Quando si parla di dispositivi Xiaomi la prima cosa che ci viene in mente è la completissima MIUI, la quale ci ha sempre dato tante soddisfazioni grazie alla miriade di personalizzazioni e funzionalità che è in grado di offrirci. Tuttavia, dallo scorso anno l'azienda cinese ha deciso di cambiare le carte in tavola ed ha avviato un progetto in collaborazione con Google, più precisamente parliamo di una serie in particolare che monta esclusivamente Android One.

Infatti, se lo scorso anno abbiamo visto esordire lo Xiaomi Mi A1, quest'anno abbiamo avuto modo di provare lo Xiaomi Mi A2. Per questo motivo, nel confronto di oggi andremo a testare due dei dispositivi con miglior rapporto qualità/prezzo dell'azienda che si scontrano soprattutto per il software, ovvero lo Xiaomi Redmi Note 5 Global e lo Xiaomi Mi A2.

Chi avrà la meglio tra questi due dispositivi? Non ci resta che scoprirlo all'interno del nostro articolo.

Confronto Xiaomi Mi A2 vs Xiaomi Redmi Note 5 Global

Scheda tecnica

Xiaomi Mi A2

  • display da 5.99 pollici con risoluzione Full HD+ (2160 x 1080 pixel), rapporto in 18:9, densità di 404 PPI e protezione Gorilla Glass 5;
  • dimensioni di 158,88 × 75,54 × 7,3 mm per un peso di 168 grammi;
  • processore octa-core Qualcomm Snapdragon 660 fino a 2.2 GHz e architettura Kryo 260
  • GPU Adreno 512 a 647 MHz;
  • 4 di memoria RAM LPDDR4X;
  • 64 GB di storage eMMC 5.1;
  • dual camera con sensore Sony IMX376 da 20 mega-pixel con apertura f/1.75 e pixel da 1.25μm e secondo sensore Sony IMX486 da 12 mega-pixel, con apertura f/1.75 ;
  • selfie camera Sony IMX376 da 20 mega-pixel;
  • batteria da 3010 mAh con supporto alla tecnologia di ricarica rapida Qualcomm Quick Charge 3.0;
  • lettore d'impronte digitali posteriore;
  • Bluetooth 5.0, sensore ad infrarossi, supporto dual SIM LTE, Wi-Fi ac Dual Band, USB Type-C, GPS/A-GPS/GLONASS/BeiDou;
  • Sistema operativo Android Oreo 8.1 (Android One).

Xiaomi Redmi Note 5 Global

  • Display IPS da 5.99 pollici di diagonale con risoluzione Full HD+ 2160 x 1080 pixel, rapporto 18:9 e densità di 403 PPI;
  • dimensioni di 158.6 x 75.4 x 8.05 mm per 181 g;
  • processore octa-core Qualcomm Snapdragon 636 fino ad 1.8 GHz;
  • GPU Adreno 509;
  • 4 GB di RAM LPDDR4X-1866 dual channel;
  • 64 GB di memoria interna eMMC 5.0 espandibile tramite microSD fino a 128 GB;
  • lettore d'impronte posteriore e riconoscimento facciale;
  • dual camera posteriore da 12 + 5 mega-pixel con apertura f/1.9, autofocus PDAF e doppio flash LED;
  • fotocamera frontale da 20 mega-pixel con apertura f/2.0;
  • supporto dual SIM 4G (con banda 20), Wi-Fi ac Dual Band, Bluetooth 5.0, GPS/A-GPS/GLONASS/BeiDou;
  • batteria da 4000 mAh con ricarica Quick Charge 2.0;
  • sistema operativo Android 8.1 Oreo con MIUI 9.6 Global.

Design e costruzione

Per quanto riguarda la nuova fascia media, Xiaomi non ha avuto molta fantasia ed infatti questi due dispositivi si somigliano moltissimo. Frontalmente sono quasi identici, mentre posteriormente sono entrambi dotati di una dual camera in verticale, seppur quella dello Xiaomi Mi A2 sia più sporgente.

Xiaomi Mi A2 vs Xiaomi Redmi Note 5

Proprio questo aspetto è quello che mi ha convinto meno del design di quest'ultimo, in quanto se poggiato su un tavolo tenderà a muoversi molto durante la scrittura. La situazione migliora se utilizziamo la cover fornita in dotazione, ma il problema non viene risolto del tutto. Nonostante ciò, grazie alle sue forme più affusolate, lo Xiaomi Mi A2 risulta essere più comodo da tenere in mano, più leggero e più piacevole alla vista. Questo grazie anche alla presenza poco invadente delle bande in plastica per le antenne che vanno a seguire in maniera più armoniosa i bordi dello smartphone.

