Devo dire la verità, era da tempo che non mi soffermavo più volte durante il giorno ad osservare uno smartphone per la sua bellezza e, dopo il nubia Z11 e lo Xiaomi Mi MIX ho trovato un altro device che mi ha stregato per il suo design, parliamo del nuovo Xiaomi Mi 8 Explorer Edition. Quest'ultimo condivide la maggior parte delle specifiche tecniche con il Mi 8, tranne che per alcuni aspetti. Scopriamoli insieme all'interno della nostra recensione completa!

Recensione Xiaomi Mi 8 Explorer Edition

Unboxing

La confezione di vendita è molto curata e l'esperienza di unboxing è decisamente soddisfacente. Al suo interno troviamo la seguente dotazione:

  • Xiaomi Mi 8 Explorer Edition;
  • cavo per il trasferimento dati USB – USB Type-C;
  • alimentatore da parete con presa cinese e Quick Charge 3.0;
  • spillino per lo slot SIM;
  • adattatore da USB Type-C a mini jack;
  • libretto per le istruzioni.

Design e costruzione

Lo Xiaomi Mi 8 Explorer Edition presenta una forma, una costruzione e delle dimensioni identiche a quelle dello Xiaomi Mi 8, parliamo infatti di 154.9 x 74.8 x 7.6 millimetri per un peso di 177 grammi.

Xiaomi Mi 8 Explorer Edition

La maneggevolezza non è il top se si utilizza una mano sola anche perché la back cover in vetro lo rende un pochino scivoloso. Per il resto confermiamo i pareri già espressi per lo Xiaomi Mi 8 riguardo la solidità e la resistenza del device.

Le vere novità, però, sono principalmente 4:

  • eliminazione del sensore fingerprint sulla parte posteriore a favore di uno sotto al display;
  • inserimento di uno scanner per lo sblocco facciale in 3D;
  • batteria da 3000 mAh, anziché 3400 mAh;
  • back cover trasparente con stampa in 3D della componentistica interna.

Per quanto riguarda quest'ultima devo dire che il colpo d'occhio è veramente impressionante. Infatti, era da tempo che non rimanevo affascinato così tanto da uno smartphone. In più i dettagli rossi sulla dual camera posteriore, nell'ingresso USB Type-C e sul tasto Power sono delle chicche che fanno veramente la differenza.

Inferiormente troviamo l'ingresso USB Type-C, lo speaker di sistema ed il microfono principale affiancato dal microfono utile per la riduzione dei rumori ambientali che, invece, è posto sul profilo superiore. Sul lato destro è presente il bilanciere del volume ed il tasto power, a differenza di quello sinistro dove risiede lo slot Dual Nano SIM che non prevede la possibilità di espandere la memoria.

Frontalmente troviamo il notch che integra lo scanner per lo sblocco facciale 3D, la fotocamera per i selfies, la capsula auricolare ed il sensore di luminosità e prossimità, mentre sulla back cover è presente la dual camera con dual flash LED.

Display

Lo Xiaomi Mi 8 Explorer Edition può vantare di un display Super AMOLED da 6.21 pollici di diagonale con risoluzione Full HD+ (2160 x 1080 pixel), rapporto 19.5:9, densità di 402 PPI e protezione Corning Gorilla Glass 5.

Xiaomi Mi 8 Explorer Edition

Nulla da ridire su questo pannello dal momento che la qualità è ottima, i colori sono vividi, i neri profondi e gli angoli di visuale sono molto buoni, seppur in questo caso i bianchi tendano lievemente al giallino.

Qualora non fossimo soddisfatti del bilanciamento dei colori potremo sempre regolarlo a nostro piacimento all'interno delle impostazioni. Inoltre, è presente anche la modalità lettura.

Presente ovviamente la funzione Always-On, la quale ci consentirà di vedere orario e notifiche senza dover necessariamente sbloccare lo smartphone (NB: vedremo le icone delle notifiche, non potremo leggere il contenuto del messaggio).

Purtroppo un aspetto decisamente negativo riguarda ancora il fatto che alla sinistra del notch troveremo solamente l'orario e non potremo vedere le notifiche che abbiamo ricevuto. Se il device è sbloccato ne vedremo qualcuna fluttuate di tanto in tanto, ma nulla più.

Hardware e prestazioni

A muovere lo Xiaomi Mi 8 Explorer Edition troviamo lo stesso chipset del Mi 8, ma con tagli di memoria differenti, ovvero un Qualcomm Snapdragon 845, il quale è comprensivo di un processore octa-core con frequenza di clock massima di 2.8 GHz, una GPU Adreno 630, 8 GB di RAM LPDDR4X, 128 GB di memoria interna UFS 2.1 non espandibile tramite microSD.

