Recensione INNOCN 40C1R : un monitor da PAURA a cui NON manca NULLA!

Ok, non vi ho mai nascosto di essere un utilizzatore convinto del monitor di Huawei, il Mateview GT da 34″ pollici curvo di cui vi ho portato la mia recensione nei mesi scorsi: vi ho sempre parlato di lui anche in altri video raccontandovi di quanto, effettivamente, io sia soddisfatto della sua qualità dopo mesi e mesi di utilizzo giornaliero.

In queste settimane mi è capitato sotto mano un monitor ultra-wide da ben 40″ pollici di un brand cinese che non avevo mai sentito nominare, INNOCN (immaginate voi quale possa essere la pronuncia) e dopo un po' di perplessità iniziale l'ho provato con piacere e ho faticato a separarmene. Vi racconto il perchè.

Recensione Monitor INNOCN 40C1R

Contenuto della Confezione

All'interno della confezione di vendita in cui ricevete l'INNOCN 40C1R troverete:

  • Monitor
  • Stand da tavolo in due pezzi da assemblare con una sola vite
  • Cavo di alimentazione (non è necessario un alimentatore esterno)
  • Cavo USB-C
  • Cavo HDMI
  • Manualistica rapida

Design e Materiali

Devo ammetterlo: ritornare ad un display “lineare” dopo mesi interi di utilizzo di uno schermo curvo è stato un po' un trauma all'inizio, ma poi ci si abitua facilmente se ci troviamo di fronte ad un degno sostituto. Il design del monitor di INNOCN è piuttosto curato, non c'è che dire: si tratta, in ogni caso, di uno schermo che rientra nella fascia alta del mercato, almeno per il prezzo a cui si propone, perciò non mi aspetto una costruzione scadente o materiali cheap.

Il monitor in sè è abbastanza pesante: parliamo di circa dieci kg per cui se siete intenzionati ad utilizzarlo agganciato ad un supporto VESA da scrivania, tenete presente la questione peso per non incappare nel mio stesso problema con il monitor leggermente inclinato verso il basso vista la scarsa resistenza del mio braccio Amazon Basics.

Tuttavia a livello costruttivo il monitor è robusto e ben assemblato: nota di merito anche per la base di appoggio che è piuttosto salda (oltre che bella pesante!) ed anche il braccio, piuttosto versatile nelle regolazioni. A proposito di regolazioni, con questo schermo potrete regolare l'orientamento verso destra e sinistra oltre che verso l'alto e il basso: in più il supporto del monitor permette le regolazioni in altezza con un range di circa 15 cm, tutti i movimenti risultano essere fluidi e realizzabili anche con una sola mano.

Il design forse è vagamente ispirato ad alcuni monitor di BenQ, ad esempio, ma non è cosi difficile risultare simili in un ambito come i monitor, dove c'è veramente poco spazio di inventiva e margine di unicità. Comunque, è presente frontalemente sulla destra lo spazio dedicato ai pulsanti fisici: sono cinque e permettono di muoversi nell'OSD del monitor per regolare tutte le impostazioni.

Il tasto di accensione, il primo da destra, possiede anche un led retroilluminato di colore blu che rimane sempre acceso quando il display è attivo e si spegne totalmente quando è in standby.

Sono presenti, poi, degli speaker integrati nel monitor: il produttore non dichiara effettivamente la potenza degli speaker installati, ma posso dirvi che nel complesso la qualità è buona cosi come l'equalizzazione del suono. Effettuando una misurazione a circa 10cm di distanza dallo schermo ho rilevato valori pari a circa 77dB, quindi anche il volume per un uso da ufficio è più che buono.

A proposito del sistema di fissaggio dello schermo all'intero supporto in confezione, posso dirvi che il sistema previsto dall'azienda è piuttosto semplice e consiste nell'incastrare e far combaciare quattro linguette, prima le due superiori e poi quelle inferiori: considerato il peso, fidatevi, fatevi aiutare da qualcuno in questa operazione.

Come anticipato prima, inoltre, qualora volessimo utilizzare un supporto da scrivania il monitor INNOCN 40C1R è disposto anche di aggancio VESA tradizionale, quindi nessun problema. Chiudo con due misure, per chi ne avesse bisogno: il monitor è largo 94cm ed è alto, inclusa la base di appoggio, circa 57cm che possono diventare 42cm qualora dovessimo smontarla.

