Xiaomi 12 potrebbe avere dalla sua una funzionalità annunciata da OPPO

xiaomi mi 12

Dopo aver accolto la piuttosto nutrita famiglia Mi 11, tutti i rumors sono adesso concentrati verso il futuro che si chiama Xiaomi 12. Manca ancora tempo, ma i primi rumors sono già comparsi in rete e ci parlano di quelle che saranno le sue caratteristiche. E come ogni generazione, ci aspettiamo grandi cose dal top di gamma della compagnia di Lei Jun, in termini di design ed evoluzione tecnologica. Probabilmente anche la serie 12 sarà composta da molteplici modelli, anche se in questo articolo ci concentreremo su quelli per la fascia premium. Vediamo, quindi, cosa sappiamo sulle sue specifiche e sui dettagli su prezzo e data d'uscita.

Aggiornamento 16/10: Xiaomi 12 potrebbe introdurre una novità per il comparto fotografico, ma si tratterebbe di una soluzione già annunciata da OPPO. Trovate tutti i dettagli all'interno dell'articolo, precisamente nella sezione dedicata alla fotocamera.

Xiaomi 12 all'orizzonte: tutto quello che sappiamo

Design e display

È ancora presto per sapere come sarà fatto Xiaomi 12, specialmente in termini di look, design e colorazioni. Anche perché ci saranno quasi sicuramente più modelli ed ognuno di questi potrebbe variare sotto il profilo estetico. Nonostante ciò, il leaker Ice Universe rivela che il frontale del prossimo flagship Xiaomi sarà molto simile esteticamente a Xiaomi CIVI. Ciò significa uno schermo punch-hole centrale con foro ridotto, dalle cornici molto sottili ed un pannello meno curvo sui lati. Per il suo nuovo top di gamma, Xiaomi avrebbe perfezionato la struttura frontale, con cornici più sottili ed un “mento” più ristretto, offrendo un rapporto schermo/scocca più elevato.

Secondo le indiscrezioni più recenti, il look non sarà l'unica caratteristica in comune tra Xiaomi 12 e CIVI: quest'ultimo arriva con un peso di appena 166 grammi ed uno spessore di 6,98 mm. Stando all'insider DigitalChatStation dovremmo avere un flagship molto più sottile e leggero rispetto al predecessore (Mi 11 ha debuttato con un peso di 196 grammi ed uno spessore di 8.1 mm). Il tutto mantenendo una batteria capiente ed un chipset al top, anche grazie all'utilizzo di materiali come la ceramica (per migliorare anche la dissipazione del calore e conferire uno stile ancora più elegante).

Sicuramente il sensore d'impronte sarà implementato nel display, mentre non ci sarà la fotocamera sotto allo schermo. Questo tipo di sensori non è ancora pronto alla commercializzazione su larga scala, anche perché la serie di top di gamma principali non è solita adottare stravolgimenti del genere. Ci aspettiamo, poi, la certificazione IP68 contro liquidi e polvere. Sulla base di quanto visto sulla serie Mi 11, possiamo aspettarci uno schermo con supporto HDR10+ a 10 bit e protezione Gorilla Glass Victus.

xiaomi 12 display

I rumor ci anticipano che dovrebbe essere utilizzato un pannello LTPO. Sarebbe il nuovissimo schermo Samsung E5 Quad HD+, lo stesso visto a bordo di iQOO 8 Pro e stra-premiato da DisplayMate. Una tecnologia che avvantaggia il refresh rate potendo avere una regolazione automatica più fine. Gli attuali flagship Xiaomi hanno schermi Adaptive Sync, ma possono variare solamente fra 30, 60, 90 e 120 Hz. Lo schermo LTPO di Xiaomi 12 permetterà di passare da 1 a 120 Hz a seconda del contesto, potendo così impattare il meno possibile sulla durata della batteria.

display ltpo

Hardware e software

Quello che è invece praticamente certo è che lo Xiaomi 12 sarà uno dei primi, se non il primo in assoluto, con lo Snapdragon 898 “SM8450”. Sulla base dei rumors finora circolati, il chipset dovrebbe godere di un processo produttivo a 4 nm, andando a beneficio dell'autonomia. La CPU contenuta dovrebbe consentire un discreto salto generazionale, grazie alla nuova CPU Kryo 780 con nuovo core Cortex-X2 fino a 3,09 GHz Inoltre, la nuova GPU Adreno 730 dovrebbe garantire una forte marcia in più sotto il profilo dell'elaborazione grafica.

