Recensione Lenovo Yoga 530: la configurazione targata AMD

Il Mobile World Congress 2018 ci ha dato modo di vedere per la prima volta la nuova line-up di computer proposti da Lenovo. Oltre alle configurazioni di fascia più alta, che ovviamente sono caratterizzate da prezzi importanti, sono stati presentati anche alcuni prodotti mid-range, dai costi più contenuti. Uno di questi era il Lenovo Yoga 530, un convertibile 2in1 con chipset targato Intel. La nostra configurazione, però, differisce da quella visionata in fiera, perchè sul modello che abbiamo avuto in prova troviamo un processore AMD, con scheda grafica Radeon Vega 8. Per sapere, quindi, quali prestazioni può offrire un tale setup, seguite la nostra recensione completa.

Recensione Lenovo Yoga 530

Unboxing

All'interno della confezione di vendita troviamo:

  • Lenovo Yoga 530;
  • alimentatore da 65W;
  • breve manuale d'istruzioni;
  • card di garanzia del prodotto.

Lenovo Yoga 530

Design & Materiali

Lenovo Yoga 530 presenta dimensioni di 328 x 229 x 17.6 mm di spessore, con un peso complessivo di 1.6 Kg. L'intera scocca è realizzata completamente in plastica, ad eccezione della superficie interna contenente la tastiera, che è in alluminio. Dal punto di vista strutturale, però, il prodotto è davvero molto solido e ben costruito, senza che vi siano scricchiolii o importanti imperfezioni di fabbrica.

Lenovo Yoga 530

Le cerniere posteriori sono di ottima fattura, restituendo sempre la stessa resistenza iniziale. Questo è un fattore molto importante per un tale prodotto, che deve sostenere giornalmente diverse flessioni. Sullo stesso profilo, inoltre, sono ben visibili una serie di feritorie orizzontali, che corrono lungo tutto il frame laterale, e che fungono da valvola di sfogo per il calore accumulato all'interno del computer.

Lenovo Yoga 530

In riferimento al numero di porte implementate su questo convertibile troviamo, sulla destra, un tasto di accensione/spegnimento, il lettore di schede 4in1, l'ingresso USB 3.0 ed una porta per il sistema di sicurezza Kensington. Dal lato opposto abbiamo, invece, l'ingresso per l'alimentazione del computer, un LED di stato, una porta HDMI, un ingresso USB 3.0, un ingresso USB Type-C ed il foro mini jack per le cuffie.

Voltando il dispositivo di 180°, è possibile accedere al profilo inferiore. Oltre alle viti di fissaggio, sono presenti due feritoie per l'espulsione dell'aria, nonchè due speaker laterali e ben tre gommini per garantire una buona stabilità della struttura.

Lenovo Yoga 530

Tastiera & Touchpad

La tastiera integrata su questo prodotto presenta un layout italiano, dotandosi anche di una retroilluminazione su due livelli d'intensità. Quest'ultima è uniforme, non presentando zone particolamente cupe. In ogni caso, la qualità dei tasti sembra ottima, perchè pur avendo una corsa non troppo breve, riescono ugualmente a soddisfare per la loro precisione ed immediatezza. La distanza tra le varie componenti, infatti, è ottima, riducendo in questo modo le possibilità di errore in fase di scrittura.

Lenovo Yoga 530

Le due superifici ai lati del touchpad centrale sono abbastanza ampie da permettere ai nostri polsi di poggiarsi comodamente. Le ore di lavoro davanti a questo convertibile passeranno, così, molto meno faticosamente.

Il touchpad presenta una superficie ampia e liscia, che propone una buona sensibilità fin quasi agli estremi. Ovviamente troviamo la compatibilità con tutte le gesture di Windows. In ogni caso restituisce un buon feedback, non perdendo mai colpi nell'utilizzo quotidiano.

A sinistra del touchpad, quasi a filo con la scocca, troviamo un sensore biometrico per lo sblocco del dispositivo ed il pagamento online. La reattività è abbastanza buona per questo tipo di prodotto, risultando molto preciso.

Lenovo Yoga 530

Display

Su questo prodotto troviamo un display LCD touchscreen IPS da 14″, in risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel). I colori restituiti dal pannello non sono troppo accesi, perchè presentano una saturazione davvero bassa. Nonostante questo, la resa generale è buona, proponendo angoli di visuale sufficienti ed un buon contrasto. Il vetro lucido può, però, infastidire in esterna, sotto la luce diretta del sole, perchè tutti i riflessi non permettono di vedere bene i contenuti a schermo. La luminosità massima è, invece, buona in ambienti interni, risultando perfino fastidiosa in alcune circostanze.

