Quando si parla di tablet, spesso si pensa a dispositivi (più o meno) economici che ci vengono in aiuto quando non possiamo portarci dietro il PC o per la fruizione di contenuti multimediali in mobilità.

In più, la fascia di tablet con schermi di diagonali inferiori ai 10 pollici non ha riscosso chissà quale grande successo, anche perché resa meno interessante dall'uscita di smartphone dai display sempre più grandi.

L'oggetto della nostra recensione di oggi è il nuovo Huawei MediaPad M3 che, però, rappresenta un'eccezione a questa regola, essendo un dispositivo che, anch'io che non nutro particolare simpatia per i tablet, comprerei ad occhi chiusi. Procediamo però con ordine e non perdiamoci in chiacchiere.

Huawei MediaPad M3, la recensione completa di GizChina.it

Huawei MediaPad M3 – Confezione di vendita

huawei-mediapad-m3-8

Una cosa è certa: Huawei non ha lasciato alcun dettaglio al caso ed ogni singolo elemento è curato nei minimi particolari, a cominciare dalla mastodontica confezione di vendita, al cui interno è presente praticamente tutto il necessario (dall'alimentatore da parete al classico cavo dati USB, fino ad arrivare alla pellicola protettiva per lo schermo), fatta eccezione per le cuffie auricolari che, vista la presenza di un modulo telefonico, sarebbero potute tornare utili.

Huawei MediaPad M3 – Design, materiali e costruzione

huawei-mediapad-m3-1

Come già detto, Huawei non ha lasciato nulla al caso ed il design e la costruzione del MediaPad M3 ne sono la perfetta testimonianza. Linee armoniose e ben definite, dettagli curatissimi e materiali di eccellenza sono le tre caratteristiche di rilievo che fanno del Huawei MediaPad M3 un prodotto d'eccellenza e lo contraddistinguono dalla massa di device in circolazione.

Con delle dimensioni pari a 215.5 x 124.2 x 7.3 mm per circa 310 grammi di peso, il Huawei MediaPad M3 si inserisce nella fascia di dispositivi da 8-9 pollici, dal momento che il suo schermo possiede una diagonale, per l'esattezza, di 8.4 pollici che lo rende ancora perfettamente maneggiabile (NB, non utilizzabile) con una sola mano ma non tascabile come un phablet.

Per quanto riguarda i materiali e l'assemblaggio del Huawei MediaPad M3, questo appare inarrivabile; detto francamente, è difficile trovare prodotti in questa fascia di prezzo con una simile attenzione ai dettagli e con una costruzione perfetta, priva di difetti e in grado di lasciarci senza alcuna perplessità. Huawei MediaPad M3, per riassumere, rappresenta un esempio di stile.

Huawei MediaPad M3 è realizzato interamente in metallo per quanto riguarda il corpo posteriore ed anche lungo il frame laterale, ben lavorato e smussato; risulta, tuttavia, per questo motivo leggermente scivoloso ma, a nostro parere, l'utilizzo ad una sola mano non è neanche da prendere in considerazione.

huawei-mediapad-m3-3

In basso troviamo il connettore micro USB ed il primo speaker, affiancato dal microfono.

huawei-mediapad-m3-6

In alto, invece, è presente il secondo speaker co-ingenierizzato con Harman Kardon (per un effetto stereo notevole) e l'ingresso mini jack da 3.5 mm per le cuffie.

Sul lato destro Huawei ha inserito i pulsanti per lo sblocco e l'accensione del dispositivo, oltre che il bilanciere per la regolazione del volume. Il frame sinistro, invece, è completamente libero.

huawei-mediapad-m3-4

Frontalmente è presente un solo pulsante fisico, che integra un sensore biometrico per lo sblocco del dispositivo (è possibile registrare fino a 5 impronte digitali ed è reattivissimo e molto preciso nella fase di sblocco), il quale permette anche l'uso di alcune gesture, quali ad esempio la possibilità di aprire la pagina del multitasking con uno swipe.

Huawei MediaPad M3 – Display

Uno dei primi aspetti in cui il Huawei MediaPad M3 mi ha lasciato a bocca aperta è proprio il display. L'ultimo nato in casa Huawei, infatti, possiede un pannello IPS LCD da 8.4 pollici, con risoluzione QHD 2560×1600 pixel, rapporto 16:9 ed una densità di pixel di 359 PPI: a ciò aggiungete ben 400 nit di luminosità e vi ritroverete di fronte ad un display praticamente senza uguali nella sua fascia di prezzo.

huawei-mediapad-m3-7

Il Huawei MediaPad M3, se non bastasse, implementa all'interno del menu delle opzioni un gran numero di voci che ci consentono di personalizzare a pieno colori, temperatura e altri parametri relativi allo schermo.

Huawei MediaPad M3 – Hardware e performance

Come l'azienda ci ha abituato ormai da anni, anche questo nuovo Huawei MediaPad M3 monta molta componentistica hardware realizzata in house, a partire dalla CPU octa-core HiSilicon Kirin 950, con struttura bigLITTLE (4 Cortex-A72 2.3 GHz + 4 Cortex A-53 1.8 GHz), in accoppiata a 4 GB di memoria RAM LPPDR3 ed una GPU Mali T880 Quad-Core a 900 MHz.

huawei-mediapad-m3-2

Tralasciando i tecnicismi, nell'uso di ogni giorno il Huawei MediaPad M3 riesce a garantire performance da primo della classe, senza invidiare nulla a nessuno. La reattività e la velocità che lo caratterizzano sono veramente impressionanti e, anche nell'eseguire applicativi molto pesanti e che richiedono ingenti risorse, il MediaPad M3 non pare essere mai troppo sotto sforzo.