Lato memorie, ci aspettiamo 8/12 GB di RAM e 128/256/512 GB di storage UFS 3.1 non espandibile e non mancherà ovviamente un modem 5G. Xiaomi 12 potrebbe così essere uno se non il primo smartphone al mondo con le nuove RAM LPDDR5X, annunciate recentemente dall'ente JEDEC. I nuovi moduli permetteranno una banda passante pari a 8.533 Mbps, superiore a quella da 6.400 Mbps dello standard LPDDR5.

qualcomm snapdragon 895

Non abbiamo ancora informazioni sulla batteria, anche se – stando a DigitalChatStation – dovremmo avere un amperaggio di 5.000 mAh (in base al modello) pur offrendo un corpo sottile e leggero, probabilmente in stile Xiaomi CIVI. Sarà interessante quale tipo di ricarica rapida sarà adoperato, vista anche la nuova Hyper Charge in grado di arrivare fino a 200W in forma cablata e 120W in forma wireless. Tuttavia, un report dalla Cina svela alcuni dettagli in merito alla tecnologia Hyper Charge: stando a quanto riportato dai media asiatici, dovrebbe entrare nella fase di produzione di massa a partire da giugno 2022. Xiaomi 12 non dovrebbe ricaricarsi a 200W: il primo potrebbe essere Xiaomi 12 Ultra, già protagonista delle prime fantasie e che potrebbe arrivare più in là nel tempo.

xiaomi 200w

Tornando quindi allo Xiaomi 12 standard, le indiscrezioni ci portano ad una conferma della ricarica a 120W già vista su Mi 10 Ultra e ultimamente su MIX 4 e 11T/11T Pro. La vera novità sarà però nel caricabatterie, che sarà sostanzialmente più piccolo per una questione di portabilità, ma che garantisce una migliore fruizione della potenza stessa.

Per quanto riguarda il software, Xiaomi 12 dovrebbe essere uno dei primi basati di default su Android 12, forse con la futura MIUI 13.

Fotocamera

Un comparto su cui punterà molto la serie Xiaomi 12 sarà quasi sicuramente quello fotografico. Tuttavia, ci sono voci discordanti su quanto aspettarsi sui sensori adottati. I leak più recenti parlano di una tripla fotocamera da 50+50+50 MP con grandangolare, teleobiettivo e possibilità di Slow Motion a 1920 fps.

Un'altra voce di corridoio sosterrebbe che Xiaomi 12 sarebbe il primo top di gamma al mondo ad avere un sensore Samsung da 200 MP. Il sensore sarebbe impressionante non soltanto per il numero di pixel, ma anche per la dimensione di 1″. Questo permetterebbe al sensore di avere più spazio fisico per ospitare tutti questi pixel, potendo così sfruttare un'avanzata tecnica di Pixel Binning 16-in-1 per realizzare foto a 12 MP ad alta sensibilità alle luci.

xiaomi mi 12

Inoltre, il vantaggio di avere un sensore così grande sarebbe quello di ottenere un effetto bokeh naturale molto incisivo negli scatti a soggetti ravvicinati. È molto probabile che questo sensore venga adottato esclusivamente sul modello Ultra.

Questa indiscrezione però potrebbe non avere un seguito ed il motivo è presto detto. Infatti, volendo proseguire con un sensore di impronte ottico nel display, risulta difficile piazzarci un sensore da 200 MP, che sarebbe effettivamente enorme e quindi toglierebbe spazio. Di conseguenza, Xiaomi potrebbe adottare la strategia del multi-sensore a 50 MP per tutta la serie (quindi base, Pro e Ultra) ma scegliendo CMOS diversi, magari utilizzando una soluzione top gamma per il modello Ultra (a marchio Samsung) e due ottime per gli altri modelli ma magari di altri produttori (Sony o OmniVision, sicuramente meno costosi di Samsung).

xiaomi 12 ois

Il futuro Xiaomi 12 sarà un campione anche per quanto riguarda la stabilizzazione ottica: secondo il leaker cinese DigitalChatStation la casa di Lei Jun sarebbe al lavoro su un sistema OIS a 5 assi, una soluzione simile a quella annunciata da OPPO alcuni mesi fa. Si tratterebbe di una stabilizzazione che va ad agire anche sulla rotazione oltre che sullo spostamento e sull'oscillazione della lente in orizzontale e verticale. Una novità che dovremmo trovate anche con la Gimbal Camera di nuova generazione di vivo X80. Insomma, anche Xiaomi 12 dovrebbe avere un sistema Gimbal in modo da eliminare quanto più possibile l'effetto micro-mosso ed ottenere immagini nitide (anche per quanto riguarda gli scatti notturni).

Xiaomi 12 – Prezzo e data

Come da “tradizione”, il lancio dello Xiaomi 12 dovrebbe avvenire nel corso del Q1 2022, anche se per la presentazione si parla già di dicembre 2021. Presentazione che potrebbe avvenire in occasione o comunque in concomitanza di quella Qualcomm proprio per lo Snapdragon 895.

Parlando di prezzi, è ancora presto per tracciare dei costi previsti e ufficiosi, ma possiamo basarci su quelli dell'attuale generazione anche perché difficilmente caleranno. Sulla base di questo, Xiaomi 12 potrebbe partire da un minimo di 3.999 yuan di listino, pari a circa 513€, ma in Europa il prezzo dovrebbe attestarsi non sotto i 799,90€.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .