Confronto Redmi Note 9 vs Note 9S vs Note 9 Pro: quale scegliere?

redmi note 9 vs note 9s vs note 9 pro

Come mai prima d'ora continuano ad arrivarci continue richieste in merito ai device di fascia media. Molti si chiedono continuamente, infatti, quale sia lo smartphone migliore sotto una certa cifra e, dunque, quale valga la pena acquistare. Motivo per cui abbiamo deciso di mettere a confronto tutta la famiglia Redmi Note 9 che, nell'ultimo periodo, è stata la vera protagonista di una certa fascia di prezzo. Sotto i 250 euro circa, infatti, è possibile portarsi a casa uno di questi dispositivi, dunque diventa importante sapere quale sia effettivamente la scelta migliore. Vi aiuteremo in questo, all'interno del confronto tra Redmi Note 9, Redmi Note 9S e Redmi Note 9 Pro.

Confronto Redmi Note 9 vs Note 9S vs Note 9 Pro

Unboxing

Non troviamo molte differenze per quanto riguarda il contenuto della confezione di questi tre smartphone. All'interno del box di vendita dei tre prodotti, dunque, troviamo:

  • Redmi Note 9/Note 9S/Note 9 Pro;
  • cover morbida trasparente in TPU;
  • cavo USB/USB Type-C;
  • alimentatore da parete, con presa europea;
  • spilletta per la rimozione dello slot SIM;
  • breve manuale delle istruzioni.

Design & Materiali

  • Redmi Note 9: 162.3 x 77.2 x 8.9 mm per un peso di 199 grammi;
  • Redmi Note 9S: 165.75 x 76.68 x 8.8 mm con un peso di circa 209 grammi;
  • Redmi Note 9 Pro: 165.75 x 76.68 x 8.8 mm con un peso di circa 209 grammi.

Come possiamo ben vedere da questi dati, Redmi Note 9S e Note 9 Pro sono praticamente identici per quanto riguarda le dimensioni ed il peso. Nonostante qualche minima differenza a livello di design, infatti, non posso annotare nessuna particolare differenza fra questi due prodotti. Discorso diverso, invece, per Redmi Note 9 che, in effetti, è quello che mostra alcuni particolari proprio differenti, che lo contraddistinguono rispetto agli altri due smartphone. Da una prima occhiata, infatti, si nota subito come questo dispositivo sia dotato di una scocca in policarbonato, comunque di ottima qualità. Gli altri due terminali, invece, presentano una scocca in vetro.

Redmi Note 9S e Note 9 Pro mostrano, dunque, lo stesso comparto fotografico posteriore, sebbene quest'ultimo mostri un disegno differente della scocca. Oltre questo, però, tutto rimane invariato, compresa la posizione delle componenti disposte lungo il frame laterale, anche quest'ultimo lavorato nella stessa maniera. Non mancano, quindi, il jack audio per le cuffie, l'ingresso USB Type-C, il microfono principale, lo speaker di sistema, lo slot SIM, il sensore IR ed il microfono secondario, così come il tasto di accensione/spegnimento con sensore biometrico integrato ed il bilanciere del volume. Cambia leggermente la costruzione della variante minore, ovvero Redmi Note 9, che si dota di un sensore per le impronte digitali posto sul retro, lasciano spazio sul frame destro solo al tasto Power e al bilanciere del volume. Tutte le altre componenti, invece, rimangono al loro posto, come sugli altri due modelli.

Sono tutte differenze, queste, che modificano l'approccio con questi smartphone nell'utilizzo quotidiano. Ho trovato, quindi, molto comodi i due fratelli maggiori, quindi Note 9S e Note 9 Pro, mentre Note 9 anche a causa del sensore biometrico posto sul retro è leggermente più scomodo. A livello di dimensioni, invece, sono tutti e tre abbastanza grandi quindi faticherete alla stessa maniera ad utilizzarli con una sola mano.

Sistemi di Sblocco

Questi smartphone propongono tutti due soluzioni principali per lo sblocco del device: sensore biometrico e face unlock.

Devo dire che la differenze in merito al face unlock sono minime, presentando sempre qualche difficoltà nel riconoscimento del volto in condizioni di scarsa luce. Questa problematica, dunque, riguarda tanto Redmi Note 9 Pro e Note 9S quanto Redmi Note 9. Diversa è la situazione, invece, in merito allo sblocco tramite sensore d'impronte. Note 9S e Note 9 Pro risultano essere molto più veloci rispetto a Note 9 nello sblocco del prodotto. Questi due dispositivi, infatti, risultano essere molto reattivi, mostrando praticamente le stesse prestazioni.