Lo smartphone è molto rapido e reattivo, non riscontriamo veramente problemi di alcun tipo visto che le memorie sono molto veloci, che il processore è attualmente la punta di diamante del colosso statunitense e che la MIUI 10 è un'ottima interfaccia che ci consentirà di spostarci fluidamente tra le varie applicazioni.

Ottime anche le prestazioni nel gaming sia con giochi più leggeri come Clash Royale che con titoli più pesanti come PUBG, il quale gira perfettamente con dettagli al massimo.

Fotocamera

Lo Xiaomi Mi 8 Explorer Edition possiede una dual camera posteriore con un sensore da 12 mega-pixel con apertura f/1.8 e dimensioni di 1/2.55″ ed un altro sensore telescopico da 12 mega-pixel con apertura f/2.4 e dimensioni di 1/3.4″, entrambi accompagnati da un doppio Flash LED. In poche parole è sempre la stessa che abbiamo avuto modo di vedere sullo Xiaomi Mi 8.

In condizioni di buona luminosità abbiamo delle foto ben dettagliate, un bokeh naturale incisivo e dei colori degni di nota. Di qualità anche la gestione automatica dell'HDR che riesce ad intervenire sempre al momento giusto.

In molte situazioni l'intelligenza artificiale va ad ottimizzare il risultato finale grazie al riconoscimento delle scene, seppur di sera non riesca a garantire dei grandi miglioramenti.

La modalità Portrait non riesce ancora a convincermi a causa di un effetto un po' troppo artificiale e non sempre preciso, mentre è molto buono lo zoom 2X.

Per quanto riguarda gli scatti in notturna, la qualità cala ed il rumore digitale diventa più visibile. Abbiamo come sempre delle buone foto, ma non riescono a raggiungere il livello di alcuni top del settore come Huawei P20 Pro.

Frontalmente abbiamo un sensore da 20 mega-pixel con apertura f/2.0 che rispecchia praticamente le caratteristiche citate precedentemente: delle belle foto in diurna, ma che vanno un po' in crisi in notturna con poca luminosità, in quanto se siamo ben illuminati i risultati non sono affatto male.

La dual camera può vantare di uno stabilizzatore ottico a 4 assi che possiamo apprezzare soprattutto nei video. Infatti, quest'ultimi potranno essere registrati fino alla qualità massima 4K a 30 FPS ed i risultati sono molto buoni grazie anche ad una messa a fuoco veloce.

Audio e connettività

L'audio in uscita dallo speaker inferiore ci garantisce un buon bilanciamento delle frequenze ed una potenza di livello. Infatti, la presenza dei bassi si sente, soprattutto con delle buone cuffie dove l'audio vi sorprenderà.

Peccato però per l'assenza del mini jack, il quale è un problema che ancora oggi si fa fatica a digerire.

Per quanto riguarda la ricezione possiamo contare sul supporto alla banda 20 e sul Dual 4G con LTE Cat.16. Infatti, sotto questo punto di vista non abbiamo riscontrato alcun tipo di problema, la ricezione è ottima così come la connettività Wi-Fi a/b/g/n/ac, Bluetooth 5.0, NFC, e Dual-frequency GPS / A-GPS / GLONASS per una maggior precisione nella navigazione satellitare.

Sensori di sblocco

Come già detto in apertura, lo Xiaomi Mi 8 Explorer Edition rinuncia al sensore fingerprint posteriore a favore di uno frontale situato sotto al display. Quest'ultimo necessiterà di una memorizzazione dell'impronta abbastanza lenta e, inoltre, risulta essere mediamente preciso.

Premetto che, se si ha un dito pulito e lo si posiziona correttamente, allora lo sblocco avviene in tempi rapidi e senza intoppi. Il problema sorge se il vostro dito è un po' umido o sporco, allora lì dovrete fare un paio di tentativi prima che l'operazione venga conclusa con successo. Possiamo dire che lo sblocco va a buon fine circa 8 volte su 10.

Per quanto riguarda l'altro metodo, a differenza dello Xiaomi Mi 8, qui è stato inserito uno scanner per il riconoscimento facciale 3D, anziché 2D. A livello di sicurezza è indubbiamente migliore, ma a livello di velocità questo mi sembra leggermente inferiore. Nessun problema comunque in notturna o con degli occhiali da sole.

