ASUS ZenFone 8, 8 Flip e ROG Phone 5 brickati: cosa sta succedendo e come fixare

asus zenfone 8 zenfone 8 flip rog phone 5

Fate attenzione se avete uno fra ASUS ZenFone 8, ZenFone 8 Flip o ROG Phone 5, perché alcuni possessori stanno segnalando di essere finiti con lo smartphone brickato. Per chi non sapesse cosa significa questa terminologia, è un gergo del settore che indica uno smartphone non più utilizzabile e quindi divenuto un “mattone” (da qui il termine “brick”). A volte può capitare che un telefono diventi un costoso fermacarte per l’incuria del suo possessore, che magari ha messo in atto delle modifiche software o hardware che non andavano fatte. Ma in questo caso, sembra proprio che si tratti di un problema intrinseco degli ultimi top di gamma ASUS.

Problemi di brick per i flagship ASUS: che sta succedendo su ZenFone 8, 8 Flip e ROG Phone 5

Dico questo perché chi sta segnalando di aver brickato ASUS ZenFone 8, ma anche ZenFone 8 Flip e persino ROG Phone 5, dimostra di trovarsi a che fare con lo stesso tipo di errore (1, 2, 3, 4, 5). Nella fattispecie, il messaggio di errore si manifesta con il seguente messaggio: “Waiting for flashing full ramdump…“. Anche provando a tenere premuti il tasto Power e quello Volume+, anziché entrare nella modalità recovery si ritorna alla schermata di errore in questione.

Secondo le segnalazioni, questo grave errore si è manifestato in diverse circostanze. C’è chi dice di averlo visto comparire la mattina, dopo averlo lasciato in carica la notte, ma anche chi dopo averlo lasciato inattivo durante il giorno o chi durante un regolare l’utilizzo. Da notare che le prime segnalazioni sembrano risalire già ad agosto, quando un moderatore della community ASUS aveva riferito che l’azienda stava indagando al riguardo. Ma pare che, dopo mesi, il problema non sia ancora stato risolto.

asus zenfone 8 brickato

E la cosa grave è che l’unica soluzione concreta per ovviare a questo problema sembra essere portarlo in assistenza e richiedere la sostituzione della scheda madre. Un problema non da poco, dato che sostituire un componente del genere è molto costoso. Certo è che parliamo di smartphone recenti e per i quali, salvo strane circostanze d’acquisto, la garanzia dovrebbe essere ancora valida. Resta comunque lo scorno di vedersi privato del telefono per giorni (se non settimane) e perdere tutti i dati in esso contenuto.

Pur non potendo entrare in modalità recovery, sembrerebbe che ci sia un qualche tipo di soluzione. Se anche voi avete un ASUS ZenFone 8, ZenFone 8 Flip o ROG Phone 5 brickato, potete provare ad entrare in modalità bootloader. Per farlo, tenete premuti tutti e tre i tasti Power e Volume e dovreste veder comparire la schermata di bootloader per una frazione di secondo. Continuate a tenerli premuto (anche per diversi minuti) fintanto che la schermata di bootloader non rimane stabile: a questo punto, rilasciate il tasto Power seguito dai pulsanti del volume. Una volta dentro la modalità Bootloader, cercate la voce per riavviare lo smartphone. Non è detto che funzioni, visto che soltanto alcuni utenti sembrano esserci riusciti.

⭐️ Amazon ha annunciato le date del Prime Day 2024 (16 e 17 luglio): scopri tutti i dettagli dell'evento più atteso dell'anno e come seguire con noi le offerte in tempo reale (per non perdere nemmeno un'occasione)!