Display

  • Redmi Note 9: display LCD da 6.53″ Full HD+ (2340 x 1080 pixel) con rapporto in 19.5:9, certificazione TÜV Rheinland, e protetto da uno schermo Gorilla Glass 5;
  • Redmi Note 9S: display LCD da 6.67″ Full HD+ (2400 x 1080 pixel) con rapporto in 20:9, certificazione TÜV Rheinland, supporto HDR10 e protetto da uno schermo Gorilla Glass 5;
  • Redmi Note 9 Pro: display LCD da 6.67″ Full HD+ (2400 x 1080 pixel) con rapporto in 20:9, certificazione TÜV Rheinland, supporto HDR10 e protetto da uno schermo Gorilla Glass 5;

Anche in questo caso, dunque, troviamo due pannelli identici sui due smartphone più costosi del brand nella fascia media. Solo Redmi Note 9 si dota di un display leggermente inferiore, presentando un rapporto di forma più piccolo e la mancanza dell'HDR10. Ovviamente, nel caso in cui la taratura del colore non sia di vostro gradimento, sarà possibile modificarla attraverso il relativo menù, nelle impostazioni. Non ci sono, comunque, problemi da questo punto di vista, anche sotto la luce diretta del sole. Tutti e tre questi device rispondono bene in tale situazione, pur non risultando eccessivamente brillanti e ricchi di contrasto. Malgrado questo, il sensore di luminosità è abbastanza pigro su questi modelli, non calibrando sempre bene la retroilluminazione dello schermo in particolari condizioni di scarsa luce.

redmi note 9 vs note 9s vs note 9 pro

Vi ricordo che nessuna di queste unità presenta un refresh rate elevato, attestandosi tutti sui 60Hz. Questo potrebbe deporre a favore della concorrenza, che spesso non perde occasione per offrire ai propri clienti smartphone con una frequenza di aggiornamento del display ancora più alta. Ho trovato pessima la gestione dei fori su questi modelli. Vediamo come Redmi Note 9S e 9 Pro siano dotati dello stesso foro centrale, contenente la selfie camera, mentre su Redmi Note 9 questa stessa componente è stata spostata sulla sinistra. Tutti e tre, però, mostrano lo stesso light bleeding, ovvero i tipici aloni che si formano in corrispondenza di questi fori nel display. Devo dire, dunque, che su questi smartphone tale problema è piuttosto marcato.

Se dovessi scegliere uno di questi prodotti a livello di display, dunque, metterei le mani su Redmi Note 9 Pro, sebbene le differenze fra tutti questi telefoni siano davvero minime. Sceglierei quest'ultimo smartphone, infatti, non tanto per questo motivo ma perché, nel complesso, offre anche qualcosa di più a livello hardware. Ma di questo ne parliamo nel prossimo paragrafo.

Hardware & Performance

  • Redmi Note 9: MediaTek Helio G85, GPU ARM-G52 MC2, 6 GB di RAM e 128 GB di storage espandibile tramite microSD;
  • Redmi Note 9S: Qualcomm Snapdragon 720G, GPU Adreno 618, 4 GB di RAM LPDDR4X e 64 GB di storage UFS 2.1 espandibile tramite microSD;
  • Redmi Note 9 Pro: Qualcomm Snapdragon 720G, GPU Adreno 618, 6 GB di RAM LPDDR4X e 128 GB di storage UFS 2.1 espandibile tramite microSD;

Stando a quanto mostrato dall'azienda stessa, Redmi Note 9S e Note 9 Pro sono identici lato performance, ed in effetti la differenza è piuttosto sottile. Noi abbiamo avuto in prova, rispettivamente, le versioni da 4/64GB e 6/64GB, dunque non quelle con “migliori”. Motivo per cui una certa differenza si sente fra questi due smartphone, soprattutto quando si aprono tante applicazioni. Non ho notato, però, alcuna differenza nell'apertura delle app, nella velocità di scorrimento tra le pagine e, in generale, nel livello di performance offerto.

Diversa è la situazione, invece, per quanto riguarda Redmi Note 9 che, nella nostra versione da 3GB di RAM e 64GB di memoria interna, ha deluso le attese. Mi sarei aspettato prestazioni leggermente migliori ma, allo stato attuale, ci sono diversi micro lag, la fluidità non è buona e talvolta si assiste anche a qualche chiusura improvvisa dei programmi. Tutto risulta essere piuttosto legnoso, anche durante la navigazione web, trovandomi costretto a dare sempre qualche secondo in più di tempo al sistema per caricare tutti i contenuti a schermo e poter così proseguire. Non posso, quindi, che promuovere solo i due fratelli maggiori.

