Recensione Proscenic 850T: a questo prezzo il robot che aspira e lava i pavimenti è IMBATTIBILE

Lo ammetto, prima di provare il Proscenic 850T ero molto prevenuto. E lo ero non perché non mi fido dell'azienda, anzi, sono ormai anni che il brand rappresenta un'alternativa economica e di buona qualità ai brand più famosi. Lo ero perché, dopo aver provato alcuni tra i migliori robot aspirapolvere e lavapavimenti del 2020, ero convinto che le prestazioni del Proscenic 850T fossero proporzionate al suo prezzo, decisamente basso.

Ma mi sbagliavo, e quando mi sbaglio in questo modo non posso che esserne felice: in realtà il Proscenic 850T è stata una delle più grandi sorprese tra i robot aspirapolvere e lavapavimenti che ho provato nel 2020, e lo è stato non solo per il prezzo (costa poco più di 230 euro) ma soprattutto per la qualità e per la potenza d'aspirazione.

Recensione Proscenic 850T: tra i migliori robot aspirapolvere e lavapavimenti del 2020 per rapporto qualità/prezzo

Contenuto della confezione

Realizzata in cartone e totalmente monocromatica, la confezione del Proscenic 850T è molto “basic”, ma ricca di accessori di tutti i tipi soprattutto se confrontata a quella dei diretti concorrenti nella sua fascia di prezzo.

All'interno della scatola con cui viene venduto il Proscenic 850T troviamo:

  • Robot aspirapolvere e lavapavimenti;
  • Contenitore della polvere (nel corpo);
  • Contenitore 2-IN-1;
  • Nastro magnetico;
  • Panni per lavapavimenti;
  • Spazzolina di pulizia;
  • Spazzole laterali;
  • Telecomando;
  • Filtro di HEPA;
  • Base di ricarica.

Design e materiali

Realizzato con la tipica forma circolare, il design del Proscenic 850T è molto semplice. Nella parte superiore non è presente alcuna torretta per la mappatura laser, e la cover in plastica nero lucido presenta delle linee disegnate che vanno a formare una sorta di U. È alto 8,3 cm ed ha un diametro di 32,5 cm, il che lo rende tra i più compatti della categoria, permettendogli di infilarsi anche in zone nelle quali i modelli più grandi (e soprattuto quelli con la torretta laser) non riuscirebbero ad entrare.

Sempre nella parte superiore è presente un pannello touch che include due tasti con i quali si potrà gestire l'avviamento del robot, oppure lo si potrà far tornare alla base, sotto i quali si trova l'indicatore del segnale WiFi con il quale si potrà sempre verificare lo stato della connessione alla propria rete senza fili.

Stiamo parlando di un robot che non solo aspira lo sporco, ma che lava e lucida i pavimenti e per questo è possibile utilizzare due contenitori separati: quello pensato solo per l'aspirazione dello sporco ha una capienza da 500 ml, mentre quello combinato (cioè quello in cui verrà accumulato lo sporco e che contiene l'acqua per il lavaggio) riesce a contenere 280 ml di polvere e 300 ml di acqua. E, certo, non si tratta dei contenitori più grandi visti in un dispositivo del genere, ma sono più che sufficienti per la gestione delle pulizie in un appartamento di circa 120 mq.

Ottime le ruote, decisamente carrozzate, che spinte dai potenti motorini permetteranno al Proscenic 850T di superare sempre gli ostacoli e di salire anche su piccoli gradini, purché non siano più alti di 1.5 centimetri circa, oppure di aspirare anche sui tappeti: ma, attenzione, in questo caso è importante disattivare la modalità lavaggio.

L'unico tasto dolente del Proscenic 850T, in quanto a materiali, riguarda la base di ricarica: gli ingegneri di Xiaomi hanno ben pensato di produrre una basetta di ricarica molto compatta e leggera, che però ho trovato decisamente poco stabile sul pavimento.

Applicazione: ProscenicHome è meglio di quanto credessi

La gestione del Proscenic 850T avviene tramite l'applicazione Proscenic Home, ossia quell'app con cui l'azienda ha pensato di accentrare tutti i dispositivi del suo ecosistema, un po' come fa Xiaomi. E devo ammetterlo, seppure inizialmente non ne ero un fan, mi sono dovuto nuovamente ricredere anche se c'è un particolare che proprio non sono riuscito a farmi andare giu.

