Recensione Tronsmart Apollo Q10: cuffie over-ear con ANC ad un prezzo stracciato

Tronsmart Apollo Q10

Quando si cercano dei prodotti audio sul mercato vale sempre la pena dare uno sguardo a ciò che può offrire Tronsmart, la quale in questi ultimi anni si è consacrata come una tra le migliori aziende cinesi del settore grazie ai suoi prodotti dall'ottimo rapporto qualità/prezzo. Per questo motivo oggi analizzeremo le Tronsmart Apollo Q10, delle cuffie Bluetooth over-ear con cancellazione attiva del rumore.

Come si saranno comportate durante i nostri test? Varrà la pena acquistarle? Scopriamolo insieme all'interno della recensione completa!

Recensione Tronsmart Apollo Q10

Unboxing – Tronsmart Apollo Q10

La confezione di vendita è in pieno stile Tronsmart, per cui troviamo un cartonato bianco con la foto del prodotto e alcune specifiche tecniche. Al suo interno è presente la seguente dotazione:

  • Tronsmart Apollo Q10;
  • cavo di ricarica USB / USB Type-C;
  • custodia per le cuffie;
  • garanzia;
  • manualistica.

Design e costruzione

Le Tronsmart Apollo Q10 non brillano per design, infatti hanno un aspetto piuttosto tradizionale, sebbene siano accompagnate da delle linee morbide e piacevoli alla vista. Il contrasto tra la finitura opaca e quella lucida è lo stacco più importante che le caratterizzano.

Nel complesso mi piacciono e possono essere delle cuffie adatte a qualsiasi occasione, sia per stare in casa che per andare in ufficio. Infatti, le cuffie si lasciano indossare piuttosto bene, l'archetto superiore non pesa sulla testa e i padiglioni regolabili avvolgono bene l'orecchio e non danno fastidio nemmeno dopo diverse ore di utilizzo, sebbene in estate possano scaldare un po' a causa del rivestimento in pelle (finta pelle).

Proprio a proposito dei materiali, questi non sono di prima qualità, in quanto le Tronsmart Apollo Q10 sono realizzate interamente in plastica e forse alla lunga potrebbero rovinarsi leggermente. Nonostante ciò dopo due settimane di utilizzo non ho riscontrato particolari difetti sulla scocca e l'assemblaggio è risultato molto resistente.

Tronsmart Apollo Q10

La scocca sui padiglioni è sensibile al touch e con pochi swipe sulla cuffia destra potremmo gestire la riproduzione musicale:

  • Pressione di 3 secondi: switch tra ANC attivata/ANC disattivata/Modalità ambientale oppure rifiutare chiamate;
  • 2 tocchi: play/pausa o rispondere/chiudere chiamate;
  • Swipe verso destra/avanti: prossima canzone;
  • Swipe verso sinistra/indietro: canzone precedente;
  • Swipe verso l'alto: volume su;
  • Swipe verso il basso: volume giù.

I tocchi vengono letti perfettamente, anzi sono rimasto sorpreso dalla precisione e dalla rapidità con cui vengono eseguiti i comandi.

Oltre a queste gestures troviamo anche alcuni tasti come il pulsante di accensione e spegnimento che ci consentirà anche di resettare le cuffie o disattivare l'ANC con un doppio tocco, oltre il tasto multifunzione (denominato MFB) che richiamerà l'assistente vocale. Sulla scocca sono presenti poi l'ingresso USB Type-C, il LED di stato ed i microfoni.

Connettività e riduzione del rumore

Le Tronsmart Apollo Q10 supportano il Bluetooth 5.0 e la connessione è eccellente in quanto si riesce ad andare anche oltre i 15 metri di distanza senza interruzioni del segnale, inoltre non si riscontrano particolari anomalie durante l'utilizzo.

La latenza, invece, è praticamente assente quando si vedono video o film, mentre nel gaming si nota leggermente, sebbene sia trascurabile nella maggior parte dei titoli in cui l'audio non è fondamentale. Se giocate agli sparatutto in competitive allora quella minima frazione di secondo di ritardo potrebbe non essere l'ideale, ma nel complesso è un buon risultato rispetto a tanti auricolari Bluetooth.