Software

Essendo un prodotto non destinato al mercato europeo, a bordo non troviamo né la lingua italiana, né i servizi Google pre-installati. Proprio quest'ultimi, infatti, mi hanno causato qualche problemino di troppo, in quanto nonostante li abbia installati attraverso l'App Store di Xiaomi, inizialmente non mi ha sincronizzato i contatti Google. Nonostante abbia cercato di dare tutti i permessi del caso ed esaminato quante più impostazioni possibili, la situazione non è cambiata finché non ho resettato lo smartphone ed effettuato di nuovo la procedura d'installazione dei servizi Google. Al secondo tentativo è andato tutto a buon fine ed ho potuto utilizzare lo Xiaomi Mi 8 Explorer Edition come un classico device presente in Europa, se solo non fosse per le notifiche.

Anche questo è un tasto dolente dei dispositivi destinati al solo mercato asiatico. Infatti, nonostante abbia gestito al meglio i permessi e le impostazioni relative alle notifiche, a volte succede che lo smartphone si perda qualche notifica di troppo.

Comunque a bordo troviamo la MIUI 10 Stabile cinese (10.0.6.0) basata su Android 8.1 e con patch di sicurezza del 1 Agosto 2018.

La fluidità e la velocità di questa ROM è molto buona, in quanto non incontriamo bug o lag di alcun tipo e lo smartphone gira egregiamente. Inoltre, sono presenti moltissime personalizzazioni come:

  • Second Space per separare lo spazio lavorativo da quello privato;
  • Gestures per rimuovere i tasti a schermo;
  • Notch: il notch può essere nascosto via software per avere un display più uniforme
  • Mi Cloud: sincronizzazione in Cloud di contatti e Foto;
  • App Clone che consente di duplicare due applicazioni per utilizzare per esempio due account WhatsApp o WeChat sullo stesso dispositivo;
  • App Block per bloccare con password l'apertura di specifiche applicazioni;
  • Quick Ball per navigare all'interno dell'interfaccia tramite un pulsante fluttuante;
  • Security Center che comprende tutte le personalizzazioni per la gestione della privacy, della batteria e delle performance con differenti da poter impostare;
  • Game speed booster: ottima la modalità gaming che incrementerà le prestazioni limitando i processi inutili in background. Inoltre, le notifiche verranno visualizzate con una sottile barra trasparente, perfetto per non disturbarci durante le sessioni di gioco.

Tuttavia, le critiche derivano da altri aspetti, i quali non sono stati migliorati quando si è passati dalla MIUI 9.5 alla MIUI 10:

  • Primo su tutti è quello relativo all'impossibilità di monitorare quali notifiche siano arrivate, sia quando lo smartphone è sbloccato che quando è bloccato. Sarà necessario abbassare la tendina dei toggle rapidi per poterle visionare.
  • Presente ancora quella sottile linea di pochi millimetri tra il notch e “l'inizio” dell'applicazione che risulta essere una scelta poco estetica.

Risolto invece il bug che inseriva un notch virtuale quando sia attivava la modalità ad una mano e altri piccoli bug.

Autonomia

Rispetto allo Xiaomi Mi 8, su questo smartphone abbiamo una batteria con ben 400 mAh in meno, ovvero un'unità da 3000 mAh. Nonostante tutto l'autonomia è molto buona, in quanto con utilizzo intenso si possono ottenere una media di 5 ore di schermo attivo.

La ricarica avviene in circa 1 ora e 20 minuti attraverso l'alimentatore fornito in dotazione.

Conclusioni

Insomma, questo Xiaomi Mi 8 Explorer Edition condivide molte cose con lo Xiaomi Mi 8, forse troppe. Questo infatti ci porta a pensare che una spesa così elevata non sia così tanto giustificata per un sensore d'impronte sotto al display ed uno scanner 3D a discapito di una batteria più piccola. Inoltre, aggiungerei anche il fattore software che va ad incidere non poco sul risultato finale.

Questo device è senza dubbio uno tra i più belli che abbia mai provato in questi ultimi anni, ma forse non vale i 600 euro (in flash sale o con coupon) richiesti da GearBest per portarlo a casa, dal momento che il Mi 8 ci garantisce le stesse performance, ma a circa 200 euro in meno.

Ovviamente, qualora foste degli amanti dei prodotti inusuali o dei collezionisti allora questo è un dispositivo che non potete farvi sfuggire grazie alla sua unicità e bellezza.

747,69€
in stock
Gearbest.com

Discuti con noi dell'articolo e di Xiaomi Mi 8 nel gruppo Telegram. Non perdere alcuna notizia in tempo reale e le migliori offerte dedicate su Xiaomi Inside!
Discuti con noi dell'articolo e di Xiaomi nei gruppi TelegramFacebook  dedicati!