Nessun particolare problema anche nella visualizzazione di video su YouTube e in streaming, tramite Netflix o Amazon Prime Video. Su tutti e tre gli smartphone troviamo la certificazione Widevine di tipo L1, dunque possono essere riprodotti tutti i filmati alla massima risoluzione possibile. Durante le fasi di gaming, poi, se Redmi Note 9S e Note 9 Pro non mostrano alcuna criticità, su Redmi Note 9 ho potuto avvertire un frame-rate basso ed una certa instabilità. Si riesce tranquillamente a giocare anche con questo smartphone a titoli come Call of Duty Mobile, solo con qualche difficoltà in più.

Benchmark

Software

Devo dire che da questo punto di vista sarebbe praticamente inutile porre l'accento su questo aspetto, dato che tutti e tre gli smartphone si dotano della MIUI 11 di Xiaomi.Vi lasciamo comunque, qui sotto, un riepilogo delle varie versioni installate al loro interno:

  • Redmi Note 9: MIUI Global 11.0.5.0 (QJOEUXM), patch di sicurezza di 01/06/2020;
  • Redmi Note 9S: MIUI Global 11.0.9.0 (QJWMIXM), patch di sicurezza di 01/06/2020;
  • Redmi Note 9 Pro: MIUI Global 11.0.1.0 (QJZEUXM), patch di sicurezza di 01/04/2020.

Non c'è molto da dire su questo software, dunque, che è identico su questi tre smartphone. Troviamo, quindi, lo stesso centro di controllo del device e lo stesso tipo di interfaccia grafica, con le medesime opzioni. Anche sulla variante meno costosa, ovvero Redmi Note 9, il brand ha voluto fornire lo stesso tipo di esperienza utente, mantenendo le stesse voci.

Fotocamera

  • Redmi Note 9: 48MP f/1.79, 8MP f/2.2 grandangolare da 118°, 2MP macro f/2.4, 2MP profondità di campo e flash LED Single Tone. Frontalmente abbiamo un sensore da 13MP f/2.25;
  • Redmi Note 9S: 48MP f/1.79, 8MP f/2.2 grandangolare da 119°, 5MP f/2.4 macro, 2MP profondità di campo e flash LED Single Tone. Frontalmente abbiamo un sensore da 16MP f/2.5;
  • Redmi Note 9 Pro: 64MP f/1.89, 8MP f/2.2 grandangolare da 119°, 5MP f/2.4 macro, 2MP profondità di campo e flash LED Single Tone. Frontalmente abbiamo un sensore da 16MP f/2.48;

redmi note 9 vs note 9s vs note 9 pro

Ancor prima di iniziare voglio mettere subito le cose in chiaro: ho utilizzato su tutti gli smartphone le stesse impostazioni, mantenendo attivo l'HDR automatico e disattivando l'AI (l'ho attivata solo in alcuni casi, che comunque sono stati segnalati).

Diamo innanzitutto un'occhiata agli scatti effettuati con buona illuminazione, durante le ore diurne. Si nota, infatti, come Redmi Note 9 Pro mostri una qualità migliore, anche per il numero di dettagli riprodotti. Segue a ruota Note 9S, che presenta davvero ben poche differenze ed una taratura del colore che si discosta solo leggermente dal fratello maggiore. Abbiamo, poi, in ultima posizione proprio Note 9 che, di fatto, è quello che soffre un po' di più da questo punto di vista, offrendo un rumore fotografico più elevato ed un contrasto dei colori maggiore. Valgono le stesse considerazioni, quindi, per lo zoom 2x e per la lente grandangolare. Quest'ultima, comunque, non mi ha particolarmente impressionato su nessuno di questi smartphone. Buone le macro di Note 9 Pro e Note 9S, che riescono a riprodurre tanti dettagli ed un buon bilanciamento dei colori, senza sovraesporre l'immagine in condizioni di luce molto forte.