Caratteristiche Tecniche e Qualità Video

Torniamo, però, a parlare di cose concrete: il monitor di INNOCN è dotato di due porte HDMI, una DisplayPort 1.4 e una porta USB-C (che, tra le altre cose, supporta la ricarica dei vostri computer fino a 90W) e un ingresso AUX per l'audio. A titolo di promemoria, per chi non dovesse saperlo, per poter sfruttare al massimo le potenzialità di questo display, soprattutto in termini di frequenza di aggiornamento, dovrete necessariamente utilizzare lo standard Display Port 1.4 che è l'unico, tra quelli disponibili, a garantirvi i 144Hz pieni: l'azienda, infatti, certifica 60Hz tramite cavo USB-C e 100Hz tramite porta HDMI 2.0.

Il pannello in questione è un unità IPS da 40″ pollici, se non si fosse capito, con risoluzione 3440 x 1440 pixel, supporto massimo fino a 144Hz, compatibile con l'HDR400, e AMD Freesync ed un rapporto di contrasto pari a 1200:1.

Tuttavia, per dare un'interpretazione ai dati tecnici prima citati, posso dirvi che ci sono degli ottimi neri, uniti ad una luminosità massima di circa 570 nits, di tutto rispetto. L'azienda, inoltre, certifica una copertura colore sRGB al 100%, e al 94% DCI P3, un monitor dunque affidabile in campo lavorativo tanto quanto in campo gaming.

Al di là dei dati tecnici, però, ci sono delle valutazioni pratiche da fare sul campo: si tratta di un pannello da ben 40″, non pochi su una scrivania per lavorarci al computer. Certo è che lavorare con un monitor di queste dimensioni è decisamente un'esperienza trascendentale per quanto comoda, ma è pur vero che talvolta può risultare scomodo soprattutto su scrivanie di dimensioni un po' più modeste (soprattutto in profondità).

Una cosa che non mi ha convinto particolarmente sono gli angoli di visuale non eccezionali soprattutto su schermate scure/nere dove i colori tendono a perdere qualche punto: è un problema che riscontrate solo se tendete a muovervi mentre lavorate al computer, altrimenti posizionati al centro dello schermo non constaterete il minimo problema.

Ho provato il monitor di INNOCN su diversi titoli, a partire da FIFA, ma anche Call Of Duty e Cyberpunk 2077: lo schermo è decisamente definito. I colori sono vivaci, il contrasto forte e l'alta frequenza di aggiornamento fanno davvero la differenza: non sono un gamer professionista e non cerco prestazioni superiori a queste, per gli utenti comuni non c'è la necessità di spendere di più, fidatevi.

Inutile dire quanto sia comodo un monitor di queste dimensioni per editare video, utilizzare più schermate ed eseguire più task contemporaneamente: se non avete mai provato un 21:9, fidatevi di me, concedetevi questo regalo. Sono certo che mi ringrazierete.

Funzionalità Avanzate

Tramite l'OSD realizzato da INNOCN c'è la possibilità di accedere ad un gran numero di funzionalità e settaggi, decisamente di più rispetto a molte altre viste su altri prodotti simili. Nelle impostazioni di gioco, ad esempio, oltre a poter abilitare il Freesync e modificare la velocità di risposta, si può anche scegliere tra quattro preset cromatici ottimizzati per generi di giochi precisi ad esempio FPS, RPG o Arena Moba.

E' presente poi la solita possibilità di utilizzare un mirino al centro dello schermo di diverse tipologie e forme. Nelle regolazioni cromatiche di tipo “professionale”, possiamo scegliere il profilo colore tra quello standard, sRGB, Adobe, Uniformity oppure dei parametri personalizzati.

La chicca più interessante è quella legata alla presenza del PIP: il monitor, infatti, permette di sfruttare tutta la sua superficie con due sorgenti contemporaneamente. Per praticità ho provato lo schermo collegato al Macbook tramite il cavo Display Port e poi con USB-C al OnePlus 10 Pro per riprodurre un film su Netflix.

Tramite l'OSD si può scegliere da quale delle due sorgenti riprodurre l'audio, quanto deve essere grande la finestra PIP, dove essere posizionata ed eventualmente invertire la visuale tra le due sorgenti.

Considerazioni e Prezzo

INNOCN 40C1R è disponibile su Amazon ad un prezzo netto scontato di poco più di 400 euro, una cifra decisamente consona a quello che questo monitor può offrire, soprattutto se paragonato a brand più blasonati.

Certo, capisco un po' la scetticità che ci può essere nei confronti del marchio, ma acquistarlo su Amazon vi permette di essere in una botte di ferro, fidatevi, per tutti quanti i due anni di garanzia del prodotto qualora dovesse tornare utile.

⭐️ Scopri il nuovo Volantino Settimanale di GizChina con offerte e coupon esclusivi sempre diversi.
Honor