Nel marasma di tablet e convertibili presenti sul mercato, Chuwi Hi10 Air si presenta come un dispositivo 2-in-1 economico basato su Windows 10. Come spesso accade, questa variante comprende la sola parte tablet, quindi senza tastiera e pennino, acquistabili separatamente. Scopriamo assieme come si è comportato e se ha senso essere acquistato singolarmente o meno in questa recensione.

Recensione Chuwi Hi10 Air

Unboxing

All'interno della confezione troviamo la seguente dotazione:

  • Chuwi Hi10 Air;
  • Cavo USB / microUSB;
  • Alimentatore 5V 3A;
  • Manualistica.

Chuwi-Hi10Air-immagine

Design e qualità costruttiva

Chuwi porta sul mercato un dispositivo costruito benissimo: il telaio è in alluminio con una rastrematura sul bordo che crea un bel contrasto tra opaco e lucido. Resiste bene ai graffi, poi: dopo averlo messo nello zaino per diversi giorni con altri oggetti non si è danneggiato minimamente. Le dimensioni sono di 262 x 167 x 9 mm ed ha un peso di 522 g, valori che rendono questo dispositivo difficile da utilizzare in diversi contesti: consigliamo l'acquisto della tastiera per un controllo ed un'esperienza migliore. Sul frame troviamo il pulsante di sblocco ed il bilanciere del volume mentre sulla parte frontale c'è il logo Windows che nasconde un tasto soft touch per richiamare la finestra del menu Start.

Chuwi-Hi10Air-immagine

Display

Il display è da 10.1 pollici, con tecnologia IPS Full Lamination che consente di non avere quella brutta sensazione dello schermo lontano dal vetro. Buoni gli angoli di visione, ottima la luminosità anche se utilizzato all'esterno, peccato solamente per i neri poco profondi e tendenti al grigio. La risoluzione è di 1920 x 1200 pixel ed una buona densità di 224 PPI, appagante per la visione di un filmato. Il vetro è però risultato poco oleofobico e riflettente, ma fortunatamente l'ottima luminosità riesce a compensare quest'ultimo difetto.

Chuwi-Hi10Air-immagine

Hardware e software

Le prestazioni sono il vero punto debole di questo dispositivo: il processore è un Intel Cherry Trail x5 Z8350 con clock massimo ad 1.92 GHz. Le frequenze sono sempre altalenanti anche senza aver avviato applicazioni e non riesce a gestire bene Windows 10. Oltre al processore, le memorie non sono particolarmente veloci, sia i 64 GB di archiviazione in formato eMMC, sia i 4 GB di RAM LP-DDR3L. Le operazioni consentite sono veramente basiche: navigazione Web, suite Office, Netflix e poco altro. Ho provato qualche programma della suite di Adobe ma l'esperienza è da bocciare.

Non c'è il problema del thermal throttling, dato che il processore è molto conservativo: non ho mai superato gli 80°C negli stress test, anche se non mi è stato possibile usare programmi come Cinebench perché il dispositivo non riusciva a concludere il test (mi sono basato su esportazioni e rendering). Parlare di gaming sembrerebbe assurdo ma in realtà, con molta pazienza, sono riuscito a giocare ad Asphalt 9 dopo circa 2 minuti e mezzo di attesa. La GPU è la Intel HD Graphics 400 di ottava generazione, valida per la categoria, ma scordatevi di giocare a titoli impegnativi. Il sistema operativo è Windows 10 come accennato precedentemente e non sono stati aggiunti software di terze parti.

Chuwi-Hi10Air-immagine

Qualità foto/video

Le fotocamere sono invalutabili, praticamente da non considerare. Sia quella anteriore che posteriore scattano a 2 mega-pixel con una qualità bassa in qualsiasi condizione di luminosità. La situazione non migliora per i video registrati in 1080p, con clip sgranate ed un frame-rate molto basso.

Audio e connettività

Gli speaker stereo sono due ma la qualità è molto deludente: l'audio risulta molto metallico e gracchiante nonostante il volume massimo sia basso. Dal punto di vista della connettività il Wi-Fi b/g/n ha una scarsa copertura e la velocità non è sorprendente. Il Bluetooth è fermo alla versione 4.0, segnale che si è voluto risparmiare notevolmente. Buone le porte a disposizione, tra cui una microUSB, una USB Type-C, l'uscita mini HDMI, l'ingresso mini-jack e lo slot microSD per espandere lo storage fino ad un massimo di 128 GB.

Chuwi-Hi10Air-immagine

Autonomia

Preoccupato dal processore, in realtà l'autonomia è tra gli aspetti migliori di questo dispositivo. La capienza della batteria è di 6500 mAh che, assieme ad un processore poco energivoro, vi porta a concludere una giornata intensiva fatta di navigazione web, YouTube, Netflix (circa 1 ora ciascuno) arrivando verso le 19:00. Utilizzandolo come terminale da “salotto” mi ha sorpreso per i bassissimi consumi in stand-by e lo potrete ritrovare dopo diversi giorni quasi con la stessa carica. L'alimentatore è da 5A 3A ed impiega all'incirca 90 minuti per ricaricare completamente il dispositivo.

Chuwi-Hi10Air-immagine

Conclusioni

Nonostante Windows 10 sia secondo me la migliore scelta per tablet e 2-in-1, in questo caso optare per Android sarebbe stata probabilmente una soluzione migliore. L'hardware integrato su questo dispositivo non è in grado di gestire bene un sistema operativo come quello di Microsoft. Peccato, perché la costruzione era ottima, il display ha una buona qualità e si poteva avere dunque una valida alternativa rispetto a prodotti ben più costosi. Il prezzo si aggira tra i 150-200€ ma bisogna aggiungere all'incirca 50€ per la tastiera che reputiamo obbligatoria.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.