Dopo aver effettuato la connessione alla rete senza fili e la prima mappatura della casa, che vi consiglio di fare eliminando tutti gli eventuali ostacoli che potrebbe trovare il robot aspirapolvere nel suo cammino, il controllo delle diverse modalità di lavaggio e aspirazione, tutte le funzionalità integrate nel robot aspirapolvere si possono modificare e gestire con estrema semplicità.

Anche il Proscenic 850T crea una planimetria della casa piuttosto dettagliata, che però non viene memorizzata: in soldoni, ogni volta che si spegne o riavvia il dispositivo verrà creata una nuova piantina.

Nell'applicazione è inoltre possibile gestire le pulizie programmate, controllare il resoconto delle pulizie e lo stato di usura degli accessori (come filtro e spazzole) ed accedere ad una guida che aiuterà l'utente all'associazione con Alexa, in modo da gestire la pulizia anche con la voce.

Qualora invece non la si volesse utilizzare, è possibile sostituire totalmente l'applicazione con un buon vecchio telecomando incluso nella confezione, con il quale si potranno gestire anche funzionalità avanzate, come la regolazione del flusso d'acqua.

Potenza di aspirazione e qualità della pulizia – Proscenic 850T

Ok, allora, ricordate quando considerai “incredibile” (e sì, le virgolette sono volute) la potenza di aspirazione di 2600 Pa del Viomi V3? Ebbene, sappiate che quella del Proscenic 850T la riesce a superare, e pure di parecchio: il robot aspirapolvere e lavapavimenti dell'azienda è in grado di arrivare a ben 3000 Pa, ed è un risultato niente male considerando il prezzo di vendita.

Nei nostri test il Proscenic 850T è riuscito ad aspirare praticamente qualsiasi cosa, dalla polvere ai capelli, dai peli di animali agli intrugli strani che spargo sul pavimento ogni volta che testo un robot aspirapolvere e lavapavimenti. Buono anche il lavaggio, che è chiaramente più adatto a lucidare e/o igienizzare le superfici piuttosto che rimuovere le macchie ostinate, che può essere gestito in base a 3 livelli di intensità. La rumorosità è nella media e varia tra i 62 ai 75 dB, in base alla modalità di aspirazione scelta.

Buona anche la navigazione e la gestione degli ostacoli. Nonostante non sia dotato di una torretta laser, il Proscenic 850T procede alla pulizia seguendo una logica ben precisa, che ne ottimizza le prestazioni. È presente un sensore anti-caduta con il quale il robot rileverà eventuali gradini, ed è possibile utilizzare tre modalità distinte:

  • Auto;
  • Edge, per gli angoli e i bordi della stanza;
  • Spot, per pulire un punto preciso della casa con un movimento a spirale.

Autonomia della batteria

La batteria del Proscenic 850T è una 2600 mAh ed è stata in grado di garantire all'aspirapolvere quasi 2 ore di pulizia con la minima potenza di aspirazione. Chiaramente, scegliendo di aspirare lo sporco con la massima potenza, l'autonomia ne risente molto, ma continua ad essere più che sufficiente alla pulizia di ambienti di dimensioni medio-grandi.

Nella media i tempi di ricarica: per una carica completa dallo 0% al 100% di batteria, sono necessarie circa 3 ore.

Prezzo e considerazioni – Proscenic 850T

Il prezzo del Proscenic 850T è di 239 euro su Amazon (trovate link ed eventuali sconti in basso). E nonostante il prezzo molto contenuto è uno dei modelli che offre una delle migliori performance in quanto a potenza d'aspirazione e pulizia.

Certo, il sistema di navigazione potrebbe sembrare piuttosto limitato rispetto ai modelli più costosi e blasonati, ma a questo prezzo qualche compromesso è più che necessario. Dispone di un filtro HEPA a 2 livelli, ottimo per chi soffre di allergie, è compatibile con gli assistenti digitali, ha il telecomando, insomma: a questo prezzo, il Proscenic 850T è quasi imbattibile.

N.B. Se non doveste visualizzare il box con codice o il link all'acquisto, vi consigliamo di disabilitare l'AdBlock.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .