L’assistente vocale Xiaomi più attento ai sentimenti? L’ultima idea da un brevetto

xiaomi brevetto assistente vocale xiaoai girlfriend

Gli assistenti vocali sono ormai parte della nostra vita in maniera sempre più concreta. Ma se diventassero ancora più attenti a noi, quasi come partner di vita? L'idea potrebbe essere chiusa in un brevetto di Xiaomi proprio in merito all'assistente vocale XiaoAI.

Xiaomi XiaoAI Girlfriend: cosa si cela dietro l'ultimo brevetto per l'assistente vocale?

Il leak portato alla luce da Shadow Leak su Twitter ha lasciato non poco sorpresi gli utenti, visto che Xiaomi ha brevettato (o meglio, registrato il marchio) XiaoAI Girlfriend. Ma cosa vuol dire? D'istinto, saremmo portati a pensare ad un Assistente Vocale con un'intelligenza artificiale che possa comprendere lo stato d'animo dell'utente, creando una sorta di attenzione personale verso quest'ultimo.

Ma tralasciando l'idea di qualcosa di difficile concezione (per ora), è più logico guardare ai caratteri cinesi utilizzati. Infatti, 女朋友 (nüpengyou), può significare sia Fidanzata che Amica identificata nel genere femminile. Di conseguenza, è facile pensare che sia una nuova tecnologia legata alla tipologia di voce che troviamo già nell'applicazione XiaoAI, dove possiamo selezionare più tipi di toni per l'assistente vocale di Xiaomi, anche per varie fasce d'età e soprattutto ha già qualche frase più “amorevole” verso l'utente. Tra l'altro, bisognerebbe fare tutto un excursus culturale.

Forse, è probabile che Xiaomi voglia rendere maggiormente accogliente l'assistente vocale nelle risposte, proprio come se ci rispondesse un'amica o un amico (XiaoAI ha anche voci maschili), ma essendo solo un marchio registrato, si possono fare solo delle supposizioni.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .