Recensione CMF Watch Pro: GPS e chiamate Bluetooth lo rendono vincente

CMF Watch Pro

Un po’ a sopresa Nothing ha lanciato quest’estate il nuovo sotto-brand CMF (Colors, Materials, Finishes), portando sul mercato un inedito smartwatch che prova a fare del display da 1.96″ il suo punto di forza. Si tratta di un formato che difficilmente è riuscito ad ottenere un vero e proprio successo, ma in questo caso CMF Watch Pro potrebbe davvero conquistare il favore del pubblico grazie alle sue innumerevoli funzionali. Scoprite cosa rende davvero unico il primo prodotto di CMF in questa nostra recensione!

Recensione CMF Watch Pro

Design e materiali

CMF Watch Pro offre un design squadrato con un display AMOLED da 1.96″ con una risoluzione da 410 x 502 pixel, refresh rate da 60 Hz, una luminosità massima di 600 Nit e il supporto per la modalità always-on. Il corpo dello smartwatch è realizzato interamente in lega di alluminio, mentre il cinturino in TPU si aggancia al dispositivo tramite meccanismo a scatto (un sistema piuttosto scomodo a dir la verità), ma è abbastanza lungo e con abbastanza tacche da poter adattarsi davvero a qualsiasi tipo di polso.

Al centro della parte laterale destra del corpo dello smartwatch troviamo il pulsante con cui è possibile attivare il display ed accedere rapidamente alle impostazioni, affiancato dai fori per lo speaker integrato. Sulla parte posteriore di Watch Pro (quella che entra in contatto con la pelle) troviamo il sensore per il rilevamento dei parametri vitali, leggermente rialzato e bombato rispetto alla base piatta. In questa zona si trovano anche i pin magnetici preposti per la ricarica del dispositivo, che avviene tramite il cavo proprietario incluso in confezione.

Il cinturino è disponibile in tre diverse colorazioni (grigio, nero e arancione), ma noi abbiamo avuto la possibilità di testare soltanto la tonalità più scura che si sposa davvero a meraviglia con la livrea color grigio metallizzato che caratterizza la scocca dello smartwatch. Il dispositivo è davvero stiloso, e lo si può notare dai piccoli dettagli come l’illustrazione di CMF stilizzata sul cinturino in tono su tono, oppure dalla confezione di vendita che è sicuramente tra le più particolari che abbiamo mai visto.

Hardware e app

La sensoristica di CMF Watch Pro è sicuramente uno dei punti più forti del dispositivo: abbiamo infatti a disposizione GPS integrato (GLONASS/Galileo/QZSS/Beidou), accelerometro, sensore per il monitoraggio del battito cardiaco e dell’ossigeno nel sangue, con la possibilità di tener traccia anche dello stress e del sonno. Nel nostro test abbiamo potuto evidenziare come le misurazioni siano estremamente precise, sia in condizioni di riposo che in quelle legate all’attività fisica.

Oltre ad essere uno smartwatch, infatti, Watch Pro si propone anche come fitness tracker mettendo a disposizione il tracciamento di ben 110 discipline sportive diverse, come per esempio: nuoto (grazie alla certificazione IP68) corsa all’aperto, camminata, ciclismo, trekking, allenamento libero, yoga, box, calcio e basket. Le opzioni per il tracciamento sono davvero tantissime e possono essere selezionate sia direttamente dal polso che dall’applicazione. Sullo smartwatch è possibile scegliere tra le attività preferite, mentre dall’app è possibile scegliere tutte le discipline compatibili con il dispositivo.

L’applicazione CMF Watch (disponibile sia su Android che su iOS) è realizzata davvero in modo ineccepibile: le funzionalità sono ben organizzate e le informazioni esposte sempre in modo chiaro e dettagliato. L’unico neo sembra essere la traduzione italiana un po’ altalenante che in alcuni casi alterna le lettere maiuscole a quelle minuscole in modo non troppo ordinato. Il funzionamento, però, è privo di falle: dall’app è possibile infatti monitorare i parametri vitali, avviare nuove attività sportive, e regolare le impostazioni dello smartwatch come le notifiche da ricevere, i contatti da poter chiamare direttamente dal polso, impostare le sveglie, ed effettuare gli aggiornamenti firmware.

