Huawei Mate 20 e Huawei Mate 20 Pro ufficiali con tripla fotocamera e Kirin 980

huawei

Dopo aver essere stati letteralmente sommersi dai rumors e dalla indiscrezioni, finalmente i nuovi top di gamma del gigante cinese sono stati presentati ufficialmente al pubblico. Ecco a voi Huawei Mate 20 e Huawei Mate 20 Pro, i flagship che provano ancora una volta a cambiare le carte in tavola, con una tripla fotocamera migliorata, un chipset nuovo di zecca e tantissime novità.

Ecco i nuovi top di gamma della serie Mate

La prima differenza rispetto ai due nuovi modelli è rappresentato dal display e dalla back cover (quest'ultima realizzata in vetro e con un particolare pattern per aumentare il grip). Huawei Mate 20 “si accontenta” di un pannello LCD dalle dimensioni generose (6.53 pollici di diagonale) con risoluzione Full HD+ ed un notch a goccia; il retro è caratterizzato da una tripla fotocamera quadrata, accompagnata da un classico lettore d'impronte digitali.

Il fratello maggiore Huawei Mate 20 Pro osa maggiormente, con un display OLED leggermente più “piccolo” (6.39 pollici) ma con risoluzione Quad HD+, un sensore ID integrato direttamente nello schermo con tecnologia DPS (Dynamic Pressure Sensing). In questo caso abbiamo a che fare con un notch più ampio, il quale ospita una selfie camera da 24 mega-pixel con tecnologia VSEL (Vertical Surface Emitting Laser), per il riconoscimento del volto.

Entrambi i top di gamma sono equipaggiato con il nuovo Kirin 980, il quale potrà finalmente mostrarci tutto il suo potenziale. Si tratta della prima soluzione al mondo a 7 nm, con architettura 2 Big + 2 Middle + 4 Little con un cluster dual-core A76 a 2.6 GHz, un dual-core A76 ad 1.92 GHz ed un cluster A55 ad 1.8 GHz. Il tutto sarà accompagnato da 4/6 di RAM LPDDR4X-2133 dual channel e da 128 GB di storage UFS 2.1. Per i dettagli sulle configurazioni dei device vi invitiamo a dare un'occhiata alle schede tecniche presenti in basso.

La memoria interna degli smartphone è espandibile ulteriormente tramite la nuova scheda NanoSD, un formato inedito realizzato da Huawei appositamente per l'occasione. Si tratta di una soluzione delle dimensioni di una Nano SIM, con una capienza massima di 512 GB. Sarà possibile inserire due SIM oppure una SIM ed una NanoSD.

La versione maggiorata arriva con una batteria più capiente rispetto al precedente P20 Pro, ovvero un'unità da 4200 mAh con tecnologia Supercharge 2.0 fino a 40W, capace di ricaricare fino al 70% di batteria in soli 30 minuti (in tutta sicurezza grazie alla certificazione  TUV Rheinland). Presente all'appello anche la ricarica wireless Qi da 15W che potrà essere sfruttata anche in modalità Reverse per ricaricare un altro device dotato di ricarica wireless. Nel caso di Huawei Mate 20 la batteria sarà di “soli” 4000 mAh, rinunciando alla ricarica wireless ed implementando la classica SuperCharge da 22.5W.

Ciliegina sulla torta, stavolta avremo a che fare con uno smartphone (ancora una volta il Pro) con certificazione IP68 contro polvere e liquidi fino ad 1.5 m di profondità. Prima di addentrarci nei meandri del comparto fotografico e della varie feature, vi ricordiamo che sarà presente Android 9 Pie out of the box, sotto forma di EMUI 9.0.

Comparto fotografico

Ancora una volta Huawei ci offre un comparto fotografico co-ingegnerizzato con Leica, nuovamente composto da tre moduli. La tripla fotocamera adotta un design rinnovato e si presenta come un quadrato posto al centro della parte alta della back cover.

Huawei Mate 20 Pro monta un sensore principale da 40 mega-pixel (f/1.8) con tecnologia Light Fusion, la quale combina 4 pixel in 1 al fine di ottenere un'immagine con qualità migliorata. Abbiamo poi un teleobiettivo da 20 mega-pixel (f/2.2) che permette di ottenere uno zoom ottico 3X (ed uno zoom ibrido 5X). Si conclude con un modulo da 8 mega-pixel (f/2.4) per effettuare scatti grandangolari.

Il Mate 20 arriva con una tripla fotocamera differente, da 12 + 16 + 8 mega-pixel con aperture f/1.8-2.4. In questo caso abbiamo una lunghezza focale di 17-52 mm, per uno zoom 2X. Anche in questo caso non mancherà la grandangolare anche se dovremo rinunciare agli scatti super ravvicinati.

