Il CEO di BlackBerry è in trattative con Xiaomi, Lenovo e HTC!

Blackberry

Chi di voi non conosce BlackBerry? L'azienda in questione, negli ultimi anni ha perso delle quote di mercato, ma fino a poco tempo fa era molto apprezzata, soprattutto grazie ai suoi terminali dotati di una tastiera professionale, tale da facilitare notevolmente la scrittura.

Tuttavia il tempo passa e le tecnologie si evolvono, dunque le società che non riescono a stare al passo tendono a uscire di scena.

BlackBerry-Logo-e1372161921828
Questo è proprio il caso di BlackBerry, la quale, pur avendo prodotto ottimi dispositivi, non è riuscita a commercializzarli in tutti i tipi di mercato, come ad esempio quello cinese; adesso, però, pare che la società voglia porre rimedio a questo problema al più presto possibile.

Ma in che modo John Chen, CEO BlackBerry, ha intenzione di risolvere la situazione? Il suo incontro con Xiaomi, Lenovo e HTC non sfocerà nell'acquisizione o nella fusione dell'azienda da parte dei marchi cinesi, come molti potrebbero immaginare, bensì nella ricerca della creazione di una “alleanza strategica” con tali aziende emergenti!

Allora, quali sono i vantaggi che BlackBerry potrebbe trarre da questa associazione? L'esperienza delle aziende cinesi negli “altri” mercati, ad esempio, potrebbe fornire un grande supporto a BlackBerry. Inoltre Chen sostiene che ciò porterebbe un miglioramento dei servizi di sicurezza, privacy e crittografia, molto richiesti in Cina, migliorando, peraltro, la distribuzione del proprio marchio nel Paese asiatico. BlackBerry non ha mai puntato sul mercato cinese, forse proprio per la forte competitività che in esso è presente, ma bisogna ormai riconoscere che è uno dei mercati più innovativi!

Dato che HTC ha installato nei propri dispositivi sia il sistema Android che Windows Phone, ci si aspetta che adesso implementi anche il BlackBerry OS. Come sempre, si attendono conferme da parte di comunicati ufficiali. Nel frattempo, fateci sapere la vostra!

[ GizChina.es ]