Al momento del lancio Meizu M3 Note fu idolatrato in moltissime recensioni, tra cui anche la nostra. Sulla falsa riga del precedente, l'azienda cinese ha da poche settimane lanciato sul mercato un nuovo ed allettante dispositivo: trattasi del Meizu M3E, smartphone che di poco differisce dall'M3 Note ed è destinato, comunque, a dare soddisfazioni.

Le carte in regola, infatti, questo Meizu M3E le possiede tutte ma, effettivamente, ci riuscirà? Scopritelo con noi nella nostra recensione completa.

Meizu M3E

Meizu M3E, la recensione completa di GizChina.it

Meizu M3E – Design e materiali

Saltiamo a piè pari il paragrafo relativo alla confezione di vendita, in quanto Meizu ce lo ha inviato senza, trattandosi di un modello ancora non destinato ai rivenditori.

Venendo quindi alla qualità costruttiva, il design è confermato e, come solitamente sa fare Meizu, ogni dettaglio è stato curato nei minimi particolari, sfornando dunque un prodotto eccezionale sotto questo punto di vista.

Realizzato interamente in metallo, il Meizu M3E, con le sue dimensioni di 153.6 x 75.8 x 7.9 mm, riesce ad essere comodamente utilizzabile con una sola mano in qualsiasi condizione, anche se risulta leggermente scivoloso a causa dei materiali di costruzione nei quali è realizzato. Nella parte posteriore, Meizu ha adottato uno stile sobrio, come solitamente è abituata a fare; la back cover, infatti, è interrotta solamente dalle due bande orizzontali, superiore ed inferiore, utili a migliorarne la ricezione (anche se con scarsi risultati ma ne parliamo tra un po').

Buone anche le leggerissime curvature nei pressi dei due lati lunghi che consentono un'impugnatura più comoda anche a chi ha le mani leggermente più piccole. Ottimo il posizionamento del sensore biometrico che rimane nella parte frontale, integrato nel pulsante mBack: come sempre lo sblocco risulta reattivo e veloce.

Analizzando la disposizione dei pulsanti e degli ingressi, invece, ci troviamo di fronte, a partire dal basso, al connettore mini jack per le cuffie, affiancato dal microfono, il connettore micro USB e lo speaker principale.

Meizu M3E

Nella parte superiore, invece, Meizu ha inserito il solo secondo microfono per la soppressione dei rumori.

Meizu M3E

Il perimetro destro, invece, ospita i pulsanti per la regolazione del volume oltre che il tasto power. A sinistra, poi, è presente lo slot per l'inserimento delle due schede SIM oppure di una SIM ed una micro SD per l'espansione della memoria.

Meizu M3E

Meizu M3E – Display

Dotato di un pannello da 5.5 pollici di matrice IPS a 401 PPI e con risoluzione Full HD 1920×1080 pixel, il Meizu M3E stupisce ma non rapisce per il display. Nel complesso si tratta di una buona unità che gode di un'ottima visibilità sotto la luce del sole e di una buona taratura dei colori che, però, pecca nella gestione dei neri, i quali non sono tanto profondi quanto ci si aspetterebbe.

Meizu M3E

Buono è, invece, il sensore automatico per la regolazione della luminosità il quale si adatta in modo fulmineo ai cambiamenti di luce; a livello software, poi, Meizu, come al solito, anche su questo modello ci consente solo di customizzare la temperatura del colore e nulla di più.

Meizu M3E – Hardware e performance

A livello tecnico, inoltre, si rafforzano ancor di più le somiglianze con M3 Note, con il quale questo Meizu M3E ne condivide quasi tutte le specifiche.

A bordo dell’M3E, infatti, troviamo un SoC MediaTek MT6755 Helio P10, realizzato con processo produttivo a 28 nm e comprensivo di una CPU octa-core con architettura a 64 bit e frequenza di clock massima di 1.8 GHz.

La dotazione hardware è sicuramente di livello (per la fascia di prezzo di cui si parla) e le prestazioni offerte, nel complesso, sono accettabili; non mancano sporadici lag o blocchi ma sono senza dubbio imputabili al software ancora in fase di “test” di cui è dotato.

Meizu M3E

La parte grafica è invece affidata alla GPU ARM Mali-T860 MP2 da 700 MHz, la quale si comporta in modo discreto in fase di gaming, offrendo prestazioni di buon livello anche con giochi più esigenti di risorse, come Real Racing 3 e Asphalt 8.

A completare la dotazione, abbiamo 3 GB di memoria RAM LPDDR3 da 933 MHz ed i 32 GB di memoria interna, espandibile tramite micro SD fino a 128 GB.

