Xiaomi Redmi Pro 2: trapelano render, specifiche e possibili prezzi | Rumor

Xiaomi Redmi Pro 2

Il lancio dello Xiaomi Redmi Pro è avvenuto ormai nel luglio scorso, attestandosi come il primo della società cinese a presentare una doppia fotocamera posteriore. Oggi, però, sono trapelate diverse informazioni sul suo successore, lo Xiaomi Redmi Pro 2, pubblicate dalla nota leaker KJuma.

Oggetto di queste informazioni trapelate sono state sia alcune specifiche tecniche che un render, nonché il prezzo delle due varianti nelle quali dovrebbe essere commercializzato.

Secondo quanto mostrato lo Xiaomi Redmi Pro 2 dovrebbe essere mosso da un processore di Qualcomm, nello specifico il prossimo octa-core Snapdragon 660 a 2.2 GHz di clock, di cui abbiamo parlato in questo articolo, e verrebbe commercializzato in due versioni, da 4/64 GB e addirittura 6/128 GB.

Xiaomi Redmi Pro 2

Xiaomi Redmi Pro 2: trapelano render, specifiche e possibili prezzi | Rumor

La cosa più sorprendente riguarda però il comparto fotografico, che vedrebbe un unico sensore, un Sony IMX362 da 12 mega-pixel, modificando quella che era una delle caratteristiche peculiari dello smartphone. Ultima specifica riguarda la batteria, che sarebbe un'unità da 4500 mAh.

Da ciò che è possibile evincere, non abbiamo informazioni riguardanti lo schermo che, presumibilmente, sarà almeno da 5.5 pollici come il suo predecessore.

Abbiamo, però, i presunti prezzi di vendita delle due varianti che sarebbero di 1599 yuan per quella da 4/64 GB, circa 217 euro al cambio attuale, e 1799 yuan per quella da 6/128 GB, circa 244 euro. Se queste notizie dovessero rivelarsi attendibili, questo sarebbe un bel colpo per il mercato dei “medio-gamma“, che presumibilmente si popolerà di dispositivi dotati di caratteristiche davvero interessanti per prezzi più che abbordabili.

Xiaomi Logo

Per quanto riguarda il render pubblicato, invece, notiamo che il telefono non si discosterebbe molto, nelle linee, da quanto abbiamo visto sullo Xiaomi Redmi Note 4, più che sul suo predecessore.

Fa discutere, poi, non tanto la mancanza del doppio sensore fotografico (una scelta che, per molti, potrebbe apparire di sensata in cambio di un unico sensore di qualità migliore) ma la presenza di un lettore per le impronte digitali posteriore, mentre nel Redmi Pro attuale si trova integrato nel tasto Home.

Ricordiamo che queste informazioni non sono ufficiali e quindi vanno prese con il beneficio del dubbio. Anche riguardo la data di lancio non abbiamo informazioni ma, data il lancio del primo modello avvenuto nel luglio 2016, potremmo aspettarcelo nel luglio 2017 anche se, proprio riguardo i lanci, Xiaomi ci ha insegnato a non fare affidamento su queste deduzioni.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.

9 Commenti

  1. Se c’era una cosa che mi faceva impazzire del PRO, era il tasto frontale ed ora su questo lo tolgono???
    Per me, quasi sicuramente sarà un 5,7″ in su!!! 🙁

      • Eh l’ho ripetuto fino allo sfinimento che volevo una versione “PRO pro”, per vedere IL telefono perfetto!
        E c’ho pure creduto in certe voci ed articoli rumor… [lacrimuccia]

        • sembra lo facciano apposta. Nuovi modelli sempre con qualcosa di mancante. Mi5 perfetto ma con ips. Redmi Pro con mediatek….

          • IPS la meno, anzi per me quasi meglio se devo dire la verità… per me un tallone d’ Achille del Mi5 era/è la batteria!!!

          • hai avuto modo di provarlo? se si come ti sembrano i neri? Dai video che vedo mi sembrano ottimi pur essendo un ips ma il tubo è piano di trappole ahah

    • se prenderà piede il trend di avere display che occupano oltre il 90% della superficie frontale…..il sensore biometrico è destinato a finire dietro (vedi MiMIX)
      e l’implementazione delle gestures (su Nougat 7.1.2 anche per i vecchi nexus) a ripendere alcune delle funzionalità dei tasti posteriori di LG G3/G4 fanno presumere che questa sarà la strada

      • Bhe non proprio visto che su ZUK edge ed esempio il “tasto finto” centrale è rimasto, per mantenere le bellisisme e funzionali features Zuk.
        ps. da vedere poi se riescono a farne uno cmq su display, l’intenzione e la voglia dei produttori ci stanno…

        • se ricordi anche motorola ai tempi aveva provato a implementare il dorso tattile per permettere ad esempio di scrollare pagine senza coprirle con le dita
          potrebbe prendere piede
          cmq la tecnologia hypersonic di Qualcomm per leggere le impronte anche attraverso la scocca non credo possa funzionare anche attraverso al display che cmq emette delle radiazioni che potrebbero alterare il segnale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.