Recensione Realme 12+ 5G: ritratti al TOP a soli 300 EURO

recensione realme 12 + plus smartphone

La serie 12 di Realme non era ancora completa: dopo l’annuncio iniziale delle varianti 12 Pro e 12 Pro+, all’appello mancavano ancora il 12+, il 12 5G e il 12X. Il 12+ in nostro possesso è, tra i tre, quello più prestante mentre il 12X è quello entry level acquistabile a soli 199 euro. Il 12+ arriva a prezzi che partono dai 359 euro: il potenziale di questo smartphone è molto alto, soprattutto nell’ambito fotografico dove Realme ha puntato gran parte dei suoi sforzi.

Naturalmente, però, non è la sola caratteristica interessante di questo smartphone che, tra le altre cose, vanta un display AMOLED come da tradizione oltre che una batteria piuttosto duratura. Insomma, di carne al fuoco ce n’è molta, scopriamo se Realme però ha saputo cuocerla al meglio.

Recensione Realme 12+ 5G

Design e Materiali

Realme potrebbe stare antipatica ad alcuni, ma la cosa certa è che la qualità costruttiva dei suoi dispositivi non varia mai al variare del prezzo: che voi acquistiate uno smartphone economico, o uno di fascia alta, in casa Realme troverete sempre prodotti assemblati con grande cura e con un sapiente utilizzo dei materiali. Questo Realme 12+ 5G, d’altronde, ne è un esempio lampante: riprende, in parte, le linee già viste nei modelli di fascia più alta, ma anche ai vari Realme 11 della scorsa generazione, con una back cover in ecopelle di colore Beige spezzata al centro da un dettaglio dorato che rompe la monotonia.

recensione realme 12 + plus smartphone

Questo richiamo al dorato procede ovviamente lungo tutto il camera bump centrale oltre che sul frame laterale in alluminio con una finitura lucida piuttosto appariscente. Le forme che caratterizzano questo Realme 12+ 5G sono per lo più squadrate; lo smartphone, infatti, si presenta con la classica forma a mattonella con i soli quattro angoli laterali leggermente stondati, mentre il resto è tutto piuttosto spigoloso.

Personalmente tendo a preferire i bordi arrotondati sia sul fronte che sul retro, ma non è una critica a Realme, quanto piu un fatto soggettivo che, per quanto mi riguarda, mi aiuta a migliorare il grip durante l’utilizzo. D’altra parte qui le dimensioni sono piuttosto generose, 162.9 x 75.4 x 7.87mm e circa 190 grammi di peso, perciò una buona ottimizzazione delle forme può completamente modificare l’esperienza d’uso. Per inciso, lui è certificato IP54 e, per di più, il brand garantisce un buon funzionamento del touschreen anche in caso lo schermo fosse bagnato.

recensione realme 12 + plus smartphone

Frontalmente, invece, non si differenzia dalla gran parte degli smartphone attualmente in circolazione. Al centro in alto c’è il punch hole per la fotocamera, mentre stonano forse un po’ i bordi lievementi asimettrici che riducono un po’ la superficie dello schermo. Non manca un sensore biometrico sotto lo schermo, ben posizionato e soprattutto reattivo durante l’utilizzo.

In termini di ingressi e tasti, lui è dotato del bilanciere del volume e del tasto di accensione sul lato destro, carrello SIM, connettore USB-C e speaker in basso, secondo microfono e jack da 3.5mm in alto.

Display

Passando al display, invece, è molto difficile che mi sentiate parlare “male” quando si tratta di Realme; tralasciando i modelli estremamente economici, inferiori ai 100 euro, nelle fasce di mercato sopra i 150-200 euro, Realme è uno tra i brand che personalmente preferisco in quanto a qualità dei pannelli montati.

