Recensione 70mai A510: la dashcam a doppio canale con connessione 4G

recensione 70mai a510 dashcam

Dopo il recente aggiornamento della mia recensione del modello Omni di 70mai, provato a lungo termine nella mia auto, l’azienda ha deciso di inviarci in prova il loro nuovo modello appena lanciato sul mercato. Si chiama 70mai A510, ed è una dashcam che rientra nella categoria delle camere a doppio canale, ovvero sia capaci di riprendere contemporaneamente su due canali, uno frontale nella classica posizione al centro del parabrezza, ed un altro sul lunotto posteriore, mediante l’utilizzo di una telecamera secondaria.

Il modello in questione, naturalmente, è compatibile con il modulo 4G che abbiamo visto nella recensione della 70mai Omni, e grazie a quello gode di tantissime funzionalità come la sorveglianza di parcheggio e via discorrendo. Ma vale la pena acquistarla? Perchè preferirla rispetto al modello Omni e viceversa?

Recensione 70mai A510

Contenuto della confezione

La confezione della 70mai A510 è progettata con cura e presenta un design compatto e ben rifinito. Al suo interno si trovano diversi accessori utili per l’installazione e l’uso della dash cam. In particolare, il kit comprende:

  • La dash cam 70mai A510 + la telecamera posteriore
  • Un lungo cavo di alimentazione USB-C
  • Una presa per accendisigari per l’alimentazione “facilitata”
  • Un cavo-prolunga per la telecamera posteriore
  • Un adesivo elettrostatico per facilitare l’installazione del dispositivo sul parabrezza
  • Un piccolo strumento pensato per agevolare il passaggio dei cavi

Questi elementi garantiscono un’installazione semplice, ma per l’installazione completa è necessario acquistare separatamente o il Kit di installazione a 12V oppure il modulo 4G che consente l’installazione direttamente sui cavi dell’auto e non tramite la presa dell’accendisigari.

Design e materiali

Sul fronte estetico e costruttivo la nuova 70mai A510 segue delle linee già viste sui modelli precedenti lanciati dall’azienda, delle linee standard per una dashcam che nulla hanno a che vedere con il modello Omni provato poche settimane fa. Il nuovo modello, infatti, si distingue per una forma cilindrica nella sona della telecamera, con una sezione squadrata nella parte superiore che invece ospita il display. La parte relativa alla lente si distingue per una colorazione differente, metallizzata, oltre che per la presenza di un led di stato che indica l’operatività della telecamera, qualora decideste di tenere spento lo schermo anche durante l’utilizzo.

A differenza del modello Omni, questa A510 non è motorizzata: questo vuol dire che bisognerà regolare manualmente l’angolo di visuale della registrazione soltanto sull’asse verticale, e non in orizzontale.

Sulla parte frontale, invece, c’è spazio per un piccolo display da 2″ pollici di tipo IPS, che però non è touchscreen e permette di interagire con le varie funzionalità grazie a quattro tasti fisici integrati nella parte inferiore, tasti le cui funzionalità sono riportate nella schermata di ogni singolo menu. Sempre in basso, sotto i tasti, l’azienda ha inserito la feritoia che nasconde uno speaker piuttosto potente oltre che il microfono per la registrazione dell’audio e l’attivazione dei comandi vocali. Per il resto, sulla parte laterale, la dashcam ospita lo slot per la microSD, compatibile da 32 fino a 256GB, oltre che la porta USB-C per l’alimentazione ed il connettore proprietario per il collegamento della seconda videocamera posteriore, che va necessariamente alimentata tramite la dashcam principale.

A tal proposito, la lente posteriore si distingue per delle dimensioni decisamente minimal e compatte, e su un ampio lunotto quasi non ci accorgiamo di averne una installata. È realizzata interamente in plastica e, anche lei, non offre un sistema motorizzato ma solo regolabile a mano sull’asse verticale.

Come si installa

L’installazione della 70mai A510 si adatta anch’essa alle diverse esigenze degli utenti. Le possibilità per l’installazione, infatti, sono due, così come già visto nella recensione della 70mai Omni: la prima possibilità, quella più semplice e alla portata di tutti, prevede il collegamento del cavo USB-C direttamente alla presa accendisigari dell’auto, sebbene questo tipo di installazione non sfrutti appieno tutte le funzionalità avanzate della dash cam, specialmente quelle relative alla sorveglianza 24/7.