Tronsmart Apollo Q10

Per quanto concerne la cancellazione attiva del rumore questa si comporta abbastanza bene e riesce ad isolarci bene anche in ambienti piuttosto rumorosi come quelli di un contesto urbano o sotto la metro. Dobbiamo dire che un lavoro importante lo svolgono anche i padiglioni in memory foam che avvolgono bene l'orecchio, affievolendo i suoni esterni.

Possiamo ovviamente sfruttare le cuffie anche senza l'ANC e ci basterà farlo attraverso le gestures. In questo modo potremo attivare anche la Modalità Ambientale, la quale durante l'utilizzo enfatizzerà i rumori esterni e abbasserà il volume della musica.

Questa modalità solitamente è pensata per chi pratica attività fisica in esterna e vuole continuare a sentire rumori esterni per ragioni di sicurezza personale, ma si adatta facilmente anche a tanti altri contesti.

Tronsmart Apollo Q10

Come si sono comportate invece le Tronsmart Apollo Q10 nelle chiamate? A bordo abbiamo ben 5 microfoni, ma nonostante ciò la resa finale non è eccezionale. Infatti, in luoghi silenziosi l'audio sarà discreto, ma non chiaro e pulitissimo, mi aspettavo di meglio, mentre in ambienti caotici diventa più difficile intrattenere chiamate correttamente. Forse le chiamate sono l'unica pecca del prodotto.

Audio e software

Le Tronsmart Apollo Q10 supportano i codec SBC e AAC e possono vantare di due driver da 40 mm che garantiscono un audio pulito e dalle frequenze bilanciate. Infatti, non ho notato un particolare propensione alle alte o medie, ma c'è un buon equilibrio anche con i bassi.

Tronsmart Apollo Q10

La vera chicca è che, grazie all'equalizzatore sull'app e la cancellazione attiva del rumore, riuscirete a gestire al meglio l'ascolto musical offrendoci un audio più che godibile. Il volume avrebbe potuto essere ancor più alto, ma in fin dei conti è soddisfacente.

Le Tronsmart Apollo Q10 possono essere regolate anche attraverso l'app proprietaria “Tronsmart”, la quale ci consentirà di gestire l'equalizzazione, le 3 modalità di ascolto menzionate in precedenza (ANC e ambientale), modificare le gestures a nostro piacimento e aggiornare il firmware. Molto semplice da utilizzare ed essenziale nelle funzioni. Ci sta.

Autonomia

Sotto la scocca delle Tronsmart Apollo Q10 troviamo una batteria da 1200 mAh che garantisce un'autonomia eccellente. Infatti, ascoltando musica per 3 ore al giorno con volume al massimo e cancellazione attiva del rumore sono riuscito ad arrivare fino a 15 giorni di utilizzo.

Tuttavia, il produttore dichiara un'autonomia di 100 giorni con audio al 50% e 1 ora di ascolto giornaliera. Ottimo!

Per ricaricare completamente le cuffie saranno necessarie circa 3 ore, ma con 10 minuti di ricarica ci vengono assicurate 3 ore di riproduzione a volume medio/basso.

Conclusioni – Tronsmart Apollo Q10

In conclusione sono rimasto veramente soddisfatto delle Tronsmart Apollo Q10, in quanto garantiscono un buonissimo audio e ANC, oltre che un'autonomia pazzesca e un'ottima affidabilità dal punto di vista della connettività. L'unica pecca sono le chiamate che non riescono ad essere di alto livello.

Tutto ciò viene reso ancor più appetibile dal prezzo. Infatti, sebbene su Amazon costino circa 72 euro (cifra per me troppo alta, tenendo conto anche dei materiali), grazie agli che condividiamo giornalmente su GizDeals, potrete acquistarle su Geekbuying a circa 34 euro con coupon “NNNGIZQ10“. Praticamente la metà del prezzo!

A queste cifre personalmente le acquisterei senza pensarci due volte, in quanto difficilmente troverete performance simili sulla concorrenza.

N.B. Se non doveste visualizzare il box con codice o il link all'acquisto, vi consigliamo di disabilitare l'AdBlock!

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .