Huawei: il pieghevole nel brevetto si fa in 3

huawei brevetto smartphone pieghevole tri-fold
Photon Ultra

Tra i brand più apprezzati del settore degli smartphone foldable, Huawei continua la sua marcia di ricerca e sviluppo. L'ultima trovata è il brevetto di uno smartphone Huawei pieghevole a 3 pieghe (o Tri-Fold), che potrebbe rappresentare il futuro della categoria.

Huawei: ecco cosa può fare il pieghevole Tri-Fold del brevetto

huawei brevetto smartphone pieghevole tri-fold 2

Se lo guardiamo a prima vista, non si distingue molto dai pieghevoli attuali, ma la sua natura gli permette, grazie alle due cerniere, di avere più possibilità di piegatura. La sua peculiarità sta anche nello schermo frontale, visto che è affiancato dal camera bumper, quindi non necessita di un'eventuale fotocamera selfie. Tra l'altro, il comparto è dotato di 4 sensori, di cui uno è un periscopio.

Ma tornando alle caratteristiche dei vari pannelli, un'estensione del genere può portare alla visualizzazione dei contenuti multimediali di maggiore portata, di grafici più estesi per le presentazioni aziendali e tante altre situazioni per cui i pieghevoli si rendono utili ma più in grande.

Tuttavia, non mancano gli svantaggi, perché questo smartphone pieghevole risulterebbe nella realtà più pesante e spesso. Anche perché, è come se ci fossero tre dispositivi uno sopra l'altro. Metterlo in tasca velocemente non sarebbe proprio l'ideale. 

Inoltre, lo schermo anteriore stretto ha un rapporto dello schermo diverso dal solito, quindi è molto probabile che le icone siano anche posizionate più vicine tra loro o peggio, ridotte. In pratica, probabilmente si potrebbe utilizzare questo display principalmente per scattare selfie ed effettuare videochiamate, per poi effettuare altre operazioni con i pannelli interni.

Ovviamente, come spesso accade, questi dispositivi restano brevetti che porteranno poi alla tecnologia vera e propria, ma è curiosa sicuramente la verve con cui Huawei invece in brevetti sempre più particolari.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .