Negli ultimi anni stanno spopolando i servizi di streaming, tanto che la vendita di Smart TV non è più una novità. Netflix, Amazon Prime Video e Spotify sono solo alcune delle applicazioni che, pian piano, hanno conquistato l'intero mercato dell'intrattenimento, dominando la scena. Gli utenti più appassionati hanno sottoscritto, infatti, diversi abbonamenti, necessitando di nuove piattaforme all'interno del quale poter sfruttare tali servizi.

Da un lato, però, la frequenza con cui i consumatori sostituiscono i propri apparecchi televisivi non è per nulla paragonabile alla media registrata in ambito smartphone. Come conseguenza naturale, quindi, molte persone non possiedono ancora una Smart TV, precludendosi la possibilità di navigare in internet e sfruttare tutte le applicazioni sopra citate. Qual è la soluzione più adatta? Ovviamente, un TV Box! Ed oggi, in particolare, vediamo come si comporta Xiaomi Mi Box S.

Recensione Xiaomi Mi Box S

Unboxing

La confezione di vendita riporta diverse caratteristiche del prodotto, puntando maggiormente sulla possibilità di visualizzare i propri contenuti video ad una risoluzione più alta rispetto al passato. Al suo interno troviamo:

  • Xiaomi Mi Box S;
  • cavo HDMI, di lunghezza pari a 1 metro;
  • breve manuale d'istruzioni;
  • telecomando per il controllo remoto del TV Box;
  • alimentatore da parete con presa europea.

Design &  Qualità costruttiva

Dal punto di vista estetico Xiaomi ha deciso di modificare leggermente le forme di questo TV Box, implementando linee più squadrate e regolari rispetto ai precedenti modelli. Quello che non differisce, invece, è il tipo di materiale utilizzato. Tutta la struttura è realizzata, infatti, in plastica. Un tale fattore, però, non costituisce un difetto, in quanto l'oggetto è sostanzialmente solido e ben assemblato.

Xiaomi Mi Box S

La parte superiore rivela il logo dell'azienda, che è stato leggermente intagliato nella scocca. Inferiormente troviamo, invece, quattro piedini di plastica ed alcune informazioni accessorie. Dal punto di vista pratico, comunque, sarebbe stato perfetto se le parti d'appoggio fossero state realizzate in gomma, così da garantirne una maggiore stabilità. In ogni caso, però, le dimensioni non sono eccessive. Xiaomi Mi Box S misura 95,2 x 95,2 x 16,8 millimetri, con un peso complessivo di circa 300 grammi.

Xiaomi Mi Box S

Le linee sono curate nei minimi dettagli, mostrando un design che ho, personalmente, apprezzato. Sul profilo posteriore, inoltre, troviamo l'intera dotazione di porte. Partendo da sinistra abbiamo un'uscita audio (di tipo S/PDIF), un ingresso HDMI, una porta USB 2.0 ed il foro per l'alimentazione del TV Box.

Xiaomi Mi Box S

In fase di funzionamento è possibile intravedere un piccolo LED bianco, incastonato nella cornice frontale.

Hardware & Prestazioni

Xiaomi Mi Box S presenta un chipset Amlogic S905X, con processore quad-core 64-bit Cortex A53 con frequenza di clock massima pari a 2.0 GHz. La RAM DDR3 è da soli 2 GB, con GPU Mali-450 da 750 MHz. Lo storage interno conta, invece, su un'unità (eMMC) da 8 GB, di cui solo 5.3 GB sono disponibili per l'archiviazione dei dati. Troviamo, inoltre, il Bluetooth 4.1 ed un modulo Wi-Fi Dual-band a 2.4/5 GHz che offre un'ottima copertura.

L'hardware a bordo di questo TV Box permette di navigare agilmente lungo tutta l'interfaccia, dimostrando una gestione dei processi davvero soddisfacente. Durante tutto il periodo di prova, infatti, non ho riscontrato nessun bug o crash improvviso del sistema. Anche le applicazioni dedicate allo streaming, come Netflix o Amazon Prime Video, non accusano lag e problemi di sorta. Questo device possiede, poi, la certificazione Widevine L1. Su questo modello, inoltre, Xiaomi ha puntato davvero molte risorse, spremendo al massimo i componenti a disposizione. A differenza delle precedenti versioni, Mi Box S è in grado di riprodurre qualsiasi contenuto video. Il device supporta, infatti, video 4K HDR con decodificazione hardware, inclusi i formati H.265 10-bit e H.264. Tutti i test effettuati non hanno mostrato criticità da questo punto di vista, con i file più pesanti che, salvo qualche incertezza, riescono ad essere riprodotti quasi perfettamente.

