Recensione Mibro Watch A1: sottile e leggero, ma c’è di più

mibro a1

Cosa cercate esattamente in uno smartwatch? Difficile domanda a cui rispondere, almeno per alcune persone. Salvo coloro che sono sicuri della risposta, infatti, tutti gli altri navigano quasi nell'ombra, all'interno di un settore che offre un numero di possibilità davvero infinito. Ad oggi, dunque, possiamo scegliere fra diverse tipologie di prodotti come smartwatch, smartband, fitness tracker e tanto altro. Queste sono tutte soluzioni che fino a poco tempo fa non esistevano e che hanno ampliato sempre più tale mercato, offrendo un maggior numero di dispositivi. Molti brand, quindi, hanno capito fin da subito che questo sarebbe stato un vero e proprio cavallo di Troia, cavalcando così l'onda e proponendo sempre nuove soluzioni.

Dando uno sguardo ai negozi di elettronica pare chiaro un aspetto: c'è quasi l'imbarazzo della scelta in ambito smartphone, ma non solo. Un tempo non veniva quasi dedicato spazio ai dispositivi indossabili ma oggi, questi oggetti, hanno trovato la loro posizione. Molti utenti sono alla ricerca di questi prodotti, intenti a completare la propria dotazione tech, composta solitamente da smartphone, tablet e PC. Tra le tante aziende presenti sul mercato, al momento, ci sono realtà attive che continuano a sviluppare nuove idee. Mibro Watch A1, dunque, proviene proprio da una di queste, offrendo un design all'avanguardia che mantiene comunque un certo stile. Diciamo che, a fronte anche del prezzo, potreste preferirlo a tante altre realtà concorrenti.

Recensione Mibro Watch A1, lo smartwatch più sottile e leggero!

Unboxing

Dalla confezione di vendita, graficamente molto curata, troviamo solo poche essenziali informazioni su questo smartwatch. Oltre a raffigurare il quadrante, infatti, questo box di vendita rivela parte del design del prodotto, raffigurando anche il logo del brand. All'interno della confezione, dunque, trovano spazio i seguenti accessori:

  • Mibro Watch A1;
  • cavo USB-A con basetta di ricarica proprietaria;
  • breve manuale delle istruzioni, anche in lingua inglese.

Design & Materiali

Nonostante le informazioni su questo smartwatch siano limitate quasi solo a quanto riportato nel breve manuale delle istruzioni, vi posso dire con certezza che tutta la scocca è realizzata in alluminio. Ad eccezione del profilo inferiore, di policarbonato, superiormente trovano spazio il vetro frontale ed il frame metallico, con quest'ultimo che sul frame destro riporta la dicitura “Free Wear”. Notiamo, poi, la presenza di di ben due tasti fisici, non troppo grandi, che si integrano davvero bene con il design del dispositivo. Devo ammettere, dunque, che a livello pratico questo wearable è leggerissimo, forse uno dei più leggeri tra quelli provati nell'ultimo periodo, totalizzando solo 42 grammi di peso (cinturino compreso). AliExpress, in ogni caso, ci fornisce qualche informazione in più, riportando le schede presenti anche sul sito ufficiale dell'azienda dove vengono fornite anche le dimensioni del prodotto: 45 mm x 9 mm di spessore.

Mibro A1

Diversamente da quanto proposto da alcuni brand concorrenti, qui risiede un cinturino in gomma lungo 248 mm che mostra diversi fori. Non sarà difficile, quindi, da adattare a qualsiasi tipologia di polso, potendo sfruttare quasi ogni misura. Questo permette, quindi, di tenerlo saldo al braccio e di non perderlo durante l'attività fisica, uno dei peggiori pericoli per un prodotto di questo tipo. Nel quotidiano, quindi, non ho riscontrato nessun problema con questo device, perlomeno per quanto riguarda il comfort: non si sente quasi ma, dall'altro lato, presenta un solo difetto. Durante le ore più calde della giornata non riesce a far respirare bene il polso, causando una sudorazione eccessiva proprio in questo punto. Sarebbe gradita, quindi, la sostituzione di tale componente con una dotata di un maggior numero di prese d'aria.