Per massimizzare il potenziale della 70mai Dash Cam A510, è consigliabile fortemente l’installazione avanzata, che implica il collegamento dei cavi elettrici direttamente alla scatola dei fusibili del veicolo. Questo metodo, benché più complesso, garantisce una sorveglianza continua e un utilizzo ottimale del modulo 4G, venduto separatamente. In alternativa, qualora non voleste acquistare il modulo 4G, potreste valutare l’utilizzo del kit di connessione cablato, che viene venduto come optional sul sito di 70mai.

Ad ogni modo in caso vogliate eseguire questo tipo di installazione avanzata, sia il modulo 4G che il kit di connessione cablata sono dotati degli stessi cavi.

  1. Cavo Rosso (VCC+): da collegare al fusibile che fornisce alimentazione continua, sia a veicolo acceso che spento.
  2. Cavo Nero (GND-): da collegare a una messa a terra nella scatola dei fusibili.
  3. Cavo Giallo (ACC): da collegare al fusibile che fornisce alimentazione solo quando il veicolo è acceso.

Qualora decideste di provvedere in autonomia, munitevi di un tester per controllare la tensione sui rispettivi fusibili sui quali collegherete i cavi. Per quanto riguarda il posizionamento del modulo 4G, questo dovrebbe essere installato preferibilmente sul cruscotto per una migliore ricezione del segnale. Tuttavia, può essere posizionato anche in una zona nascosta all’interno della scocca dell’auto senza compromettere la qualità del segnale, come ho appurato personalmente nei miei giorni di utilizzo con una scheda SIM WindTre. In caso dobbiate fare una sim ex-novo, il produttore consiglia TIM sul suolo italiano.

Applicazione per smartphone

Molte delle funzionalità della dashcam di 70mai, naturalmente, ruotano attorno all’applicazione per smartphone: è disponibile sia su iOS che su Android, ed in primo luogo consente di effettuare il collegamento tra la dashcam e il modulo 4G, che non si può collegare diversamente, oltre che i vari aggiornamenti firmware disponibili sin da subito quando spacchetterete la vostra A510.

Una volta effettuati gli aggiornamenti, grazie all’app c’è la possibilità di collegarsi tramite Wi-Fi alla telecamera se si è nelle vicinanze per scaricare i video registrati, per visualizzare in tempo reale la ripresa e per modificare ogni singolo valore nelle impostazioni. Per di più sull’app si ricevono costantemente gli allarmi della modalità di sorveglianza, la quale ogni volta registra dei brevi video di 30 secondi per riprende l’eventuale presenza sospetta nei paraggi della nostra auto.

Caratteristiche e qualità video

La 70mai Dash Cam A510 si distingue per l’uso di un avanzato sensore fotografico Sony Starvis 2 IMX675, capace di registrare immagini in risoluzione 3K 1944P HDR a 60 fotogrammi al secondo. Grazie a questa tecnologia, la dash cam offre una qualità d’immagine eccellente, con un ampio campo visivo fino a 140 gradi e una gestione ottimale della gamma dinamica, il che rende le riprese nitide e dettagliate anche in condizioni di scarsa illuminazione. L’ampia apertura del sensore, pari a f/1.8, riesce ad offrire immagini di qualità anche di notte, dove con il supporto delle luci dei fari, si ottengono riprese sempre di qualità a e ricche di dettagli. Per inciso, le riprese in notturna vengono effettuate a colori e non in bianco e nero, al contrario di tanti modelli più economici.

La risoluzione aumenta rispetto il modello Omni provato qualche tempo fa: questa camera permette di registrare video in 4:3 a 1944p e in 16:9 a 1440p, in entrambi i casi in HDR a 30 o 60 fps, a seconda delle necessità. Discorso diverso per la lente posteriore, che è un po’ meno risoluta: si parla di un sensore GC2053 CMOS da 2MP f/2.0 con Field of View inferiore, pari a 130 gradi. Sul retro si registra massimo in FullHD 1080 a 25 fps, una differenza notevole, soprattutto di notte dove non si può contare sul supporto dei fari che illuminano la ripresa; restano tuttavia leggibili i numeri di targa delle auto in un raggio ravvicinato di 2-3 metri, ma a distanze superiori resta impossibile individuare tipologia di veicoli, targhe o volti umani.

