Instagram: i video brevi sono il futuro, parola di Adam Mosseri

Instagram
Crediti: Canva

Introdotti per provare a far concorrenza a TikTok, i Reels di Instagram sembrano essere al centro della strategia del social network guidato da Adam Mosseri. Il capo di IG, infatti, ha recentemente pubblicato un filmato dove spiega perché i video brevi sono così importanti per la piattaforma e perché restano sempre i preferiti rispetto ai filmati più lunghi che caratterizzano gli altri social network (come per esempio YouTube).

I Reels sono il futuro: niente video più lunghi per Instagram

Instagram
Crediti: Canva

In questi giorni Adam Mosseri, capo della divisione Instagram di Meta, ha pubblicato proprio sul social network fotografico un filmato spiegando perché i Reels (i video brevi della piattaforma) sono così importanti e vengono preferiti ai filmati più lunghi che vengono pubblicati altrove. In realtà, con IGTV, Instagram aveva provato a fare concorrenza a YouTube, ottenendo risultati davvero scarsi.

Di recente un creator mi ha chiesto: “Faremo video lunghi su Instagram?La risposta è no e volevo spiegare perché” ha dichiarato Mosseri in apertura del filmato. “Su Instagram facciamo diverse cose, ma al centro ci sono due operazioni. Uno: metterti in contatto con gli amici. Due: aiutarti a esplorare i tuoi interessi, di solito tramite brevi video. Abbiamo scoperto che queste due cose sono simbiotiche. Vedi un video fantastico che ti fa ridere a crepapelle di un comico che fa un po’ di tutto, e lo mandi a qualcuno che sai che riderà tanto quanto te.  per me, vedo il momento clou di un gol o un trucco di calcio fantastico, e lo mando a qualcuno che so che ama il calcio tanto quanto me. Quindi queste cose riguardano il collegamento con gli amici sui tuoi interessi.

Per Mosseri, quindi, i video brevi sono il collante per la condivisione tra gli amici, mentre i video più lunghi non ottengono lo stesso effetto: “Se guardi un video di 10 o 20 minuti, vedi meno contenuti dagli amici, interagisci meno con i tuoi amici e hai meno probabilità di inviare quel contenuto o quel video a un amico. Quindi non ci occuperemo di quel business perché fa parte della nostra identità fondamentale mettere in contatto le persone con gli amici e non vogliamo indebolirla puntando sul video longform“.

Sai che siamo anche su WhatsApp? Iscriviti subito ai canali di GizChina.it e GizDeals per restare sempre informato sulle notizie del momento e sulle migliori offerte del web!

⭐️ Amazon ha annunciato le date del Prime Day 2024 (16 e 17 luglio): scopri tutti i dettagli dell'evento più atteso dell'anno e come seguire con noi le offerte in tempo reale (per non perdere nemmeno un'occasione)!