Menzione speciale va fatta per le watchface: tutte estremamente nello stile Nothing e CMF, ma che potrebbero non incontrare il favore di tutti. Molte infatti sono difficili da comprendere perché spiegate in modo approssimativo: non avrebbero guastato in questo caso delle indicazioni in più oppure delle watchface più tradizionali.

L’ennesimo punto di forza di questo dispositivo è rappresentato dalla possibilità di effettuare e ricevere chiamate direttamente dal polso: grazie a speaker e microfono integrati direttamente nel dispositivo, è possibile comunicare direttamente dallo smartwatch senza la necessità di dover prendere in mano lo smartphone per poter rispondere alla telefonata. La qualità di speaker e microfono, inoltre è davvero sorprendente: il suono in ricezione è nitido e pulito, mentre il nostro interlocutore intuirà che non stiamo parlando direttamente nel microfono ma sarà in grado comunque di sentire la nostra voce senza disturbi o interruzioni.

Batteria e autonomia

CMF Watch Pro è dotato di una batteria da 340 mAh con ricarica magnetica tramite il classico caricatore che abbiamo imparato ad apprezzare con tutti gli smartwatch e smartband moderni. L’autonomia dichiarata è di 13 giorni d’uso normale e 11 giorni nel caso in cui si attivino tutte le funzionalità. Durante la nostra prova, tuttavia, abbiamo potuto osservare come queste cifre subiscano un profondo abbassamento nel caso in cui sia attiva la modalitò Always-on-Display e l’opzione per attivare lo schermo quando si ruota il polso.

Essendo particolarmente preciso, infatti, il sistema rileva spesso il movimento del polso e quindi attiva lo schermo anche quando non c’è una reale necessità. Abbiamo attivato il monitoraggio continuo di tutti i parametri vitali, l’AoD e la rotazione dello schermo e l’autonomia non è mai riuscita a superare i 5 giorni. Disattivando la rotazione, tuttavia, si guadagna il doppio dell’autonomia, salendo almeno a 10 giorni di uso (quasi gli stessi che vengono dichiarati da CMF).

Si potrebbe trattare quindi di un bug facilmente risolvibile dagli sviluppatori abbassando la sensibilità con cui viene rilevata la rotazione del polso, ma è giusto segnalare il problema.

Recensione CMF Watch Pro: prezzi e considerazioni

CMF Watch Pro

CMF Watch Pro è uno smartwatch dalle dimensioni piuttosto insolite: difficilmente, infatti, ci era capito di vedere un display di quasi 2″. Il primo impatto sul polso è sicuramente scomodo, ma pian piano ci si fa l’abitudine e si inizia ad apprezzare uno stupendo schermo AMOLED con supporto AoD. Il GPS integrato regala sicuramente una marcia in più a questo dispositivo, che può vantare un design davvero ispirato anche nelle watchfaces, ma che potrebbe non accontentare tutti i palati.

Il prezzo è di circa 100€ e CMF Watch Pro li vale assolutamente tutti: eravamo particolarmente scettici sulle dimensioni dello schermo, ma dopo settimane di utilizzo è diventato davvero un must poter vedere più informazioni direttamente sul polso. Purtroppo il prodotto non è ancora arrivato ufficialmente in Italia, ma può essere acquistato su AliExpress ed importanto nel nostro paese senza pagare le spese di spedizione. La prima opera di CMF è assolutamente consigliata e se siete scettici sulle dimensioni dello schermo, provate a dargli una chance: potrebbe sorprendervi.

Se non visualizzi correttamente il box qui sotto, prova a disattivare AdBlock.

http://CMF%20Watch%20Pro%20|%20AliExpress

Spedizione dalla CINA GRATIS

More Less
91,25€
LinkedIn

Sai che siamo anche su WhatsApp? Iscriviti subito ai canali di GizChina.it e GizDeals per restare sempre informato sulle notizie del momento e sulle migliori offerte del web!

⭐️ Scopri le migliori offerte online grazie al nostro canale Telegram esclusivo.