Xiaomi Mi 11: tutte le novità software della fotocamera

xiaomi mi 11 fotocamera

A bordo di Xiaomi Mi 11 è stato presentato una fotocamera che si presenta solida nelle prestazioni, per quanto non abbia novità hardware degne di nota. Per certi versi, il comparto fotografico potrebbe rivelarsi quasi deludente per chi si aspettava una rivoluzione tecnologica. L'azienda ha optato per un approccio più conservativo, probabilmente lasciando i veri fuochi d'artificio per il futuro Mi 11 Pro. Ma a parte l'hardware, Xiaomi ha comunque lavorato all'affinamento del software, puntando tutto sulla fotografia computazionale. Vediamo quali sono tutte le novità software integrate all'interno della MIUI 12 a bordo di Mi 11.

LEGGI ANCHE:
Xiaomi Mi 11 si arricchisce di cristalli nella Lei Jun Signature Edition

Xiaomi Mi 11 ha una fotocamera più avanzata, anche lato software

xiaomi mi 11 fotocamera

Partiamo dalla modalità Pro di Xiaomi Mi 11, adesso più ricca di parametri a cui affidarsi per una corretta realizzazione multimediale. Nella UI è stato aggiunto il grafico di visualizzazione del livello sonoro, utile per capire se ci siano problemi di clipping, specialmente quando si utilizzano accessori come microfoni esterni.

Passando alla post-produzione, il software di editing di Xiaomi Mi 11 inizia ad avvicinarsi sempre di più all'app Snapseed di Google. Potreste averla utilizzata in passato, specialmente per sfruttare l'utile funzione Correzione per cancellare elementi di disturbo nelle immagini. Adesso è possibile farlo anche con un click dall'app della MIUI, potendo cancellare le persone dalle foto ed ottenere inquadrature più pulite. Un risultato che è raggiungibile grazie agli algoritmi AI elaborati dalla NPU del performante Snapdragon 888.

Lo stesso vale anche per elementi quali cavi dell'elettricità e simili, che potrebbero disturbare gli scatti verso il cielo. Servendosi del touch è possibile evidenziarle col dito e lasciare che il software le elimini.

L'AI di Xiaomi Mi 11 è al servizio della fotografia

Una feature meno sorprendente ma non meno utile è il re-framing delle foto. Servendosi dell'apposito slider, con un'estrema precisione da 0,01°, si può spostare l'immagine, ottenendo l'inquadratura dall'angolatura desiderata.

Sempre all'interno dell'app Galleria di Xiaomi Mi 11, viene aggiunta la possibilità di sfruttare il nuovo strumento di pigmentazione. Cambiare il tono dell'immagine diventa così più preciso ed ottimizzato.

Tornando a qualcosa di più “effetto WOW”, come forse già saprete la MIUI 12 permette di sostituire il cielo. Quante volte vi è capitato di trovarvi davanti ad un soggetto da immortalare ma ritrovarvi con un cielo che non rispecchia la bellezza della foto che desideravate? Per certi versi potrebbe essere considerato come barare, ma tant'è: con Xiaomi Mi 11 viene aggiunta la possibilità di sostituirlo con dei fuochi d'artificio personalizzabili. Questi riprodurranno allo scoppio una frase da noi scelta in fase di editing.

Per quanto riguarda i filtri più “tradizionali”, vengono aggiunti nuovi template per la sostituzione del cielo.

Per quanto riguarda la selfie camera, viene potenziata la modalità Ritratto. Gli autoscatti eseguiti con Xiaomi Mi 11 potranno diventare delle vere e proprie fototessere, potendone scegliere formato e sfondo posteriore.

Le novità ci sono anche per i video

Con Xiaomi Mi 11 non mancano le novità per il comparto video. In primis con l'aggiunta di filtri video per rendere più cinematografiche le scene filmate.

In più, la modalità Clone non sarà più limitata alle foto, potendo ottenere effetti molto divertenti per le proprie clip. Per concludere, non dimentichiamo che Xiaomi Mi 11 sarà il primo dell'azienda ad offrire la modalità Notte per i video.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .
AnyCubic