Tutti i limiti dell'hardware vengono fuori solo con alcuni titoli videoludici (vedi Real Racing 3 e Morphite), che non sono in grado di offrire un buon frame-rate. Il Play Store, in ogni caso, offre un discreto numero di giochi compatibili anche con un controller Bluetooth, con cui potrete riempire i vostri momenti di svago.

Xiaomi Mi Box S

Software

Mi Box S è mosso da Android TV, nella versione 8.1 Oreo. Sotto questo punto di vista, quindi, l'interfaccia è una delle più semplici e snelle presenti sul mercato. Le varie applicazioni possono essere organizzate in maniera ordinata, disponendo quelle più utilizzate all'interno della schermata principale, una dopo l'altra. Il sistema offre, inoltre, la possibilità di mostrare le anteprime dei vari contenuti proposti dai singoli servizi.

Xiaomi Mi Box S

I vantaggi derivanti dall'introduzione di un sistema di questo tipo sono molteplici, a partire dalle impostazioni. Cliccando sulla rotellina in alto a destra è possibile accedere, infatti, a tutte le voci riguardanti la gestione del sistema, senza che vi sia un'eccessiva dispersione delle informazioni. Rispetto a Nvidia Shield TV, che attualmente considero di un livello superiore rispetto a tutti gli altri TV Box, manca il multitasking, che può tornare utile in tante situazioni. E' pur vero, però, che Mi Box S costa meno della metà.

La funzione Chromecast è integrata, arricchendo ulteriormente un'esperienza già molto ampia. Per mezzo di questo strumento avrete la facoltà di streammare l'immagine del vostro smartphone sulla TV di casa. Questo servizio, però, non è l'unico presente. Con il telecomando in dotazione potrete richiamare, infatti, l'assistente vocale di Google, grazie al quale gestire non solo l'interfaccia ma anche tutti i dispositivi smart connessi.

Xiaomi Mi Box S

Non è possibile reperire tutte le applicazioni che siamo abituati a trovare sui nostri smartphone. Amazon Prime Video, ad esempio, non trova spazio sullo store di Android e per poter usufruire dei suoi contenuti sarà necessario munirsi di un apk esterno. Installando un qualsiasi file manager, infatti, gli utenti possono sfruttare meglio l'intero sistema, controllando tutte le cartelle interne.

Telecomando

Il controllo remoto del Mi Box S è affidato ad un telecomando che, per la prima volta, presenta un concept più consono ad un dispositivo di questo calibro. Realizzato completamente in plastica e sospinto dalla connettività Bluetooth, offre una serie di tasti sulla parte frontale, nonché il logo dell'azienda nella sezione inferiore. Partendo dall'alto, troviamo inizialmente il tasto accensione/spegnimento, il comando per attivare l'assistente vocale di Google ed il selettore per muoversi liberamente all'interno dell'interfaccia. Più in basso trovano spazio tre tasti principali: il primo apre una finestra contenente tutte le app installate, il secondo permette di tornare al menù precedente, l'ultimo indirizza l'utente direttamente alla home.

Xiaomi Mi Box S

Non manca un tasto dedicato a Netflix, così come il selettore dell'audio. Il comando “Live” probabilmente si riferisce ad alcuni particolari contenuti ma non sono riuscito a capirne il funzionamento.

Conclusioni

Xiaomi Mi Box S ha un prezzo che oscilla tra i 70 euro e gli 80 euro. Sui maggior store online è possibile usufruire periodicamente di qualche sconto che può far scendere il prezzo di altri 10 euro, giungendo ad un totale i circa 60 euro.

A queste cifre non ci sono concorrenti che possano reggere il confronto, perché attualmente il setup offerto dal device è il migliore sul mercato. Android TV e la possibilità di usufruire dei contenuti video in 4K rappresentano due caratteristiche fondamentali, sempre più richieste dagli utenti. Il telecomando in dotazione, poi, svolge bene il suo lavoro ed è stato pensato nella maniera giusta, agevolando il consumatore in ogni aspetto. Per chi ama ritagliarsi qualche momento di svago, dedicandolo ai videogiochi, c'è l'opportunità di sfruttare alcuni titoli meno prestanti del Play Store in maniera soddisfacente, senza pretendere nulla di più. Per tutti gli altri, amanti delle serie TV e film, non dovrebbe esserci nessun dubbio, perché questo TV Box è proprio quello che probabilmente stavano cercando.