Entrambi sono realizzati in alluminio e risultano essere ben costruiti e senza scricchiolii generali. Inoltre, dobbiamo far presente che, mentre lo Xiaomi Redmi Note 5 possiede un ingresso Micro USB e mini jack, lo Xiaomi Mi A2 presenta solo l'ingresso USB Type-C (in dotazione viene fornito l'adattatore da Type-C a mini jack).

Xiaomi Mi A2 vs Xiaomi Redmi Note 5

Display

Entrambi i dispositivi hanno un display da 5.99 pollici di diagonale con risoluzione Full HD+ e rapporto 18:9. Tuttavia, lo Xiaomi Redmi Note 5 sembra avere dei colori tendenti ad una gradazione più fredda rispetto a quelli dello Xiaomi Mi A2. Quest'ultimo ha una rappresentazione cromatica più fedele, ma aumentando l'angolo di visuale possiamo notare dei bianchi tendenti lievemente al giallino.

Xiaomi Mi A2 vs Xiaomi Redmi Note 5

Fortunatamente, con la MIUI possiamo tarare i colori a nostro piacimento attraverso le impostazioni, cosa che con il dispositivo con Android One non possiamo fare. La nota positiva, però, è che con il Mi A2 possiamo attivare il Display Ambient che ci mostrerà le notifiche a schermo spento.

Infine, buono per entrambi il sensore di luminosità automatico, mentre è discreta l'oleofobicità del pannello.

Hardware e prestazioni

Non solo il software fa la differenza tra questi due device, ma anche il cuore pulsante. Infatti, mentre il Mi A2 possiede un chipset Qualcomm Snapdragon 660, il Redmi Note 5 monta un Qualcomm Snapdragon 636.

Xiaomi Mi A2 vs Xiaomi Redmi Note 5

Nell'utilizzo quotidiano questa differenza non si sente molto, in quanto entrambi i dispositivi sono abbastanza veloci e reattivi per la loro fascia di prezzo, ma nell'apertura delle applicazioni lo Xiaomi Mi A2 è in leggero vantaggio, così come lo è nei vari benchmark. Nessun problema, invece, con la GPU con la riproduzione di titoli pesanti come Asphalt 9 o PUBG.

Insomma, l'avrete capito, il divario tra i due non è così ampio, ma se volete esser certi di acquistare il più prestante tra i due allora dovrete virare sul prodotto con Android One, seppur in quel caso dovrete scendere ad un compromesso piuttosto importante, ovvero l'impossibilità di espandere la memoria interna tramite microSD.

Fotocamera

In questo campo la differenza tra i due si fa più evidente e non solo per le specifiche tecniche. Da una parte troviamo lo Xiaomi Mi A2 con un doppio sensore da 20 + 12 mega-pixel con apertura f/1.75, dall'altra abbiamo lo Xiaomi Redmi Note 5 con una dual camera da 12 + 5 mega-pixel con apertura f/1.9.

Xiaomi Mi A2 vs Xiaomi Redmi Note 5

La differenza tra i due si nota facilmente non tanto nei dettagli, in cui siamo quasi alla pari (anzi il Redmi Note 5 è leggermente migliore, ma presenta più rumore digitale), quanto nella resa cromatica e nel bokeh, i quali cambiano gli equilibri tra i due. Infatti, lo Xiaomi Mi A2 ha dei colori molto più vivi e simili alla realtà ed un bokeh naturale più accentuato che migliora la qualità generale degli scatti.

Infatti, sono rimasto sorpreso dai risultati ottenuti con questo smartphone che ha un comparto fotografico paragonabile a dispositivi di fascia leggermente più alta.

Anche il bilanciamento del bianco è leggermente superiore rispetto al device con la MIUI, seppur entrambi non siano perfetti. Buona per entrambi, infine, la gestione automatica dell'HDR.

Di sera la qualità peggiora sia nell'uno che nell'altro ma, nonostante tutto, il Mi A2 si porta ancora in vantaggio grazie a dei colori migliori ed un sensore più luminoso.

Frontalmente troviamo su tutti e 2 i dispositivi una fotocamera da 20 mega-pixel che però risulta essere più performante sullo Xiaomi Mi A2, il quale non restituisce quell'effetto bellezza automatico presente sulla MIUI. Per il resto si ripete il discorso fatto precedentemente in termini di fedeltà cromatica.

Per quanto riguarda i video, il Mi A2 può registrare fino alla risoluzione massima di 4K, a differenza del suo rivale che arriva solamente al Full HD. Entrambi, però, hanno la stabilizzazione digitale che interviene solamente a 1920 x 1080 pixel. Quest'ultima è buona su tutti e due i dispositivi, anche se sul Redmi Note 5 abbiamo del lens flare più evidente e dei colori più spenti.

Audio

L'audio in uscita dallo speaker inferiore dei due device è molto simile tra di loro, ma lo smartphone con Android One sembra avere un suono leggermente più pulito rispetto al suo rivale, il quale però ha un volume di poco più alto.