Lenovo Yoga 530

Il pannello frontale possiede una supeficie touchscreen, a 10 tocchi, molto soddisfacente. Pur con l'utilizzo delle proprie dite, non avrete particolari problemi a muovervi all'interno dell'interfaccia, sebbene Windows non sia uno dei migliori sistemi da questo punto di vista. Nel caso in cui foste alla ricerca di maggior precisione è possibile acquistare, comunque, la Thinkpad Pen Pro, che vi permetterà d'interagire più agevolemente con lo schermo. Questo prodotto possiede ben 2048 livelli di sensibilità alla pressione, garantendo una latenza bassa ed ottime performance in fase di disegno. Sulla sua superficie sono stati aggiunti anche 2 tasti fisici, che una volta premuti permettono di sfruttare diverse funzioni personalizzate. Utilizzando Windows Ink, inoltre, potrete godere di un'esperienza ancora più immersiva.

Lenovo Yoga 530

Ruotando il display di 360° avrete l'opportunità di utilizzare questo convertibile come un vero e proprio tablet, sebbene il peso e le dimensioni non siano del tutto appropriate per questo tipo di uso. La tastiera, in questa configurazione, si disattiverà automaticamente, permettendovi di lavorare con il solo touchscreen. In ogni caso, è consentito lo sfruttamento di questo device in qualsiasi angolazione possibile, offrendo un'assoluta versatilità.

Hardware

A bordo di Lenovo Yoga 530 abbiamo un processore AMD Ryzen 5 2500U, una CPU quad-core con frequenza di clock base di 2.0 GHz e turbo boost fino a 3.6 GHz. La scheda grafica integrata è una AMD Radeon Vega 8, una componente con frequenza massima di 1,1 GHz. Dal punto di vista delle memorie, siamo in presenza di una RAM DDR4 da 8 GB, con uno storage interno affidato ad un SSD da 256 GB (238 disponibili). RAM e SSD possono essere sostituiti manualmente, rimuovendo le viti che tengono in posizione la scocca inferiore.

Le temperature d'esercizio sono sempre abbastanza contenute, sebbene le due ventole interne causino un'eccessiva rumorosità quando girano alla massima velocità. Rimane il fatto che solo la parte superiore della tastiera soffre di un leggerissimo tepore in situazioni di forte stress della CPU.

Performance

Le prestazioni restituite dal convertibile sono di ottimo livello per chiunque ne faccia un utilizzo prettamente scolastico. Non abbiamo mai registrato nessun problema con la navigazione web, così come con i vari programmi dedicati alla scrittura di testi, come Word e Open Office Writer. Il comparto hardware, però, permette di spingersi anche leggermente oltre, potendo sfruttare abbastanza agevolmente anche Adobe Photoshop e Premiere, con le dovute precisazioni. Queste applicazioni, ed altre affini, sono in grado di lavorare abbastanza bene, permettendoci di spingere le potenzialità dell'hardware ad un livello leggermente superiore rispetto ai prodotti di fascia inferiore, confezionando lavori anche più complessi. I soli 8 GB di RAM sono uno dei pochi limiti in ambito produttivo, in quanto alcune operazioni più complesse richiederanno un tempo maggiore, con il rischio d'inchiodare l'intero sistema.

Non avrete nessun problema nella fruizione dei contenuti video, anche in streaming. Lenovo Yoga 530 permette, infatti, di guardare qualsiasi formato video in circolazione, anche in formato 4K, pur non disponendo di un display in grado di supportare tale risoluzione.

Sotto il profilo videoludico questa macchina permette di giocare in tranquillità con alcuni titoli più datati, mostrando qualche grosso limite solo con i giochi più recenti. Su Formula 1 2017, ad esempio, non si riesce a sfondare il muro dei 30 fps, con minimi di 20 fps che ne rendono quasi frustrante l'esperienza. Con il tanto acclamato Fortnite, invece, supererete difficilmente i 50 fps, offrendo una stabilità veramente bassa. Con il nuovissimo PES 2019 non sarà possibile, poi, eseguire nessuna partita, perchè il frame-rate è ridicolo.

Lenovo Yoga 530

Software

Windows 10 Home è il sistema operativo implementato su questo convertibile. Le sue caratteristiche principale sono, ormai, ben note alla maggior parte del pubblico. Trattandosi di un dispositivo 2in1, in questo caso è presenta anche la funzionalità Windows Ink, che permette di accedere ad alcune funzioni aggiuntive per l'utilizzo con la penna capacitiva.

