Cubot X10, la recensione di GizChina.it

Cubot X10

Mentre tutti i produttori proseguono in una vera e propria rincorsa all'hardware più moderno, Cubot fa un passo indietro puntando su due aspetti importanti, che spesso molti sottovalutano o non considerano volutamente.

L'azienda ha infatti scelto di puntare su materiali “nobili” e la certificazione “contro” acqua e polvere, presentando il Cubot X10 come uno degli smartphone waterproof più sottili al mondo, che sacrifica però l'hardware in dotazione.

cubot_x10 (28)

Del dispositivo vi proponiamo oggi la nostra recensione completa in formato testuale, ma nelle prossime ore troverete on-line anche la video review. Il Cubot X10 è disponibile a 189 euro su Comebuy.com con possibilità di ritiro presso il Retail Store italiano o di spedizione con sovrapprezzo di 10 euro. La piacevole sorpresa è la presenza dei 24 mesi di garanzia sul dispositivo.

Tuttavia, se non siete interessati all'acquisto dall'Italia e ai 24 mesi di garanzia, potrete acquistare il Cubot X10 a 150 euro con spedizione dalla Cina da questo link.

Update: Cubot X10, la video-recensione di GizChina.it


Se non vuoi perdere tutte le nostre recensioni esclusive iscriviti al nostro canale YouTube

Cubot x10: le specifiche complete

  • CPU MediaTek MT6592A, octa-core Cortex-A7 32-bit da 1,4 GHz;
  • GPU Mali 450 MP4;
  • 2GB di memoria RAM;
  • 16GB di memoria interna;
  • Display da 5.5 pollici IPS HD con una risoluzione di 1920 x 1080 pixel;
  • Fotocamera principale da 13 megapixel con Flash LED;
  • Fotocamera anteriore da 8 megapixel;
  • supporto dual SIM; HSPA+;
  • dimensioni di 1153.8 x 76.5 x 7.1 millimetri;
  • peso di 170 grammi;
  • WiFi 802.11 a/ b/ g/ n/ ac – Bluetooth 4.0, GPS, AGPS, WiFi Dircet;
  • batteria da 2400 mAh;
  • Android 4.4.2 KitKat.

Cubot x10: Packaging

cubot_x10 (4)

La confezione riprende la colorazione del dispositivo, molto piacevole come scelta cromatica. Superiormente oltre al logo del produttore si legge anche in riflesso il motto del brand – Keep in Touch – appena al di sopra della confezione. All'interno troviamo:

  • Cubot X10;
  • caricabatteria da parte con uscita da 1A;
  • cavo USB – micro-USB;
  • cover trasparente e semi-rigida;
  • Pellicola fronte e retro;
  • Manuali d'uso rapidi;
  • graffetta per il vano micro-SIM.

cubot_x10 (3)

Dotazione, quindi, tipica per gli smartphone provenienti dall'oriente, nelle quali sono assenti le cuffie auricolari, a favore magari di altri accessori, spesso ben più graditi e di non facile reperibilità, come ad esempio la back-cover e le pellicole.

Cubot x10: Design

cubot_x10 (19)

Cubot X10 si presenta come uno smartphone realizzato con un frame interamente in alluminio, che rende davvero piacevole l'utilizzo del dispositivo al tatto, e un doppio vetro che protegge il fronte e il retro dello smartphone.

cubot_x10 (33)

Sulla parte frontale domina l'ampio display da 5.5 pollici IPS con risoluzione HD 1280 x 720 pixel che sovrasta i tasti frontali soft touch – opzioni, home, indietro – che, non essendo retroilluminati, in condizioni di scarsa luminosità saranno difficilmente raggiungibili “al primo colpo”. Inoltre, con attiva la modalità vibrazione o silenzioso, scompare il feed della vibrazione.