Dalla parte destra, come detto, spuntano due tasti fisici che fondamentalmente servono solo per accedere direttamente alla home o, con quello inferiore, aprire tutte le varie attività sportive. Sotto il profilo frontale, invece, risiedono i pin magnetici per la ricarica ed i sensori per la rilevazione della frequenza cardiaca. Non trattandosi di un wearable in grado di rispondere alle chiamate, però, non è dotato di alcun microfono o speaker. Oltre tale aspetto, poi, notiamo la presenza di un pannello in vetro che, lungo la sua circonferenza, presenta tutte le tacche che scandiscono il tempo. Si tratta solo di un dettaglio, ma resta in ogni caso una finezza che non sempre viene adottata su prodotti del genere. Vi ricordo, inoltre, che tale dispositivo è certificato IP68, quindi resiste tranquillamente ad acqua (fino a 5 ATM) e polver

Display

Diverso tempo fa ho avuto modo di provare Mibro Air, uno smartwatch dotato di un display piuttosto ampio che poco si discosta da quello provato su questo modello. Anzi, credo che a livello tecnico siano praticamente identici. Anche in questo caso, infatti, siamo di fronte ad un display circolare da 1,28″ con risoluzione 240 x 240 pixel. Dunque, a livello tecnico, si tratta di un'unità abbastanza buona, dotata di colori brillanti ma di una risoluzione che, a tratti, risulta essere solo sufficiente.

Mibro A1

Diciamo che la definizione non è proprio eccezionale e che sotto la luce diretta del sole si fatica un po' a visualizzare tutti i contenuti a schermo. Malgrado questo il touchscreen è discreto e si comporta abbastanza bene in quasi ogni occasione. Avrebbe potuto essere anche più reattivo nello scrolling delle pagine e dei menu, ma a questo prezzo credo che sia più che soddisfacente. Si nota solo qualche imperfezione durante la navigazione, più altro di livello grafico, come un leggero sfarfallio.

Anche in questo caso è possibile muoversi all’interno dei vari menu grazie alle gesture. Andando un po’ più nello specifico, quindi, notiamo la presenza delle seguenti azioni:

  • Swipe verso il basso: si apre la pagina delle impostazioni rapide, dove troviamo la voce delle opzioni, il tasto di spegnimento, la modalità Non Disturbare, il risparmio energetico ed il tasto per la connessione Bluetooth con lo smartphone;
  • Swipe verso l'alto: si accede all'area delle notifiche, che possono solo essere visualizzate sullo schermo ma con le quali è impossibile interagire in alcun modo;
  • Swipe da destra o sinistra: è possibile accedere ad una serie di schermate riassuntive che mostrano il monitoraggio del sonno, il meteo, il controllo remoto della musica, la frequenza cardiaca, ed il riepilogo delle attività.

Hardware & Connettività

Come molti altri smartwatch concorrenti, questo prodotto non monta alcun modulo GPS o NFC, utile per i pagamenti contactless. Dalla sua parte, però, si dota di un Bluetooth 5.0 che ci permette di comunicare con il nostro smartphone in maniera eccellente. Ci sono alcuni problemi relativi alle notifiche ma che, almeno a parer mio, dipendono poco da a questo modulo. Credo, infatti, che a livello software ci sia qualche problema relativo a questo aspetto, e non solo.

foto

Vi ho già parlato della sua resistenza ad acqua e polvere, con la certificazione IP68, che rende perfetto questo prodotto per l'utilizzo durante l'attività sportiva. Durante il periodo di test, dunque, non ho registrato alcuna criticità sotto tale aspetto, portando l'orologio in acqua diverse volte senza riportare danni. Attenti solo ad un aspetto: il display non si blocca automaticamente, dunque il touchscreen potrebbe fare più di qualche scherzo sott'acqua.

