Recensione Realme GT 5G: la rivincita dei flagship killer!

Realme GT 5G

Top di gamma e low-cost possono essere usati nella stessa frase? Solitamente no, ma con Realme sappiamo che tutto è possibile. Infatti, pochi giorni fa il brand cinese ha presentato il suo nuovo smartphone dalle prestazioni al top, ma con uno dei prezzi più bassi sul mercato per la sua fascia di riferimento: stiamo parlando del nuovo Realme GT 5G!

Qualcomm Snapdragon 888, display Super AMOLED in Full HD+ e ricarica rapida a 65W, queste sono solo alcune delle sue features. Sarà riuscito a sorprenderci? Sarà lo smartphone con il miglior rapporto qualità/prezzo? Scopri di più all'interno della recensione completa.

Recensione Realme GT 5G

Unboxing – Realme GT 5G

La confezione di vendita è realizzata in cartonato nero ed al suo interno è presente la seguente dotazione:

  • Realme GT 5G;
  • alimentatore con ricarica rapida a 65W;
  • cavo USB – USB Type-C;
  • cover in silicone;
  • spillino per lo slot SIM;
  • manualistica.

Design e costruzione

Del Realme GT 5G è disponibile anche la variante in pelle vegana, che personalmente reputo più bella, accattivante e esclusiva. L'assetto sportivo rende più l'idea di GT e porta il lusso su una fascia economica.

Il nostro sample è la variante in vetro che lo rende un po' più simile ad altri modelli già presenti sul mercato ma che comunque ha una colorazione e una trama che regalano dei bei giochi di luce. Più nel dettaglio la back cover in vetro va dal blu scuro/nero ad un blu elettrico.

Realme GT 5G

I materiali utilizzati sono di buona qualità e la sensazione al tocco è veramente ottima, peccato solo che il frame laterale sia in policarbonato e non in alluminio. Inoltre, faccio presente che la scocca tende a trattenere parecchie ditate e un po' di polvere, ma con una passata sulla maglietta si pulirà rapidamente.

Il vantaggio principale di questa variante, rispetto a quella in pelle, è lo spessore più contenuto di 0.7 millimetri. Le dimensioni sono dunque di 158.5 x 73.3 x 8.4 mm per un peso di 186 gr. Devo dire che lo smartphone è abbastanza maneggevole e si lascia usare bene con una mano sebbene non possa essere definito compatto.

Alcuni dettagli in giallo vengono richiamati in alcuni punti dello smartphone, come ad esempio sul tasto di accensione sul profilo destro, mentre su quello opposto troviamo il bilanciere del volume e lo slot dual SIM. Inferiormente si può notare l'ingresso USB Type-C, il microfono principale, lo speaker di sistema e l'ingresso jack audio da 3.5 mm.

Display

Il Realme GT 5G possiede un display Samsung Super AMOLED da 6.43″ con risoluzione Full HD+ (2400 x 1080 pixel), rapporto in 20:9, refresh rate a 120 Hz, frequenza di campionamento del tocco a 360 Hz e densità di 409 PPI.

Il pannello utilizzato su questo Realme è di buonissima qualità, in quanto i colori sono ben calibrati e decisamente d'impatto, ma senza scadere mai in una saturazione troppo elevata. In qualsiasi caso attraverso le impostazioni potrete decidere tra 3 calibrazioni differenti.

Realme GT 5G

Avrei preferito una luminosità massima un pochino più alta, ma si riesce a leggere discretamente anche nei picchi di sole più intenso. Il refresh rate si spinge fino ai 120 Hz e come ormai ben saprete, si avrà una fluidità ancor migliore così come l'esperienza nel gaming.

Nel menù apposito ci sono tante altre chicche come le funzioni per migliorare i colori in video, l'effetto nitidezza per immagini video, la modalità HDR luminosa, l'always-on display con relativa e abbondante personalizzazione e l'illuminazione ai bordi.

Hardware e prestazioni

Il Realme GT 5G è lo smartphone con Qualcomm Snapdragon 888 più economico sul mercato, stiamo parlando di un chipset comprensivo di un processore octa-core con frequenza di clock massima di 2.84 GHz, una GPU Adreno 660, 8 GB di RAM LPDDR5 e 128 GB di memoria interna UFS 3.1 non espandibile tramite microSD.

Realme GT 5G

Inutile dire quanto lo smartphone sia rapido, in quanto il chipset coadiuvato dal software snello e reattivo, garantiscono una fluidità nell'utilizzo quotidiano pari ai migliori top di gamma sul mercato. L'apertura delle app avviene velocemente e lo switch tra queste non presenta problemi nemmeno con applicativi più pesanti. Insomma, una macchina affidabile per la vita di tutti i giorni.

Nel gaming il Realme GT 5G non indietreggia di un metro, in quanto anche i titoli più pesanti come PUBG vengono eseguiti con dettagli al massimo (Ultra HD, HDR e fps elevati) e senza cali evidenti di frame. Ovviamente non vengono mostrate incertezze con giochi casual come Clash Royale, Subway Surfers o Brawl Stars.

Realme GT 5G

In tutto ciò faccio presente che sono rimasto soddisfatto anche del feedback aptico, il quale ha una bella vibrazione netta, piacevole e per nulla fastidiosa.

Fotocamera

Passando alla fotocamera, il Realme GT 5G possiede una tripla fotocamera posteriore con sensore principale Sony IMX682 da 64 mega-pixel e f/1.8, un ultra grandangolare da 8 mega-pixel, f/2.3 e angolo di 119° e uno macro da 2 mega-pixel e f/2.4.