Presente la fotocamera frontale da 8 megapixel insieme al sensore di luminosità, prossimità e al sempre gradito LED di notifica.

cubot_x10 (11)

Il lato destro ospita il tasto di accensione e il bilanciere del volume, anch'essi in alluminio come il frame laterale.

cubot_x10 (14)

Sul lato sinistro troviamo invece un ampio slot, protetto da uno sportellino, dove andare ad inserire le due SIMe la micro-SD per espandere la memoria interna.

cubot_x10 (10)

Inferiormente trova alloggiamento il plug per la porta micro-USB, protetto anch'esso da uno sportellino per garantirne l'impermeabilità, affianco al microfono principale.

cubot_x10 (17)

Superiormente vi è il solo alloggiamento per il jack da 3.5 millimetri, protetto anch'esso da uno sportellino per evitare le infiltrazioni di acqua e polvere.

cubot_x10 (20)

Sul retro troviamo la fotocamera principale da 13 megapixel, completamente incassata nei 7,1 millimetri del corpo del dispositivo, ma protetta da un frame in alluminio. Affianco alla fotocamera troviamo l'immancabile flash LED. Oltre al logo del brand, posto al centro, in basso troviamo l'altoparlante di sistema.

cubot_x10 (24)

I materiali delle scocche sono davvero validi. Il frame del dispositivo è interamente in alluminio, con una lavorazione simile al Diamond cut, che abbiamo visto per la prima volta sullo smartphone della casa di Cupertino, che conferisce un aspetto molto elegante sin dal primo sguardo. La back-cover è protetta da un vetro minerale, come la parte frontale, che sebbene sia resistente all'usura, non si dimostra resistente alle ditate durante il nostro utilizzo.

cubot_x10 (36)

L’ergonomia è sotto media! Il peso di 170 grammi è ben distribuito su tutta la superficie, ma impugnare ed utilizzare con una sola mano il Cubot X10 non risulterà un'impresa semplice, anche per via delle cornici non ottimizzate. Tuttavia, design, materiali e costruzione del dispositivo sono proprio il cavallo di battaglia di Cubot X10 e la piacevolezza di utilizzo quando lo si impugna è però appagante.

Cubot x10: Dispaly

cubot_x10 (32)

Non è il punto di forza del dispositivo. Il pannello è un’unità da 5,5 pollici IPS HD, con aspect ratio di 16:9, risoluzione di 1280 x 720 pixel, una densità di pixel per pollice di 283 PPI, che non sono affatto pochi ma forse leggermente sotto la media per un display così generoso.

Le principali pecche di Cubot X10 sono rilevabili nel sensore di luminosità, troppo pigro nell'adattamento alle varie condizioni ambientali, e nel vetro che protegge il display, troppo poco oleofobico e, quindi, tale da trattenere eccessivamente le impronte durante l'utilizzo.

Il menù impostazioni prevede l'attivazione della modalità CleraMotion+, che va a regolare la fluidità dei frame nella riproduzione dei video, rendendone più piacevole la visualizzazione. Il resto delle impostazioni non è degno di nota in quanto trattasi di tutte le voci classiche del sistema operativo Android 4.4 KitKat.

Cubot x10: Software

cubot_x10 (29)

L’interfaccia del dispositivo non ha impostazioni o personalizzazioni degne di nota. Tutta la filosofia orientale che contraddistingue i produttori orientali di smartphone, ovvero quella dell'elevata personalizzazione dei vari menu e di tutti gli aspetti dell'OS, qui è assente e ciò è evidente sin dal primo avvio del Cubot X10, che ripropone esclusivamente una leggermente personalizzata grafica delle icone.

Il software è basato su Android nella versione 4.4.2 KitKat e chi ha già utilizzato in passato uno smartphone basato su questa piattaforma hardware sarà subito in grado di riconoscere la veste grafica e le personalizzazioni dello smartphone.

Difficile accettare oggi uno smartphone con Android 4.4.2 KitKat con una veste grafica ormai datata. Piccola chicca è la suoneria di avvio del Cubot X10, che risulterà familiare ai nostalgici di un brand Taiwanese.

Cubot x10: Benchmark

cubot_x10_benchmark (2)

Come anticipato, la dotazione del Cubot X10 prevede un processore octa-core MediaTek MT6592A, una soluzione basata su tecnologia Cortex-A7 a 32-bit con frequenza di clock massima di 1.4 GHz, in accoppiata ad una scheda video Mali 450 MP4 e 2GB di RAM.

