Hugo Barra dice no alle microSD ed alle batterie removibili

Photon Ultra

Il vice presidente del colosso cinese Xiaomi ha dichiarato che nei prossimi device top di gamma dell'azienda non verrà inserita la possibilità di espandere la memoria tramite le schede microSD e di sostituire la batteria, una scelta già attuata da Xiaomi con il Mi3, il Mi4 e le due varianti del Mi Note e che sarà, quindi, replicata anche con i prossimi device high-end.

Il motivo? Semplicemente, stando alle parole di Hugo Barra, le schede di memoria sono inaffidabili e spesso comportano dei rallentamenti del sistema, che portano, dunque, gli utenti ad incolpare lo smartphone e quindi l'azienda produttrice stessa invece della memoria esterna utilizzata.

Xiaomi Redmi 1S

Per quanto riguarda le batterie removibili, Xiaomi ha deciso di non adottarle sugli attuali e futuri top di gamma perchè fino ad ora vi è stata una richiesta di batterie sostitutive davvero molto esigua, vista la buona qualità delle soluzioni installate e alla capacità delle unità inserite negli smartphone, più che sufficienti per ottenere una buona autonomia.

Inoltre, l'adozione di batterie non removibili permette di aumentarne le capacità, dato che è possibile sfruttare al massimo tutti gli spazi disponibili all'interno della scocca.

Infine, lo slot per le microSD e la possibilità di rimuovere la batteria compromettono il design dei device, rendendoli più spessi e meno ergonomici, viste le modifiche strutturali necessarie per attuare queste modifiche.

Una scelta che farà storgere il naso a molti di voi, me compreso, visto che di recente alcuni produttori hanno invertito la tendenza, come ad esempio LG, che ha reinserito lo slot microSD e la batteria removibile nei recenti top di gamma (LG G3, etc).

Che cosa ne pensate? Appoggiate l'opinione di Hugo Barra o siete contrari a questo trend tipico ormai anche di tanti altri produttori? Fateci sapere la vostra opinione nei commenti.

[ Via ]