Monitoraggio & Fitness

Dando un'occhiata al software notiamo la presenza di ben 20 sport, tra cui Corsa all'interno, Corsa all'aperto, Escursioni in bicicletta, Ciclismo, Camminata, Nuoto, Trekking, Pattinaggio artistico, Calcio, Badminton, Tennis, Pallacanestro, Macchina ellittica, Yoga, Sit-up, Sollevamento, Saltare la corda, Aerobica, Allenamento Libero. Diciamo, quindi, che in questo caso l'azienda ha puntato su “pochi” sport, potendo analizzare un numero di attività, a mio avviso, congruo. Spesso, infatti, si tende ad includere tanti sport differenti, con il rischio che quelli più particolari vengano rilevati nella maniera meno esatta possibile. Dall'altra parte, però, devo ammettere di aver provato solo la corsa e la camminata, due delle attività più comuni.

Mibro A1

Andando sul profilo inferiore vediamo come il brand abbia introdotto vari sensori, tra cui quelli per la rilevazione del battito cardiaco. Durante tutto il periodo di prova non ho registrato irregolarità nella rilevazione della frequenza, registrando dati tutto sommato affidabili. Ovviamente questi non sono stati presi da un macchinario professionale, ma possono ugualmente dare un'idea sull'attuale stato di forma. Vi ricordo, poi, che ho mantenuto sempre attivo il monitoraggio del battito, 24 ore su 24, ad intervalli regolari. Questo aspetto, quindi, è strettamente legato alla rilevazione dei passi, un dato che si discosta parecchio da quelli registrati con altri dispositivi simili. Da un certo punto di vista, infatti, Mibro A1 tende a sovrastimare i passi, riportando circa 1500 passi in più rispetto a quelli mostrati da Mi Band 5. Stesso risultato ottenuto dal precedente Mibro Air.

Mi ha colpito il monitoraggio del sonno, dato che il wearable è riuscito quasi sempre a rilevare l'orario nel quale sono andato a dormire e quello del risveglio. Non assicuro, invece, che le altre voci come, ad esempio, “Sonno Leggero” o “Sonno Profondo” siano effettivamente affidabili. Ma oltre a questo troviamo altri tipi di misurazione, alcuni davvero interessanti. Abbiamo, dunque, la rilevazione della pressione sanguigna, che in pochi istanti ci riporta già i risultati, così come il livello di saturazione del sangue, per intenderci la voce “SpO2“. Quest'ultima ha sempre funzionato in maniera corretta, anche se la rilevazione non deve essere confusa con quella registrata da uno strumento professionale.

Software

Nel video che trovate all'inizio della recensione mostro parte del software di questo modello. Mibro A1, dunque, può vantare la presenza di diversi menu e tante opzioni, offrendo una personalizzazione abbastanza completa. Ci sarebbe stato spazio anche per altre opzioni ma il brand ha dovuto scendere a compromessi sotto tale aspetto, mantenendo quanto più possibile stabile il sistema. Come sempre, poi, l'interfaccia è piuttosto colorata ed offre tante diverse impostazioni e funzionalità, alcune delle quali molto ben sviluppate. Resta, in ogni caso, un prodotto ancora non tradotto perfettamente in italiano e con una grafica poco curata, specialmente in alcuni punti. Avrei voluto giocare di più col software, modificando tanti altri aspetti del prodotto, ma non mi è stato possibile.

Cliccando sul tasto superiore accediamo direttamente al menu principale. Qui, dunque, trovano spazio le seguenti voci: Sport, Dati dell'allenamento, Frequenza cardiaca, Ossigeno nel sangue, Rapporto sonno, Pressione, MET, Musica, Timer, Sveglia, Trova il telefono, Messaggio, Cronometro, Meteo, Impostazioni.