Questo Realme 12+ 5G ne è una ulteriore conferma: a bordo, infatti, monta uno schermo da 6.67″ pollici con risoluzione FullHD+ e refresh rate fino a 120Hz, che si aggiunge al touch sampling rate fino a 240Hz, altra chicca da non sottovalutare.

recensione realme 12 + plus smartphone

In termini puramente pratici, posso dirvi che il display del nuovo Realme 12+ 5G garantisce una buona visuale in qualsiasi scenario di utilizzo; i colori sono ben calibrati, ma soprattutto la luminosità massima rilevata pari a circa 2000 nits di picco, è sorprendente durante l’utilizzo in esterna. La precisione colore è calibrata al 100% con profilo P3, anche se tuttavia nelle impostazioni è possibile variare il profilo colore tra quattro preset predefiniti proposti dal produttore.

E’ presente, inoltre, la certificazione HDR10+; ne ho verificato la presenza su Youtube che riesce a riprodurre i contenuti in HDR, ma non su Netflix che invece non presenta la compatibilità, nonostante la certificazione Widevine L1 presente su questo modello.

Hardware e prestazioni

A fare da padrone sul Realme 12+ 5G c’è paraticamente lo stesso hardware che avevamo nel modello 11 Pro dello scorso anno; confermata la scelta di Mediatek per i SoC, perchè qui l’azienda cinese ha deciso di adottare il Dimensity 7050, una chip abbastanza recente nel mercato delle CPU Mobile, che faceva il suo debutto negli smartphone Realme della precedente generazione.

Il processore, realizzato con un processo produttivo a 6nm, è un Octa-Core, con 2 core Cortex-A78 da 2600 MHz e 6 core Cortex-A55 da 2000 MHz. La memoria RAM è pari a 8 o 12GB con possibilità di espansione dinamica della RAM con ulteriori 12GB tramite software; lo storage è da 256 o 512GB, con possibilità di espansione fino a 2TB tramite MicroSD.

Chi ha avuto esperienza con modelli economici di Realme lanciati negli scorsi anni, probabilmente non noterà differenze significative in termini di prestazioni e utilizzo quotidiano; numericamente, tuttavia, i miglioramenti sono evidenti in tutti i benchmark. L’esperienza d’uso è fluida, quasi paragonabile a smartphone di fascia superiore, sebbene occasionalmente si possano riscontrare piccoli ritardi nell’interfaccia, un fenomeno che può risultare inaspettato considerando l’affidabilità degli altri modelli Realme (a meno che non si tratti di dispositivi estremamente economici).

Anche con giochi pesanti, il Realme 12+ 5G non mostra difficoltà e gestisce bene le temperature anche in situazioni di stress e utilizzo intenso. La presenza di NFC per i pagamenti cardless, il supporto al Bluetooth 5.2, al Wi-Fi 5 e alla rete 5G è quanto lo caratterizza a livello di connettività; a differenza del Realme 11 Pro+ dello scorso anno, con cui condivde tutto l’hardware, qui non c’è il supporto alle reti Wi-Fi 6, disponibile invece nei due modelli più costosi della stessa serie.

Software

La nuova e più recente Realme UI 5.0 fa da sfondo a questo Realme 12+ 5G, che di base arriva con Android in versione 14 e patch di sicurezza relativamente recenti. L’interfaccia grafica di Realme 12+ 5G si conferma estremamente fluida, come nei modelli precedenti, seppur le differenze rispetto la UI 4.0 siano pressochè minime. Ancora una volta il software di Realme si conferma tra i miei preferiti in assoluto nel panorama Android.

L’unico difetto che Realme, poi, si porta avanti a modelli alternati sono le applicazioni preinstallate a bordo: la quantità di giochi è indescrivibile, tale da riuscire a riempire una schermata intera del drawer delle app (come vedete nello screenshot a testimonianza in alto). Non è assolutamente una mossa che gioca a vantaggio di Realme che, credo, possa fare a meno di queste partnership con le aziende.