Un aspetto che potrebbe farvi preferire lo Xiaomi Redmi Note 5 piuttosto che il Mi A2 riguarda proprio la presenza dell'ingresso mini jack che, sul secondo smartphone, è stato sostituito dall'ingresso USB Type-C.

Alla pari invece la parte telefonica ed il microfono con i quali non abbiamo riscontrato problemi.

Connettività

Dal momento che parliamo di due dispositivi Global, entrambi presentano il supporto alla banda 20 e connettività dual SIM 4G Dual Standby. Inoltre, troviamo anche il supporto al Wi-Fi Dual Band, il Bluetooth 5.0, il sensore infrarossi ed il GPS/A-GPS/GLONASS. Inoltre, a differenza del Mi A2, lo Xiaomi Redmi Note 5 possiede anche la Radio FM. Sotto il fronte della connettività entrambi i dispositivi si comportano bene. Lo switch tra rete dati e Wi-Fi è abbastanza veloce ed anche la ricezione è buona.

Software

Come detto in apertura, la principale differenza tra i due è il software, in quanto lo Xiaomi Mi A2 ha un software stock, più precisamente Android 8.1 Oreo con patch di sicurezza aggiornate al 5 agosto 2018, mentre lo Xiaomi Redmi Note 5 è basato su Android 8.1 Oreo con interfaccia personalizzata MIUI 9.6 Global (Stabile 9.6.3) e patch del 1 luglio 2018.

Ovviamente, tutto quello che potevamo fare con la MIUI non è possibile farlo con Android One e più precisamente parlo della clonazione delle app, creazione di un second space, taratura dei colori del display, blocco delle app con password, gestures al posto dei tasti a schermo, doppio tocco per riattivare lo schermo e così via.

Tutto ciò rende questa interfaccia molto completa e piena di funzionalità e senza dubbio ci consente di svolgere molte più funzioni senza dover installare applicazioni di terze parti. Tuttavia, molto dipende anche dalle vostre esigenze, in quanto se desiderate un software molto più intuitivo, minimal e con meno fronzoli, allora Android One può fare sicuramente al caso vostro, anche perché in questo caso abbiamo molti vantaggi legati all'ecosistema Google come ad esempio lo storage illimitato per le foto attraverso Google Foto.

Probabilmente la scelta di aderire al progetto di Google da parte di Xiaomi è legata proprio al fatto di voler raggiungere quante più persone possibile attraverso un software alla portata di tutti. Non che la MIUI sia per “esperti”, ma possiede molte funzionalità e molti menù che potrebbero confondere chi è alle prime armi.

Nell'utilizzo quotidiano entrambi gli smartphone sono fluidi, reattivi e privi di bug anche se ho riscontrato un problema con le Instagram Stories con lo Xiaomi Mi A2, in quanto spesso i video girati sono a scatti. Probabilmente dovremo solamente aspettare un aggiornamento dell'applicazione.

Autonomia

Questi due smartphone hanno unità differenti e si vede. Infatti, grazie alla batteria da 4000 mAh, il Redmi Note 5 ha un'autonomia di gran lunga superiore rispetto a quella che possiamo ottenere con l'unità da 3010 mAh dello Xiaomi Mi A2.

Infatti, con il primo sono riuscito ad arrivare fino a 6 ore di schermo attivo, mentre con il secondo fino ad un massimo di 4 ore. Per la capienza della sua batteria non è un risultato insufficiente, ma con il Redmi Note 5 potrete uscire di casa la sera con meno del 30% ed essere sicuri di ritornare ancora con il telefono acceso.

Conclusioni

Arrivando alle conclusioni, lo smartphone che mi ha sorpreso maggiormente è stato lo Xiaomi Mi A2, in quanto per il prezzo al quale viene venduto ci garantisce delle performance sopra alla media, soprattutto per quanto riguarda la fotocamera. Infatti, questo è disponibile di listino a 299 euro nella versione 4/64 GB, a differenza dello Xiaomi Redmi Note 5 che di listino si trova a 249 euro.

Dovrete tener conto, però, che acquistando lo smartphone con Android One andrete a rinunciare all'espandibilità di memoria e all'ingresso mini jack. Quindi, come in ogni confronto, la scelta ricade sulle vostre esigenze, ma la superiorità negli altri campi (autonomia e software a parte) è indubbia. Per quanto riguarda un mio parere personale, penso che acquisterei senza troppe remore il nuovo Xiaomi Mi A2.

Se siete in cerca delle migliori offerte per questi due dispositivi vi invitiamo ad entrare nel canale telegram Xiaomi Inside in cui trovare coupon a partire da 139€ per il Note 5 e 183€ per il Mi A2.

157,00€
160,78
disponibile
72 nuovo da 157,00€
6 usato da 129,00€
Amazon.it
Spedizione gratuita
167,25€
167,66
disponibile
11 nuovo da 167,25€
32 usato da 125,00€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 20/04/2019 22:13