Sono ottime le performance nell'uso quotidiano, quali la navigazione Internet affidata a Google Chrome, la lettura di ebook e la visualizzazione di contenuti in streaming su YouTube e Netflix (da godere a pieno in modalità Ultra HD…fidatevi).

Appare doveroso citare qualche perdita di frame nell'esecuzione prolungata di titoli come Real Racing 3, Asphalt 8 o Modern Combat, i quali, eseguiti a massimi dettagli grafici, spremono al massimo la CPU del MediaPad M3, causando di conseguenza qualche sporadico lag nell'utilizzo.

A seguire, poi, sono evidenziate le prestazioni del Huawei MediaPad M3 nei vari benchmark eseguiti.

Huawei MediaPad M3 – Antutu Benchmark

Huawei MediaPad M3 – Autonomia e connettività

Il Huawei MediaPad M3 può contare su una batteria da 5100 mAh, la quale consente di coprire più di due giorni di utilizzo sotto la sola rete Wi-Fi, con picchi massimi fino a 6 ore e mezza di display attivo.

La storia cambia, ma non troppo, quando si usa il dispositivo con la scheda SIM inserita, sempre agganciata in LTE e con qualche telefonata, quando il dispositivo sfiora le 5 ore di display attivo con un utilizzo massimo che non supera, però, le 24 ore di attività.

Huawei MediaPad M3 integra, infatti, un modulo telefonico e ci consente, oltre che di navigare in Internet grazie alla connettività LTE, anche di effettuare chiamate: la qualità è notevole, peccato però che non ci sia la capsula auricolare e che le chiamate debbano passare, quindi, per le cuffie oppure per lo speaker principale (non il top per la privacy).

Ottimo e veloce anche il Wi-Fi a/b/g/n 5 GHz Dual-Band AC, così come il GPS, veloce nel fix, ed il Bluetooth, stabile nel pairing.

Huawei MediaPad M3 – Multimedia

Huawei MediaPad M3 fa della multimedialità il suo cavallo di battaglia e, effettivamente, c'è da ammettere che il suo lavoro lo fa piuttosto egregiamente.

Partendo dall'aspetto fotografico, Huawei MediaPad M3 possiede una buona (per un tablet, si intende) fotocamera da ben 8 mega-pixel, sprovvista di flash. Frontalmente, poi, troviamo anche qui un altro sensore da 8 mega-pixel, eccellente per videochiamate o selfie.

Logicamente, chi acquista un tablet difficilmente si aspetta prestazioni da cameraphone ma, comunque, rispetto alla concorrenza il MediaPad M3 se la cava notevolmente bene, restituendo buoni scatti se c'è molta luce; in notturna, invece, non dà il meglio di se e può risultare determinante la mancanza del flash.

Per quanto riguarda il resto del reparto multimediale, non ci sono problemi da evidenziare nella riproduzione di video in Full HD e 4K a 60 fps, sia con codec H.264 che H.265 ed in formato mkv o mp4.

Eccellente è il posizionamento degli speaker e la loro qualità: è ottimo il risultato della collaborazione con Harman Kardon e posso assicurare di non aver mai sentito un audio così pulito e definito su un prodotto di fascia media.

Tirando le somme, il volume massimo è piuttosto elevato, così come in cuffia, e permette di fruire dei vari contenuti multimediali senza alcun problema di sorta: merito del DAC HiFi AK Microdevices che, senza dubbio, influisce positivamente sulla qualità audio generale.

Huawei MediaPad M3 – Software

Basato su Android 6.0 Marshmallow, la EMUI presente sul MediaPad M3 è ferma alla versione 4.0 ma è comunque molto ricca di funzioni aggiuntive. Inoltre, presenta una interfaccia grafica che, per quanto sia pesantemente personalizzata, riesce a colpire piacevolmente.

Ottime le implementazioni per ottimizzare al meglio il funzionamento del sensore biometrico (tra l'altro davvero fulmineo e reattivo nello sblocco), così come quelle dedicate al risparmio energetico o al check-up del dispositivo, impostabili nella sezione relativa alla gestione del tablet.

Il sistema funziona davvero molto bene: tutto appare reattivo e performante, non abbiamo blocchi o impuntamenti e l'intera interfaccia è esente da rallentamenti o lag di alcun tipo.

Huawei MediaPad M3 – Considerazioni finali

Sappiamo bene che l'utilizzo principale di un prodotto di questo tipo è volto alla multimedialità: il Huawei MediaPad M3 ha centrato in pieno l'obiettivo ed è riuscito a renderci soddisfatti ogni singolo giorno in cui lo abbiamo utilizzato.

Le performance sono ottime, l'esperienza audio e video ha pochi rivali in commercio e le sue dimensioni ottimamente ottimizzate ce lo hanno fatto preferire anche al suo competitor più vicino, l'iPad Mini. Certo, è chiaro che ha anche qualche difetto (vedasi, ad esempio, la mancanza della capsula auricolare) ma per circa 325 euro (questo il miglior prezzo proposto su Amazon) cosa si può trovare di meglio?

Iscriviti al nostro canale YouTube per non perdere alcuna recensione, anteprima o focus!
CLICCA QUI
PS: Non dimenticare di cliccare sulla campanellina per ricevere una notifica ad ogni upload!