Fotocamera

Ciò su cui maggiormente Realme ha concentrato i suoi sforzi è il sistema fotografico implementato su questo modello; seppur il camera bump lasci intendere che sono quattro le fotocamere installate a bordo, in realtà ne sono solamente tre. La principale è la SONY LYT-600 da 50 MP f/1.8, lente già vista su smartphone ben più costosi, seguita da una ultra-wide da 8MP e da una lente di profondità da 2MP; frontalmente, invece, abbiamo 16MP a disposizione per i nostri selfie.

recensione realme 12 + plus smartphone

Al di là di tutti i tecnicismi che Realme ha utilizzato per descrivere questo sistema fotografico, posso dirvi che concretamente la fotocamera principale è una tra le migliori presenti a bordo di smartphone in questa fascia di prezzo. Negli scatti realizzati di giorno ho notato una definizione davvero buona, e dei colori realistici ben calibrati.

Ad essere pignolo, avrei desiderato degli scatti lievemente più luminosi rispetto a quanto ottenuto, ma è un dettaglio. Le foto ottenute in notturna da questa lente sono veramente belle: a patto abbiate una mano ferma, riuscirete a realizzare degli ottimi scatti con una gestione delle luci pressochè perfetta. Io ho scattato alcune foto in piazza e nonostante la forte presenza luci anche di tonalità diverse, non ha messo in difficoltà in alcun modo lo smartphone.

Peccato, invece, per la solita fotocamera ultra-wide che fa perdere sempre di credibilità; in diurna i risultati sono accettabili, seppur siano evidenti le differenze. Di sera e con poca luce, invece, personalmente non sono rimasto pienamente soddisfatto dagli scatti che in molti scenari, a mio parere, sono risultati inutilizzabili.

Sempre la fotocamera primaria da il meglio di se nella modalità ritratto, dove è specializzata; anche qui, grazie all’implementazione dell’intelligenza artificiale, dopo lo scatto lo smartphone elabora l’immagine che ottiene, così, un bokeh perfetto e naturale allo stesso tempo, senza rischiare di esagerare con lo “scontorno virtuale” che fa sempre un pessimo effetto.

Accettabili i selfie che risultano essere adeguati per la fascia di prezzo, anche se in giro ci sono smartphone che fanno meglio. Bene i video che possono essere registrati in 4K 30fps con stabilizzazione ottica; un po’ troppo duri i cambi di messa a fuoco tra un soggetto e l’altro, ma nel complesso buona la qualità.

Autonomia

La massiccia batteria da 5000 mAh del Realme 12+ 5G garantisce un’autonomia davvero eccezionale. In alcuni scenari, gli utenti meno esigente possono ottenere fino a 2 giorni di autonomia con questo smartphone; altra storia è, invece, con un utilizzo più intenso dove non si riesce a superare la giornata.

Ancora una volta niente ricarica wireless su questo modello, ma in compenso quella cablata è rapida fino a 67W e consente allo smartphone di ricaricarsi dallo 0 al 50% in soli 19 minuti; Realme rimane tra i migliori produttori in termini di investimenti e innovazione in questo settore, seppur questo smartphone nello specifico non rientri tra i più veloci a ricaricarsi.

Prezzo e considerazioni

Realme 12+ 5G arriva ufficialmente in vendita in italia nei tagli di memoria 8/256 e 12/512GB rispettivamente al prezzo di 359,99€ e 419,99€; in occasione del lancio previsto oggi 14 maggio l’azienda ha lanciato una promo iniziale che durerà dal 20 al 24 Maggio 2024 e vi permetterà di acquistare il 12+ 8/256 al prezzo promozionale scontato di 299,99€.

Al prezzo previsto al lancio, ma soprattutto con i ribassi delle settimane successive, lo smartphone di Realme si conferma una valida proposta sul mercato degli smartphone di fascia medio bassa.

I link di acquisto presenti in questo articolo generano una piccola commissione per GizChina.it. Scopri tutti i dettagli qui.

Se non visualizzi correttamente il box qui sotto, prova a disattivare AdBlock.

⭐️ Scopri le migliori offerte online grazie al nostro canale Telegram esclusivo.