Di notte la qualità cala e Redmi Note 9 non riesce più a tenere il passo con gli altri due modelli. Si nota, infatti, un rumore fotografio davvero marcato che tende a mischiare tutti i colori ed i contorni della foto. Meglio gli altri due smartphone, compreso Note 9S, che si difende piuttosto bene soprattutto con la modalità notturna, pur non eguagliando Note 9 Pro. Quest'ultimo modello, infatti, tende a voler mostrare ogni angolo dell'immagine, anche quelli più nascosti, illuminando molto la scena e mettendo in crisi il sistema. Malgrado questo, comunque, le foto ottenute con la Night Mode sono piuttosto buone, anche se soffrono troppo l'illuminazione artificiale.

Osservando meglio i selfie, poi, notiamo come la differenza in questo caso sia davvero minima fra questi modelli. Non ho registrato particolari problemi, con nessuno di questi smartphone che, sotto questo aspetto, si equivalgono. Montano tutti sensori molto simili e questo si vede chiaramente dagli scatti effettuati in questi giorni. Nonostante il filtro bellezza sia stato disattivato fin dal primo istante, pare che questo continui ad agire leggermente, lisciando la pelle. Al di là di ciò, comunque, le foto sono più che discrete, con una buona quantità di dettaglio riprodotto a schermo ed un buon bilanciamento della luce. Non male, poi, l‘effetto bokeh di tutti questi telefoni, anche Redmi Note 9 che con la selfie camera non soffre più di tanto.

Per quanto riguarda i video, vi invito a dare uno sguardo alla recensione su YouTube per vedere come si sono comportati gli smartphone:

  • Redmi Note 9: registrazione fino a 1080p a 30fps;
  • Redmi Note 9S: registrazione fino al 4k a 30 fps;
  • Redmi Note 9 Pro: registrazione fino al 4k a 30 fps.

Audio & Connettività

A livello audio devo dire che Redmi Note 9S e Note 9 Pro sono su un gradino superiore rispetto a Note 9, anche se mi sarei aspettato un divario maggiore. Con ques'ultimo, infatti, i suoni sono più cupi e le singole frequenze non sono ben distinte tra loro. Meglio con Redmi Note 9S e Note 9 Pro che, probabilmente, montano anche lo stesso tipo di speaker inferiore, dato che la qualità e la gestione dei bassi sono pressoché identiche. Vi ricordo, in ogni caso, che tutti questi tre smartphone sono dotati di uno speaker mono, dunque in generale la resa non è del tutto soddisfacente. Diversa è la situazione, invece, con un paio di auricolari, anche cablati, dato che questi device sono dotati di un ingresso jack da 3,5mm.

Riguardo la connettività, vi lascio qui sotto un breve riepilogo di tutte le componenti presenti:

  • Redmi Note 9: dual SIM 4G LTE, Wi-Fi a/b/g/n/ac Dual Band, Bluetooth 5.0, GPS/A-GPS/Glonass/Beidou/Galileo, sensore IR, Radio FM, NFC e ingresso jack da 3.5 millimetri;
  • Redmi Note 9S: dual SIM 4G LTE, Wi-Fi a/b/g/n/ac Dual Band, Bluetooth 5.0, GPS/A-GPS/Glonass/Beidou/Galileo, sensore IR, Radio FM, e ingresso jack da 3.5 millimetri;
  • Redmi Note 9 Pro: dual SIM 4G LTE, Wi-Fi a/b/g/n/ac Dual Band, Bluetooth 5.0, GPS/A-GPS/Glonass/Beidou/Galileo, sensore IR, Radio FM, NFC e ingresso jack da 3.5 millimetri;

Bisogna andare cauti sulla questione NFC, perché pare che Redmi Note 9S ne sia sprovvisto. Non mi spiego questa scelta da parte dell'azienda, che ormai dovrebbe aver capito l'importanza di una componente di questo tipo. A mio avviso, infatti, è imprescindibile in uno smartphone. Scelta difficile da comprendere, dunque, dato che attualmente su Note 9 è presente.

Dal punto di vista della connettività posso dire di aver avuto qualche piccolo problema con il Wi-Fi, soprattutto con Redmi Note 9 Pro. Negli scorsi giorni è arrivato un ulteriore piccolo aggiornamento che dovrebbe aver sistemato le cose, ed in effetti non ho più accusato troppi problemi da questo punto di vista. Sembra che tutta la serie, però, sia afflitta da queste criticità legate al Wi-Fi, anche se sui due smartphone minori, quindi Note 9S e Note 9, non ho riscontrato alcun problema. Su questi smartphone, infatti, la ricezione è buona ma non eccezionale, mostrando difficoltà nelle zone meno coperte della casa. Negli ambienti esterni, poi, ci viene in soccorso la rete LTE, che ci permette di viaggiare anche in 4G+, riusciendo così a garantire una connessione stabile e veloce.