Per ciò che concerne la navigazione web, troviamo come al solito il browser di Meizu, dalle prestazioni buone ma con ancora qualche pecca che, come spesso accade, ci porta a preferire il buono e caro Google Chrome, un sempreverde per gli smartphone Android.

Meizu M3E – Audio

Meizu M3E possiede un singolo altoparlante, collocato nella parte inferiore del device. La qualità, seppur il volume sia decisamente alto, è solamente sufficiente, dal momento che si nota una distorsione ascoltando ad alto volume le frequenze medio-alte.

L'audio in cuffia ha un volume lievemente basso ma qualitativamente accettabile.

Meizu M3E – Connettività

Il Meizu M3E garantisce il supporto al dual SIM di tipo dual stand-by con supporto al 4G, anche se, come è ormai abitudine per questi brand, non è supportata la banda 20 da 800 MHz.

Effettivamente, la mancanza si fa sentire per chi, come me, vive in un paese non molto grande e utilizza quotidianamente operatori che si appoggiano a tale banda. Nulla di grave, però: si riesce comunque a navigare velocemente ed effettuare chiamate audio di ottima qualità.

Al di là di ciò, sono presenti anche le connessioni Wi-Fi 802.11 a/b/g/n Dual BandBluetooth 4.0, entrambe molto stabili, e il GPS/A-GPS/GLONASS che si è sempre dimostrato preciso ed impeccabile nell'uso di ogni giorno.

Meizu M3E – Fotocamera

Dotato di una fotocamera da 13 mega-pixel con sensore Sony IMX258 Exmore RS, il Meizu M3E sul comparto fotografico si è rivelato una bella sorpresa, un po' come lo fu il Meizu M3 Note, anche se il sensore utilizzato non era un Sony bensì un OmniVision.

Tralasciando tecnicismi e paragoni, il Meizu M3E riesce a garantire degli scatti in diurna, macro incluse, davvero di altissimo livello e le foto nella galleria in basso ne sono la testimonianza. Un peccato, invece, è vedere gli scatti in notturna, dove il rumore è evidente e il flash spesso migliora poco la situazione; c'è da dire, però, che il device gestisce bene le luci e nella messa a fuoco è veloce.

Buona, ma non eccezionale, è la camera anteriore da 5 mega-pixel, la quale, sia in diurna che in notturna, sfiora la sufficienza ma nulla di più. Il software di Meizu, poi, come al solito è ben dotato e, per chi è più esperto, tra le varie modalità, troviamo un'opzione manuale che permette la modifica di molti parametri, tra cui l'ISO e l'esposizione.

Meizu M3E- Test registrazione video FullHD 1080p

Meizu M3E – Software

Ancora una volta, logicamente, ci troviamo di fronte ad un’interfaccia Flyme, basata su Android 6.0 Marshmallow, anche se non ancora in versione definitiva. Al momento, infatti, è presente la lingua italiana e sono già installati i servizi Google, anche se, nel menù “Informazioni”, non si riesce a conoscere né la versione software né si riescono ad avere informazioni sull'hardware del dispositivo, indice che si tratta di una versione di test e non quella che verrà lanciata sul mercato.

Le prestazioni, comunque, sono mediamente buone anche se non mancano sporadici blocchi, bug e rallentamenti del sistema che, senza dubbio, spariranno non appena si aggiornerà alla versione stabile.

Meizu M3E – Autonomia

Dotato di una batteria da soli 3100 mAh, con Meizu M3E siamo ben lontani dai 4100 mAh dell'M3 Note; c'è da dire, però, che M3E se la cava in modo eccezionale, riuscendo a garantire 4 ore e mezza di schermo attivo su una base di 14-15 di utilizzo medio.

I tempi di ricarica del dispositivo, utilizzando un caricatore tradizionale da 5V 2A, si attestano al di sotto delle 2 ore.

Meizu M3E – Galleria fotografica

Meizu M3E – Considerazioni finali

Meizu M3E, dunque, rappresenta un dispositivo potenzialmente interessante ma con degli accorgimenti da rivedere; al momento, senza dubbio, il nostro parere è influenzato negativamente dal software di cui il prodotto è, per il momento, dotato.

Tuttavia il dispositivo promette bene e speriamo in notevoli miglioramenti nel software definitivo col quale verrà sicuramente commercializzato.

Il Meizu M3E, come tutti i dispositivi prodotti da Meizu, sarà presto disponibile nel nostro paese, con spedizioni dall'Italia e garanzia italiana, su MeizuMart.it.