La 70mai A510 è equipaggiata con la tecnologia Advanced Driver Assistance System (ADAS), che incrementa la sicurezza alla guida e fornisce un supporto utile al guidatore; su questo fronte, invece, non ho trovato differenze rispetto il modello Omni già provato. I sistemi presenti, infatti, possono racchiudersi nei classici già visti: c’è il riconoscimento dei semafori, l’avviso di distanza in caso di mancato rispetto delle distanze di sicurezza, il rilevamento dei pedoni sulla strada ed il monitoraggio delle corsie in caso di cambi repentini. Tutte quante integrazioni funzionanti in modo impeccabile: una volta fatta la calibrazione iniziale, su una strada con segnaletica orizzontale ben visibile a velocità superiore ai 40 km/h, la dashcam fornirà sempre indicazioni precise ed in tempo reale.

Queste funzionalità sono supportate da un potente speaker integrato e da un display chiaro e reattivo, che contribuiscono a migliorare l’attenzione e la sicurezza del guidatore. Per come l’ho installata io non sono riuscito a sfruttare al massimo il display, in quanto troppo a ridosso dello specchietto retrovisore, ma posizionandola più in basso potrete sfruttarla sicuramente meglio.

Una delle caratteristiche distintive della 70mai A510 è la modalità di sorveglianza parcheggio. Quando l’auto è spenta, la dash cam attiva un sistema di intelligenza artificiale capace di riconoscere comportamenti sospetti e potenzialmente pericolosi nelle vicinanze del veicolo. In questi casi, la dash cam inizia automaticamente a registrare, offrendo una protezione aggiuntiva contro furti o atti vandalici. A differenza, però, del modello Omni, personalmente ho trovato la soluzione offerta da questa A510 un po’ più limitante: considerando che la videocamera non è motorizzata, ci dovremo accontentare di riprese statiche sia sul fronte che sul retro, lasciando effettivamente scoperte le zone laterali che possono essere spesso oggetto di urti nei parcheggi o di tentati furti.

E’ vero, però, che il sistema a doppio canale assicura una copertura maggiore anche sulla zona posteriore dell’autovettura, ma personalmente ho apprezzato di più il sistema della Omni piuttosto che questo, pura preferenza personale, sia chiaro. Ad ogni modo restano valide tutte le integrazioni inserite per le funzionalità di sorveglianza remota: dopo aver installato il modulo 4G, infatti, è possibile ricevere in tempo reale degli allarmi sullo Smartphone quando vengono rilevati movimenti sospetti intorno all’auto oppure semplicemente si può avviare la visualizzazione remota tramite l’app su smartphone in qualsiasi momento. In più, grazie alla scheda SIM inserita con connessione ad internet sempre attiva, è possibile tracciare in tempo reale la posizione dell’auto e seguire l’eventuale percorso se l’auto è in movimento.

Prezzo e considerazioni

La 70mai A510 arriva in offerta lancio ad un prezzo veramente interessante che parte dai 107.99€ per la sola dashcam anteriore, e arriva fino a 194.99€ dell’intero bundle comprensivo di doppia telecamera, microSD da 128GB e kit di connettività 4G. Al momento in cui sto scrivendo, inoltre, è disponibile un codice sconto del 15% che vi permette di ottenere un prezzo netto scontaato, per il kit completo, di soli 165 euro, non male.

Personalmente, come ho ribadito in più circostanze, ho preferito la versione Omni per le sue capacità di rotazione a 360 gradi, ma questa A510 se utilizzata propriamente per le sue funzionalità di dashcam, più che come telecamera di sorveglianza, riesce ad essere anche superiore ad Omni grazie alla telecamera posteriore di cui è dotata.

I link di acquisto presenti in questo articolo generano una piccola commissione per GizChina.it. Scopri tutti i dettagli qui.

Se non visualizzi correttamente il box qui sotto, prova a disattivare AdBlock.

⭐️ Amazon ha annunciato le date del Prime Day 2024 (16 e 17 luglio): scopri tutti i dettagli dell'evento più atteso dell'anno e come seguire con noi le offerte in tempo reale (per non perdere nemmeno un'occasione)!
http://70mai%20A510%20|%20Store%20Ufficiale

Acquista la nuova Dashcam 70mai A510 in offerta sullo store ufficiale a partire da 104 euro 

More Less
a partire da 104€
http://70mai%20A510%20|%20Amazon

Acquista il bundle con spedizione veloce da Amazon 

More Less