Entrambi i moduli fotografici potranno fare affidamento sulle funzionalità AI avanzate permesse dalla doppia NPU del Kirin 980, come la modalità Night Shot (per scatti luminosi anche con pochissima luce), i video con riconoscimento AI, l'AI Smart Zoom.

Feature

Tramite HiVision sarà possibile utilizzare la piattaforma per il riconoscimento delle immagini tramite AI (con un funzionamento simile a Google Lens), che permette di accedere ad alcune chicche decisamente interessanti (come il riconoscimento dei cibi al fine di determinarne il contenuto di calorie).

Con l'integrazione con Microsoft Translator sarà possibile effettuare traduzioni in tempo reale inglese, cinese, giapponese, coreano, spagnolo, russo, italiano tedesco e portoghese. Wireless Projection permette invece di collegare lo smartphone ad un monitor esterno tramite connettività wireless (grazie ad un apposito dongle), in modo da avere un'esperienza desktop senza limiti.

Huawei Mate 20 – Scheda tecnica

  • Display LCD da 6.53 pollici di diagonale con risoluzione Full HD+ (2240 x 1080 pixel), con rapporto 18.7:9, DCI-P3 HDR e 381 PPI;
  • spessore di 158.2 x 77.2 x 8.3 mm per un peso di 188 g;
  • processore octa-core HiSilicon Kirin 980, con architettura Cortex-A76/A55 ed una frequenza massima di 2.6 GHz;
  • GPU ARM Mali-G76 MP10;
  • 4 GB di RAM LPDDR4X-2133 dual channel;
  • 128 GB di memoria interna UFS 2.1 espandibile tramite NanoSD;
  • lettore d'impronte posteriore e riconoscimento facciale;
  • certificazione IP53;
  • tripla fotocamera posteriore da 12 + 16 + 8 mega-pixel con apertura f/1.8-2.2-2.4, autofocus ibrido, OIS e flash LED Dual Tone;
  • fotocamera frontale da 24 mega-pixel con grandangolo e apertura f/2.0;
  • supporto dual SIM LTE Cat.16, Wi-Fi ac Dual Band, Bluetooth 5.0, NFC, Dual Frequency GPS/A-GPS/GLONASS/Galileo, USB Type-C, mini-jack da 3.5 mm;
  • batteria da 4000 mAh con SuperCharge da 22.5W;
  • sistema operativo Android 9.0 Pie con interfaccia EMUI 9.0.

Huawei Mate 20 Pro – Scheda tecnica

  • Display OLED da 6.39 pollici di diagonale con risoluzione Quad HD+ (3120 x 1440 pixel), rapporto in 19.5:9, densità di 538 PPI;
  • spessore di 157.8 x 72.3 x 8.6 mm per un peso di 189 g;
  • processore octa-core HiSilicon Kirin 980, con architettura Cortex-A76/A55 ed una frequenza massima di 2.6 GHz;
  • GPU ARM Mali-G76 MP10;
  • 6 GB di RAM LPDDR4X-2133dual channel;
  • 128 GB di memoria interna UFS 2.1 espandibile tramite NanoSD;
  • lettore d'impronte nel display e riconoscimento facciale;
  • certificazione IP68;
  • tripla fotocamera posteriore da 40 + 20 + 8 mega-pixel con apertura f/1.8-2.2-2.4, autofocus ibrido, OIS e flash LED Dual Tone;
  • fotocamera frontale da 24 mega-pixel con sistema VSEL, grandangolo e apertura f/2.0;
  • supporto dual SIM LTE Cat.21, Wi-Fi ac Dual Band, Bluetooth 5.0, NFC, Dual Frequency GPS/A-GPS/GLONASS/Galileo, USB Type-C;
  • dual speaker con supporto Dolby Atmos e SLS;
  • batteria da 4200 mAh con SuperCharge 2.0 da 40W e ricarica wireless rapida;
  • sistema operativo Android 9.0 Pie con interfaccia EMUI 9.0.

Prezzo e disponibilità

Per quanto riguarda il modello Pro, il top di gamma arriverà sul mercato al prezzo di 1099 euro. Acquistandolo dal 17 al 29 ottobre sarà possibile ricevere in omaggio lo smartwatch Huawei Watch GT (quest'ultimo ha un prezzo di listino di 199 euro). Il prezzo di Huawei Mate 20 è fissato a 799 euro e sarà disponibile nelle colorazioni Midnight Blue, Black e Twilight (a cui si agigungerà quella Emerald Green per Mate 20 Pro).

In aggiornamento.


Ultimo aggiornamento il 19/08/2019 09:54

Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.