Ecco il risultato del vari benchmark:

Cubot x10: Multimedia

cubot_x10 (30)

Senza infamia e senza lode. Così possiamo commentare le prestazioni del comparto fotografico del Cubot X10. Nonostante i numeri siano a suo favore, sappiamo però che “13 megapixel” non è sempre sinonimo di qualità indiscussa! La qualità dell'ottica è sotto la media e anche il risultato finale degli scatti non sarà entusiasmante.

cubot_x10 (31)

Gli scatti, infatti, sono accettabili se visualizzati sullo schermo del dispositivo, mentre se visti su display da diagonali maggiori risultano essere non molto definiti. Il risultato migliora con la modalità HDR che, invece, va a correggere questo grave difetto, migliorando la regolazione della luce in fase di scatto e restituendo risultati piacevoli.

Il software della fotocamera è quello stock dei dispositivi MediaTek, che conosciamo ormai bene poiché è in comune con molti altri smartphone dotati di questa base hardware.

Come da tradizione MediaTek, la galleria si presenta con le animazioni dei video in fase di scorrimento, un aspetto sempre piacevole da vedere. I video vengono riprodotti senza alcun problema, la fluidità è buona e audio e immagini sono ben sincronizzati.

Il Player musicale non ha personalizzazioni degne di nota, ma addirittura un ritorno al vecchio Player Musicale nativo di Android delle versioni precedenti alla realese software attuale.

Cubot X10: test video a 1080p

In caricamento…

Cubot x10: Browser web

Su Cubot X10 il Browser Web  viene affiancato dall'ormai immancabile Chrome, quest’ultimo divenuto sempre più prestante e performante nel corso del tempo.

La navigazione internet è buona, ma non è al massimo dell'esperienza d'uso. La gestione con più Pagine aperte non è problematica, a patto di non avere molte applicazioni in background.

Cubot x10: Parte Office e Autonomia

Il Cubot X10 si difende bene sul versante autonomia. Il display non particolarmente definito e il processore con clock “al ribasso” permettono, infatti, al dispositivo di superare la giornata di utilizzo intenso.

Il nostro stress-test prevede:

  • 2 account gmail in push;
  • 1 account Facebook che si sincronizza ogni 30 minuti;
  • 1 account Twitter che si sincronizza ogni 30 minuti;
  • utilizzo intenso di WhatsApp;
  • circa 40 minuti di chiamate;
  • circa 60 minuti di browsing web;
  • circa 15 minuti di svago con giochi.

La parte “business” non risalta, anzi sembra essere completamente assente. Il calendario non ha alcuna personalizzazione e non vi è neanche un gestore di file Office installato. Tuttavia, ciò non rappresenta un problema in quanto si può tranquillamente ricorrere al PlayStore con soluzioni come WPS Office, software che rappresenta una garanzia nella gestione dei file Word ed Excel.

Cubot x10: Galleria fotografica

Cubot x10: Conclusioni

cubot_x10 (28)

Promosso o Bocciato? Difficile dare una risposta secca. Cubot X10 non è un dispositivo di cui “sentivamo la mancanza”. L'hardware non propriamente eccelso fa si che il dispositivo non sia all'altezza di un 2015 dove ogni produttore fa del suo meglio per primeggiare in un settore difficile.

Per chi è consigliato lo smartphone? Per chi, ad esempio in spiaggia, come me ha paura di rovinare il proprio smartphone e può trovare in Cubot X10 un valido rimpiazzo, grazie alla sua peculiarità di essere certificato contro acqua e polvere. Questo è il senso di un dispositivo del genere.

Il Cubot X10 è disponibile a 189 euro su Comebuy.com con possibilità di ritiro presso il Retail Store italiano o di spedizione con sovrapprezzo di 10 euro. Come già anticipato il dispositivo usufruirà di 24 mesi di garanzia.

Tuttavia, se non siete interessati all'acquisto dall'Italia e ai 24 mesi di garanzia, potrete acquistare il Cubot X10 a 150 euro con spedizione dalla Cina da questo link.

Honor