Lenovo, Foxconn e Xiaomi ottengono la licenza per diventare operatori telefonici virtuali in Cina

SIm virtuali
Oclean

Tre grandi firme del panorama mobile cinese hanno ottenuto la licenza per diventare operatori telefonici virtuali in suolo cinese. Stiamo parlando di Xiaomi, Lenovo e Foxconn.

Per i lettori che si tessero chiedendo cosa sia un operatore telefonico virtuale, ecco una breve spiegazione. Un operatore telefonico virtuale è una società che offre servizi di telefonia mobile senza possedere infrastrutture di rete o licenze per le varie frequenze. Queste società, sfruttando tramite accordi le infrastrutture degli operatori reali, forniscono i servizi telefonici a cui siamo abituati, come telefonate, SMS e dati mobili, praticando però le proprie tariffe.

Con questa mossa i tre colossi cinesi avranno la possibilità di ampliare ulteriormente la propria presenza sul mercato, commercializzando i propri smartphone anche abbinati a dei piani tariffari completi. Per Xiaomi, oltre alla diffusione dei propri smartphone e della MIUI, questa mossa rappresenta un altro importante passo per consolidare il proprio dominio in Cina.

Vi piacerebbe utilizzare una SIM Xiaomi o Lenovo qui in Italia?

[Via GizChina.es]

AnyCubic