Applicazione Smartphone

Così come l'interfaccia dello smartwatch, Mibro A1 offre un'applicazione poco curata sotto certi aspetti. Dal Play Store, dunque, bisogna cercare “Mibro fit“, andando poi ad effettuare il download della prima voce. Una volta scaricata l'app, dunque, bisogna inserire il proprio account e configurare il dispositivo. Quando abbiamo terminato tutte le operazioni l'orologio è pronto e da qui in poi sarà possibile visualizzare tutti i progressi anche via app. Dalla home, quindi, possiamo dare un'occhiata alle calorie bruciate, i passi e la distanza percorsi. Poco sotto, poi, abbiamo le registrazioni delle attività, la frequenza cardiaca, il sonno, l'ossigeno nel sangue, il peso corporeo, l'attività efficace e la fatica. Tutte opzioni che, all'occorrenza, possono essere eliminate da tale schermata. Ovviamente, all'interno di ogni voce, è possibile visionare i grafici ed i dati, in maniera puntuale, senza errori.

Andando a cliccare su “Attrezzature”, in basso, entriamo all'interno di un altro mondo. Qui, dunque, possiamo personalizzare lo smartwatch in quasi ogni sua parte, potendo anche modificare il design del quadrante principale. Ma non solo, perché tramite le impostazioni di sistema abbiamo la possibilità di integrare le notifiche da diverse app, di attivare una sveglia, di ricevere le telefonate e tanto altro. Vi dico fin da subito, però, che non c'è alcun tipo di interazione con le notifiche stesse: si leggono ma non si risponde, a nessuna di esse. Quando arriva qualche messaggio, dunque, lo smartwatch si illumina autonomamente mostrandoci solo il testo. Vale lo stesso discorso per le chiamate, quindi è possibile rispondere dall'orologio ma bisogna sempre prendere in mano lo smartphone per rispondere.

Non manca la possibilità di alzare il polso per illuminare automaticamente lo schermo. Si tratta, ovviamente, di una bella impostazione che però ha un certo impatto sull'autonomia.

Autonomia

A bordo trova spazio una batteria da 270 mAh che, secondo quanto dichiarato dal brand, dovrebbe durare ben 45 giorni. Come sempre, però, questo dato è da prendere con le pinze, dato che è stato calcolato in condizioni di laboratorio praticamente irrealizzabili nella realtà. Vi posso dire, quindi, che ci attestiamo più che altro su circa 9 giorni di autonomia, mantenendo i sensori attivi. Non mi sono risparmiato neanche con la luminosità, portandola ad un livello piuttosto alto durante i test.

Prezzo & Conclusioni

Mibro A1 viene venduto su AliExpress al prezzo promozionale di circa 36 euro. Trovate qui sotto il link per raggiungere il sito, così da poter dare un'occhiata ed eventualmente procedere all'acquisto.

N.B. Se non doveste visualizzare il link all'acquisto, vi consigliamo di disabilitare AdBlock.

http://Mibro%20A1%20–%20AliExpress

Approfitta subito del prezzo promozionale di AliExpress e porta a casa il nuovo Mibro A1, lo smartwatch più sottile e leggero sul mercato!

More Less
37,05 €
LinkedIn

Diciamo che questo dispositivo dalla sua parte ha sicuramente il prezzo. Non possiamo scindere questo dato da tutto il resto, anche se la qualità del prodotto sotto alcuni aspetti non è quella che avremmo sperato. Dal punto di vista costruttivo, in ogni caso, non ci sono problemi ed è difficile trovare di meglio. Pesa molto poco ed è comodo da indossare, riuscendo a coniugare bene design e funzionalità. Un appassionato di sport probabilmente sarebbe costretto a virare verso qualche altro prodotto, ma ci sono anche altri tipi di utenti. Coloro che non amano correre ma che, dall'altra parte, hanno voglia di monitorarsi con stile, potrebbero sposare la filosofia di questo smartwatch. Bisogna scendere a qualche compromesso, soprattutto per la qualità grafica dell'interfaccia, ma sarebbe stato davvero difficile sperare di meglio per il prezzo a cui viene proposto.

⭐️ Scopri il nuovo Volantino Settimanale di GizChina con offerte e coupon esclusivi sempre diversi.
Honor