Dovete scaricare da Google l'applicazione che vi viene indicata sul libretto delle istruzioni, dopo aver effettuato la scansione del codice QR. Si tratta di un download che non passa dal Play Store ma che vi permette, una volta effettuato l'accesso con il proprio account, di configurare velocemente lo smartwatch. Questa app prende il nome di Kepup Watch ed offre un'interfaccia piuttosto scarna al momento. Dalla home, infatti, si nota subito qualche difetto a livello grafico, utilizzando uno stile un po' retrò. Malgrado questo sono presenti tutte le consuete voci come il calcolo dei passi, dell'attività sportiva, delle calorie bruciate, della rilevazione della frequenza cardiaca, il monitoraggio del sonno e la saturazione dell'ossigeno nel sangue. All'interno di ognuna di queste opzioni trovano sede altre voci che riportano ulteriori dati nella loro categoria, riportando così grafici, schemi e qualche informazioni in più. Vi segnalo solo l'impossibilità di cliccare sulla finestra del monitoraggio del sonno, potendo così solo visualizzare i dati relativi alla notte precedente.

Cliccando su “profile”, in basso a destra, accediamo direttamente al nostro profilo potendo così modificare alcuni parametri. Da qui, dunque, possiamo gestire le notifiche, impostare nuove watch faces, attivare la notifica delle chiamate e poco altro. Diciamo che sotto tale aspetto ci sono brand molto più virtuosi. Nonostante tutto, però, il dispositivo si comporta abbastanza bene, anche se non sempre le notifiche del nostro smartphone arrivano sul wearable. Questo, però, potrebbe essere un problema legato più al software che altro. Vi ricordo, in ogni caso, la possibilità di attivare il display con una semplice rotazione del polso.

Autonomia

Kepup ha deciso di installare su questo modello una batteria da 260 mAh, un'unità in grado di concludere anche 6 giorni consecutivi. Non si riesce ad andare oltre ma solo nel caso in cui lo utilizziate come il sottoscritto, dunque con la rilevazione della frequenza cardiaca sempre attiva, così come il bluetooth. In condizioni più normali, con meno di cinquanta notifiche ed il bluetooth scollegato, è possibile anche raggiungere i 9 giorni di autonomia. Non temente il cavo di ricarica, perché in ogni caso si passa dal 5 al 100% in poco meno di 1 ora e 20 minuti.

Prezzo & Conclusioni

Questo Kepup W200 viene attualmente venduto su AliExpress al prezzo di circa 30 euro. Trovate qui sotto il link d'acquisto.

N.B. Se non doveste visualizzare il link all'acquisto, vi consigliamo di disabilitare AdBlock.

http://Kepup%20W200%20–%20AliExpress

Approfitta subito dell'esclusivo coupon di GizChina.it e porta a casa il nuovo Kepup W200 ad un prezzo super!

More Less
24,47 €
LinkedIn

Alla luce di quanto visto all'interno di questa recensione penso che questo dispositivo sia adatto ad un cerchio ristretto di persone. Anzi, penso invece che alla fine si tratti della maggioranza della popolazione, ovvero quella meno attenta al fitness e alla rilevazione di ogni singolo parametro vitale. Resta, in ogni caso, più una smartband che uno smartwatch, anche per via delle diverse feature che gli mancano. Se non avete troppe pretese lato sportivo, dunque, questo potrebbe essere il prodotto giusto per voi.

Credo che alla fine Kepup abbia prodotto un terminale valido sotto tanti aspetti ma, purtroppo, ancora un po' acerbo. Con qualche affinamento, anche lato software, il prodotto potrebbe tornare a nuova vita ed entrare veramente in concorrenza con altri dispositivi simili.

⭐️ Scopri il nuovo Volantino Settimanale di GizChina con offerte e coupon esclusivi sempre diversi.
Honor