La modalità tablet, attivabile con una rotazione dello schermo oltre i 180°, vi offre un'interfaccia leggermente modificata. Le singole applicazioni mostreranno, però, lo stesso stile di sempre.

Una soluzione software di particolare importanza è AMD SenseMI Technology, che grazie alla potenza computazionale riesce ad adattarsi al nostro stile di utilizzo del computer, ottimizzando i processi più utilizzati, così da rendere il sistema più scattante e meno energivoro.

Lenovo mette a disposizione dell'utente la possibilità di gestire personalmente un set di voci relative alla scheda grafica. Le prestazioni in gaming godono di alcune tecnologie, atte a migliorare l'esperienza videoludica. Nel caso in cui, però, il sistema fatichi a gestire un determinato titolo, non dovrete disperarvi. Il software (AMD Radeon Setting) afferente alla scheda grafica, una Radeon Vega 8, vi permetterà di abilitare o disabilitare alcune impostazioni, che potrebbero migliorare la vostra esperienza di gioco. Questo tipo di controllo vale, però, anche per il setup del profilo video.

L'azienda produttrice mette a disposizione anche un altro servizio, chiamato Lenovo Vantage, grazie al quale monitorare la propria esperienza con il prodotto. Potrete avere delucidazioni sull'hardware e conoscere lo stato di salute del terminale, avendo accesso diretto anche all'assistenza Lenovo.

Connettività & Audio

A livello di connettività, su Lenovo Yoga 530 troviamo un modulo Wi-Fi ac Dual Band dalle buone prestazioni, che sicuramente supera ampiamente la sufficienza in tema di copertura. Anche nei punti più ostici la ricezione è discreta, permettendoci di navigare sul web abbastanza velocemente.

Troviamo anche il Bluetooth 4.1, nonchè due porte USB 3.0 ed una USB Type-C.

Sono due gli speaker montati su questo device, ed entrambi sono posizionati nella parte inferiore. Difficile spiegare il motivo di questa scelta ma, a differenza di altri notebook, questo Lenovo permette di usufruire dei contenuti multimediali modificando a piacere la posizione dello schermo. Il modo in cui il suono viene percepito dall'utente può, quindi, cambiarea seconda della configurazione scelta. L'intero sistema è stato sviluppato, comunque, in collaborazione con Harman, nota casa statunitente facente capo a tanti brand più blasonati (tra cui JBL, Harman Kardon, AKG Acoustics). La resa acustica non è, però, delle migliori. I bassi sono quasi del tutto assenti e, in generale, il suono risulta piatto.

La webcam frontale è da 1 mega-pixel ma la qualità non è sufficiente. Nonostante questo le videochiamate sono sempre piacevoli, anche sul fronte audio.

Lenovo Yoga 530

Autonomia

L'azienda non ha specificato sul proprio sito quale sia la batteria presente su Lenovo Yoga 530. Dai valori nominali è possibile risalire, però, ad un dato numerico. Dovremmo essere, quindi, al cospetto di circa 6000 mAh. A fronte di questa cifra, abbiamo totalizzato circa 4 ore e 30 minuti di utilizzo continuo, lavorando principalmente su un editor di testo, usando Premiere per circa 20 minuti e accumulando un buon quantitativo di tempo passato su Chrome.

La ricarica completa, dal 10 al 100%, avviene in circa 2 ore, grazie all'alimentatore presente in confezione, da 65W. Le sue dimensioni non sono eccessive, pur rusultando scomodo in mobilità.

Conclusioni

Lenovo Yoga 530 viene venduto, nella nostra configurazione, ad un prezzo di listino di 799 euro.

Probabilmente il livello di prezzo proposto è più alto rispetto alle attese, perchè a 100 euro in meno sarebbe stato sicuramente più appetibile. La qualità, in ogni caso, non è in discussione. Nell'utilizzo quotidiano le prestazioni sono di ottimo livello, offrendo un'affidabilità sempre buona. Un convertibile di questo tipo è, quindi, molto versatile, soprattutto con la propria penna digitale in abbinamento. Purtroppo la Thinkpad Pen Pro è venduta a parte, a poco più di 40 euro, ma questa scelta è adottata da molti altri brand. Per i più creativi rappresenterà, però, sicuramente uno strumento indispensabile.

619,99€
699,00
disponibile
1 nuovo da 619,99€
1 usato da 576,59€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 21/01/2019 00:16