Il mercato dei tablet è ancora in crisi, ma non per Huawei

vendite mondiali tablet chromebook q3 2022

Dopo l’andamento negativo del secondo trimestre, un’altra brutta tegola si abbatte sul mercato di tablet e Chromebook in tutto il mondo. Così come sta accadendo ad altri settori quali smartphone e computer, anche questo segmento tecnologico non sta uscendo indenne dalla crisi economica che sta affliggendo tutte le compagnie, Big Tech comprese. Come ci fa sapere il team di analisti di International Data Corporation, nel corso del Q3 2022 si sono registrate 38,6 milioni di unità spedite nel globo, risultato che segna un -8,8% su base annuale nonché il quinto trimestre consecutivo a essere in negativo.

Continua la crisi delle vendite dei tablet nel mondo, Huawei si salva dal calo

vendite mondiali tablet q3 2022

Da quando la pandemia ha costretto a casa milioni e milioni di persone, si è riacceso l’interesse dei produttori nei confronti dei tablet; lo dimostrano aziende cinesi come Xiaomi, Redmi, OPPO, Realme e vivo, che sono entrate (o tornate) a vendere tablet nei mercati di riferimento. Nonostante questo fermento, i numeri parlano chiaro: si è passati da 42,4 a 38,6 milioni di tablet spediti globalmente, con una classifica che vede quasi tutti in calo. Soprattutto Lenovo con un sonoro -36,6%, ma anche Amazon (-8,1%), Samsung (-4%) e persino Apple (-1,1%) che da sempre guida il mercato dei tablet. Non a caso, anche se sono calate le vendite generali, la sua quota di maggioranza è aumentata dal 34,6% al 37,5%. Ma il dato forse più interessante è quello relativo a Huawei: seppur versi in una situazione a dir poco problematica, che con il +2% in ambito tablet sta dimostrando di saper reggere alla crisi economica, anche lato smartphone.

vendite mondiali chromebook q3 2022

Se si parla di Chromebook, il calo è ancora più importante: -34,4%, scendendo da 6,6 a 4,3 milioni di unità spedite nel mondo durante il Q3 2022. Al contrario dei tablet, questo settore è andato totalmente in negativo, non risparmiando nessuna delle aziende che lo compongono, in particolare per Lenovo (-54,8%) ma anche Samsung (-37,1%), HP (-26,8%), Acer (-23,8%) e Dell (-19,9%). E forse non è un caso che Google abbia deciso di abbandonare il progetto PixelBook.

⭐️ Amazon ha annunciato le date del Prime Day 2024 (16 e 17 luglio): scopri tutti i dettagli dell'evento più atteso dell'anno e come seguire con noi le offerte in tempo reale (per non perdere nemmeno un'occasione)!