Con il GPS sono sempre riuscito a navigare, in città, in maniera piuttosto precisa. Tutti gli smartphone di questa serie si sono dimostrati, quindi, all'altezza delle aspettative, sebbene Note 9 mostri solo una certa lentezza nell'aggancio ai satelliti, soprattutto rispetto agli altri due fratelli maggiori.

Redmi Note 9S è stato l'unico a mostrare qualche problema con il sensore di prossimità. Durante i vari test, infatti, continuava ad intimarmi di liberare l'area davanti allo smartphone, dichiarando di sentire qualcosa davanti ad esso. Questo è capitato spesso, anche quando il telefono era appoggiato alla scrivania. Non posso dire, però, che tale problema sia durato a lungo. Pochi giorni fa, infatti, è arrivato un nuovo update che pare aver sistema questo bug. Non è più capitato, dunque, che il dispositivo mostrasse questa anomalia.

Autonomia

  • Redmi Note 9: 5.020 mAh. Alimentatore da 22,5W;
  • Redmi Note 9S: 5.020 mAh. Alimentatore da 22,5W;
  • Redmi Note 9 Pro: 5.020 mAh. Alimentatore da 33W.

Questi smartphone presentano tutti un'ottima batteria, che garantisce un'autonomia da urlo. Con nessuno di questi smartphone ho avuto difficoltà ad arrivare a sera dopo una giornata lavorativa, totalizzando più di 7 ore e 30 minuti di schermo attivo. Pare che questa serie sia davvero una di quelle migliori sotto questo aspetto, dunque se cercate ottime prestazioni in tale comparto prendetela assolutamente in considerazione.

Siamo al cospetto di tre prodotti che montano la stessa batteria. Due di questi telefoni sono praticamente identici lato hardware, mentre Note 9 è leggermente diverso, montando un Helio G85. Nonostante questo l'autonomia non varia molto, in quanto è possibile raggiungere facilmente più di 7 ore e 30 minuti di schermo attivo, con un misto di Wi-Fi e 4G.

Prezzo & Conclusioni

Siamo giunti al termine di questo confronto ma, prima di giungere a qualsiasi tipo di conclusione, diamo un'occhiata a disponibilità e prezzi. Nel caso in cui ci fosse in atto qualche sconto, o un coupon da riscattare, sicuramente verrete informati tramite i nostri canali Telegram, che vi invitiamo a seguire.

  • Redmi Note 9: 3/54 GB a circa 122 euro, la 4/128 GB a 159 euro;
  • Redmi Note 9S: 4/64 GB a circa 154 euro, la 6/128 GB a 189 euro spediti dall'Europa;
  • Redmi Note 9 Pro: 6/64 GB a circa 199 euro, 6/128 a circa 229 euro.
Redmi Note 9 Pro 6/128GB – EDwaybuy

Redmi Note 9 Pro è finalmente disponibile su EDwaybuy! Approfitta del nostro coupon per portartelo a casa ad un prezzo speciale!

More Less
LinkedIn
Redmi Note 9 Pro 6/64GB – EDwaybuy

Redmi Note 9 Pro è disponibile, nella versione da 6/64GB, su EDwaybuy! Acquistalo subito con il nostro coupon!

More Less
LinkedIn
Redmi Note 9 4/128GB – EDwaybuy

Redmi Note 9 è disponibile su EDwaybuy. Acquistalo tramite il nostro coupon!

More Less
LinkedIn
Redmi Note 9S  4/64GB – EDwaybuy

Redmi Note 9S è disponibile su EDwaybuy, nella versione 4/64GB. Acquistalo con il nostro coupon!

More Less
LinkedIn

Non è facile consigliarvi, quindi, uno di questi prodotti, perché fanno parte di diverse categorie e fasce di prezzo. Se dovessi puntare i miei soldi su uno di questi prodotti, però, sceglierei sicuramente Redmi Note 9 Pro che, in generale, è quello che più mi ha convinto. Note 9, infatti, nella versione da 3GB di RAM è abbastanza limitato, dunque andrei sicuramente su quella da 4GB. Nonostante questo, però, non credo che l'intero hardware possa offrire molto di più di quello che già mette sul campo. Note 9S sarebbe, invece, un ottimo prodotto ma non monta l'NFC, una di quelle componenti che, almeno per quanto mi riguarda, è diventata indispensabile.

Prima di prendere qualsiasi decisione, dunque, fate tutte le valutazioni del caso.