XiaomiTool, un coltellino svizzero per il modding dei dispositivi Xiaomi

Xiaomi

Maggiore è la diffusione di uno smartphone, maggiore sarà probabilmente il modding che lo riguarda. Con i dispositivi Xiaomi che iniziano a prendere piede anche nei paesi in cui l'azienda non è entrata ufficialmente, arrivano buone notizie per tutti i proprietari di uno smartphone Xiaomi, o quasi.

Il modder italiano Linuxxxx, Senior Member del forum XDA developers, ha infatti rilasciato pubblicamente un software, noto come XiaomiTool, che permette di gestire gli smartphone Xiaomi in modo molto completo, consentendo operazioni come il root, il cambio della recovery, l'installazione di nuove ROM ed il backup.

Xiaomi toolL'immagine che vedete qui sopra contiene la lista ufficiale degli smartphone supportati da questo software. Come facilmente notabile, gli smartphone con processori MediaTek sono esclusi dal supporto, risultando ancora una volta distanti dal mondo del modding. Il resto dei dispositivi Xiaomi sono invece supportati o con supporto in arrivo, fatta eccezione per il Mi1 che non riceverà supporto.

Il software permette attualmente di compiere le seguenti operazioni:

  • Backup & Restore
  • Importare Foto
  • Root
  • Controllo dei dispositivi non originali (cloni di prodotti Xiaomi)
  • Installare applicazioni
  • Shell Adb
  • Inserimento ed estrazione di file
  • Passaggio alla Dalvik
  • Passaggio ad ART
  • Registrazione dello schermo
  • Installazione di una custom Recovery
  • Partizionamento (Solo dispositivi della serie Mi*)
  • Flash di custom roms (tutto automatico, compresi i wipe)
  • Flash si  file Zip

Il software è open source e liberamente scaricabile, e come vedete permette molte operazioni che semplificheranno la vita degli utenti. Per scaricare il programma, compatibile con computer Windows, GNU/Linux e Mac, potete utilizzare il link presente nella discussione ufficiale su XDA.

[Forum XDA]