Realme GT 5G

La fotocamera è l'unico compromesso da dover accettare su questo Realme GT 5G, in quanto i risultati sono simili a quelli di un medio gamma. Con il sensore principale in diurna si realizzano bei scatti, i quali sono caratterizzati da una definizione sufficiente, un buon bokeh naturale e una resa discreta se paragonato a smartphone su questa fascia di prezzo. La grandangolare e lo zoom restituiscono fotografie appena sufficienti, in quanto i colori sono meno saturi, c'è meno definizione e una gestione delle luci inferiore.

Nonostante tutto mi sento di dire che in diurna si abbia una resa sufficiente, sebbene non all'altezza dei top di gamma da 800/1000 euro, ma questo è più che normale visto il suo prezzo.

In notturna gli scatti sono appena sufficienti, la vera chicca è la modalità notte che fornisce maggior luminosità agli scatti e c'è un ottimo contrasto e gestione delle luci. Peccato che la definizione non sia altissima e che ci sia bisogno di tenere ben salda la mano durante gli scatti per non farli venire micromossi. Per il resto la grandangolare è poco utile e le macro hanno un buon bokeh naturale.

Frontalmente invece troviamo una selfie camera da 16 mega-pixel con apertura f/2.5, la quale mi ha convinto in diurna grazie ad una buona gestione delle luci e dei colori, oltre ad una buona definizione. In notturna con poca luce i risultati non sono un granché a causa del rumore digitale.

In conclusione le fotografie sono in linea con la fascia di prezzo che va dai 250 ai 400 euro, ma non sono paragonabili con smartphone che superano la soglia dei 700 euro.

I video possono essere girati fino ad un massimo di 4K a 30 fps, oltre i classici Full HD a 60 e 30 fps. Non troviamo una stabilizzazione ottica, ma una digitale che si agisce sufficientemente. Molto rapido l'autofocus, buoni i colori e la gestione delle luci.

Audio e connettività

L'audio in uscita dal doppio speaker stereo (inferiore e capsula auricolare) è abbastanza potente, ma tende a privilegiare maggiormente le frequenze alte e medie a discapito di quelle basse. Insomma, una sufficienza che non lascia di stucco.

In cuffia la situazione migliora, mentre in capsula auricolare l'audio è cristallino e il microfono svolge molto bene il suo lavoro.

Lato connettività il Realme GT 5G supporta il 5G NSA+SA, oltre che il 4G+, il Wi-Fi 6, Bluetooth 5.2, NFC, GPS/GLONASS/Beidou/Galileo/QZSS, jack audio da 3.5 mm e ingresso USB Type-C. In questi giorni di test il comparto si è dimostrato affidabile sia nella ricezione che nella navigazione satellitare in cui il segnale viene agganciato rapidamente e rimane saldo.

Il sensore d'impronte digitali si trova sotto al display ed è molto rapido e preciso nel rilevamento del dito. A coadiuvarlo c'è anche il riconoscimento facciale classico di Android, il quale ha mostrato degli ottimi risultati anche con poca luce.

Software

Arrivando al software, il Realme GT 5G è basato su Android 11 con interfaccia proprietaria Realme UI 2.0, una UI che abbiamo già avuto modo di apprezzare in passato.

Realme GT 5G

Purtroppo all'avvio si trovano sempre molte applicazioni pre-installate, quello che nel gergo chiamiamo bloatware. A parte questo il sistema è molto rapido, fluido e piacevole da utilizzare, in quanto ben organizzato ed esteticamente gradevole.

Tra l'altro una delle chicche della Realme UI è proprio l'ampia personalizzazione che va dai temi, alle icone, i font, gli Always-on display. Non dimentichiamoci poi delle funzionalità aggiuntive come la sfera assistiva, gli screenshot con le gestures, lo schermo diviso, le modalità di gioco, la barra laterale intelligente e tanto altro ancora.

Autonomia

Sotto la bella scocca troviamo una batteria da 4500 mAh, la quale ci garantisce una buonissima autonomia. Infatti con utilizzo medio/intenso possiamo arrivare tranquillamente alle 5 ore e mezza di display attivo. Se siete più parsimoniosi e utilizzerete anche le modalità di risparmio energetico si raggiungeranno facilmente anche le 6 ore.

Inoltre, il Realme GT 5G supporta anche la ricarica rapida a 65W che porterà la batteria dallo 0 al 100% di carica in soli 35 minuti.

Conclusioni – Realme GT 5G

Prima di trarre le conclusioni è bene parlare di prezzo, perché proprio alla luce di quest'ultimo il Realme GT 5G ha richiamato molto il claim di flagship killer di cui OnePlus si vantava tanto nei primi modelli. Infatti, la variante da 8/128 GB è in pre-ordine in promozione a 399 euro, successivamente sarà possibile acquistarla a 449 euro. Qualora vogliate delle memorie più ampie allora dovrete optare per la variante 12/256 GB disponibile solamente nella colorazione Racing Yellow in pelle vegana, la quale vi verrà a costare 549 euro.

Nonostante tutto, il prezzo rimane sempre piuttosto contenuto rispetto alla concorrenza seppur a livello di specifiche tecniche lui è un top di gamma a tutti gli effetti. L'unico compromesso su cui dovrete passare sarà la fotocamera, in quanto gli scatti sono più simili a quelli della fascia media che altro.

Qualora foste alla ricerca di un dispositivo con performance di alto livello, sia per la produttività che per il gaming, senza rinunciare ad un ottimo display e una buona autonomia allora avete trovato lo smartphone ideale. Se invece cercate un camera phone allora dovrete aumentare notevolmente il budget e optare su qualcosa di diverso.

N.B. Se non doveste visualizzare il box con codice o il link all'acquisto, vi consigliamo di disabilitare l'AdBlock.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .