Xiaomi e Meizu multate per aver mentito nelle pubblicità

xiaomi meizu multa falsa pubblicità

C'è una cosa che hanno in comune Xiaomi e Meizu, ma a questo giro non è niente di cui fregiarsi. Mi riferisco alla notizia che vede le due compagnie colpite dalla decisione delle autorità competenti di infliggere loro una multa per falsa pubblicità. Specialmente negli ultimi mesi, il governo cinese ha intensificato i controlli contro le aziende, anche quelle locali. Se in passato hanno spesso e volentieri chiuso un occhio su alcune dinamiche “poco chiare”, il 2021 è stato l'anno della lotta ai monopoli e ai comportamenti scorretti. Per esempio, la Cina si è schierata contro colossi dell'e-commerce come Alibaba, JingDong e Meituan, accusati di non ridistribuire ricchezza nella nazione.

Gli enti cinesi multano Xiaomi e Meizu per aver fatto falsa pubblicità

redmi k30 5g

Nel caso di Xiaomi e Meizu, però, la questione è differente. Per l'azienda di Lei Jun, la multa è arrivata per avere fatto falsa pubblicità per il lancio di Redmi K30 5G. Da quando la compagnia ha iniziato a espandersi in tutto il mondo, con gli anni ha iniziato a non affidarsi più unicamente al passaparola internettiano per pubblicizzarsi. Due anni fa avveniva la presentazione di Redmi K30 5G e una delle differenze rispetto al modello Pro è che paradossalmente era il modello non Pro a vantare uno schermo più fluido. Xiaomi scelse due approcci differenti: LCD ma a 120 Hz per i modelli base 4G e 5G, OLED a 60 Hz per il Pro.

Il problema è che in un banner pubblicitario su Tmall (uno dei principali e-commerce cinesi) Redmi K30 5G era accompagnato dalla dicitura “display AMOLED Samsung“. Possibile che sia stata una svista dell'incaricato del banner confusosi col modello Pro; fatto sta che le autorità hanno inflitto a Xiaomi una multa, seppur modesta: 20.000 yuan, pari a circa 2.774€.

flyme 9 3

Il motivo per cui Meizu è stata anch'essa multata è un altro, invece. Come forse ricorderete, il lancio della serie Meizu 18 con Flyme 9 era promossa come “esperienza Tre Zero Mobile“. Una definizione che stava ad indicare zero notifiche indesiderate, zero bloatware ma soprattutto zero pubblicità. Peccato che, all'atto pratico, ci si sia accorti che in realtà la pubblicità compariva in alcuni casi, come segnalato dai possessori di Meizu 18.

La compagnia non mancò di correggere l'errore nel giro di qualche ora, ma la svista non è mancata di passare sotto gli occhi delle autorità. È così arrivata una multa per 25.000 yuan, circa 3.468€. Oltre a ciò, Meizu ha provveduto a cancellare tutti i post social in cui sottolineava la decisione di togliere la pubblicità. A quanto pare, questa decisione non era più economicamente sostenibile, pertanto la pubblicità potrebbe tornare sui prossimi modelli.

⭐️ Scopri il nuovo Volantino Settimanale di GizChina con offerte e coupon esclusivi sempre diversi.
Honor