La smart home secondo Google: display su superfici, specchi e tessuti!

Google smart home novità display PMOLED

Nel futuro immaginato da Google, una smart home potrà definirsi veramente tale quando si abbandonerà l'ingombro delle attuali tecnologie e gli schermi intelligenti verranno direttamente integrati in superfici in legno, specchi e tessuti. Il nuovo concetto di ambient computing promosso da Google mira a rendere la smart home più fluida che mai.

Google e smart home, in futuro i display intelligenti saranno incorporati in superfici, specchi e tessuti

Google smart home novità display PMOLED

Smart speaker, smart frame, smart display, e chi più ne ha più ne metta: oggi, le nostre case sono piene zeppe di dispositivi intelligenti che comunicano tra di loro, scambiandosi una quantità infinita di informazioni nel tentativo di rendere la quotidianità più semplice e pratica. Ma anche ingombrando molti degli spazi che abbiamo a disposizione. A quanti è capitato di non sapere dove posizionare il nuovo Amazon Echo affinché si sposasse bene con l'ambiente circostante senza perdere in utilità e funzionalità? O il Google Nest Hub, ad esempio.

Bene, il nuovo concetto di ambient computing presentato da Google nel corso di una conferenza sull'interazione uomo-computer offre una soluzione a tutto questo, promuovendo un'idea di casa intelligente molto più fluida in cui gli schermi smart vengono integrati nelle superfici già esistenti come legno, specchi e tessuti.

Google smart home novità display PMOLED

Google propone di utilizzare display PMOLED all'interno o al di sotto delle superfici tradizionali: tecnologie di questo tipo differiscono dai più comuni schermi AMOLED per il proprio funzionamento, che consiste nel disegnare dapprima tutte le linee verticali, e poi quelle orizzontali. Ciò permette di visualizzare le immagini in solo due passaggi e consumare molta meno energia rispetto a un pannello AMOLED, che normalmente disegna insieme tutti i pixel dalla parte inferiore alla parte superiore del display. 

In questo modo, in futuro, anche specchi, armadi, dispense, divani e persino controsoffitti potrebbero presentare dei piccoli display con i quali l'utente potrà interagire in vario modo, e che diventeranno completamente invisibili quando non in uso. Insomma, il futuro pensato da Google mira ad una integrazione perfetta tra tecnologia e home design, per creare la casa intelligente senza soluzione di continuità!

⭐️ Scopri il nuovo Volantino Settimanale di GizChina con offerte e coupon esclusivi sempre diversi.
Honor