Realme MagDart ufficiale: è la ricarica wireless magnetica più veloce al mondo

realme magdart
ECOVACS

Arriva una novità di tutto rispetto per il mondo Android: la casa asiatica annuncia la sua nuova tecnologia, chiamata Realme MagDart. Il riferimento alla ricarica wireless MagSafe di Cupertino è palese e infatti si tratta proprio della prima versione della ricarica wireless magnetica per gli smartphone dotati dell'OS del robottino verde. Andiamo a scoprire tutti i dettagli!

Realme MagDart: tutto sulla nuova tecnologia di ricarica

realme magdart

Dopo la solita valanga di indiscrezioni e fughe di notizie, Realme MagDart è finalmente ufficiale: si tratta effettivamente della tecnologia di ricarica wireless magnetica per Android. Per chi si fosse perso qualche dettaglio, la tecnologia MagSafe è stata implementata da Cupertino a bordo degli ultimi modelli della serie 12: si tratta di una serie di magneti posizionati intorno alla bobina di ricarica presente all'interno degli smartphone della gamma 12. Ciò permette di ottenere una ricarica senza fili più veloce (si spinge fino ai 15W) e la possibilità di usufruire di accessori dedicati.

Realme ha presentato una soluzione simile, con magneti integrati all'interno dei propri smartphone futuri. In occasione del lancio, la compagnia ha mostrato il caricabatterie wireless magnetico a 50W più rapido al mondo e Realme Flash, il primo smartphone Android con supporto alla ricarica magnetica wireless, oltre a diversi altri accessori compatibili con la ricarica magnetica.

MagDart: com'è fatto e dispositivi supportati

realme magdart

L'alimentatore MagDart da 50W è dotato di un sistema di raffreddamento ad aria che mantiene le temperature della scheda madre e della bobina a un livello moderato con una ventola compatta e potente, in grado di dissipare rapidamente il calore attirando un grande flusso d'aria nel sistema, in modo da mantenere la potenza di carica a un livello elevato per un tempo più lungo.

L'alimentatore MagDart da 15W è spesso solo 3,9 mm. Questo caricabatterie non solo è il 26,4% più sottile rispetto ad altri dispositivi sul mercato, ma è anche più veloce grazie a un innovativo design a componenti separati. La bobina e la scheda di ricarica si trovano rispettivamente alle due estremità della presa e del pad di ricarica, che risulta così estremamente sottile. Questa struttura è ottima anche per ridurre il calore e consente di fornire più a lungo al dispositivo una ricarica ad alta potenza, in grado di portare il livello della batteria da 4.500 mAh dallo 0 al 100% in soli 90 minuti.

realme magdart

Durante l'evento l'azienda ha presentato anche MagDart PowerBank e una base di carica speciale, due prodotti che possono essere accoppiati per diventare un'unica piattaforma di ricarica verticale. Lo smartphone può essere caricato dalla powerbank e quest'ultima può al contempo essere alimentata dalla base di ricarica. Per caricare il telefono mentre si è fuori casa sarà sufficiente connettere la powerbank – realizzata in pelle vegana e alluminio – allo smartphone.

realme magdart

L'ecosistema dedicato alla ricarica wireless magnetica di Realme non finisce qui e di seguito trovate il resto degli accessori.

realme magdart
  • MagDart Luce Beauty è stata progettata per i ritratti. Il modulo può essere facilmente collegato allo smartphone tramite MagDart e alimentato tramite la ricarica inversa del telefono per fornire un flash extra quando si scattano i selfie.
  • Il Portacarte MagDart, che può contenere fino a tre carte di credito, può essere utilizzato anche come stand su cui appoggiare lo smartphone durante le videochiamate o mentre si guardano i film.
  • La Cover MagDart per Realme GT rende lo smartphone compatibile con la tecnologia MagDart. Questa cover sfrutta il connettore Type-C per permettere al telefono di essere caricato in modalità wireless tramite MagDart.
realme

Al momento Realme ha presentato solo queste novità, ma il noto leaker Mukul Sharma ha pubblicato nei giorni scorsi un'immagine esclusiva in cui rivela tutti i futuri dispositivi Realme supportati dalla tecnologia MagDart. La compagnia punterebbe a democratizzare la nuova ricarica, la quale dovrebbe arrivare non solo a bordo di smartphone ma anche per cuffie, smartwatch, notebook e tablet. Impossibile non pensare ai prossimi Realme Book e Pad: il lancio di questi dispositivi dovrebbe avvenire tra agosto e settembre e di conseguenza non è difficile immaginare che possano avere dalla loro il supporto alla ricarica MagDart. Sarà davvero così? Dita incrociate!

Come funziona

Un video dimostrativo ci rivela come il caricatore MagDart interagisce con gli smartphone Realme, nello specifico con Realme Flash. Una volta piazzato sulla basetta, la ricarica impiega circa 3 minuti per passare dal 18% al 26%. Lo smartphone è in grado di ricaricarsi completamente in meno di 60 minuti.

realme magdart

I dati forniti parlano di una ricarica che avviene a 4,4A e 4V, mentre il caricatore fornisce una tensione a 10V. Il dispositivo è dotato di una batteria a doppia cella, ricaricata con una potenza di 50W.

Realme MagDart: prezzo e disponibilità degli accessori

Purtroppo l'evento di Realme è stato puramente dimostrativo e non sono stati ancora svelati né i prezzi né il periodo di uscita sul mercato dei vari accessori dell'ecosistema MagDart. Non appena ne sapremo di più provvederemo ad aggiornare questo articolo con tutti i dettagli e pubblicheremo di certo approfondimenti per i singoli prodotti.

Lo stesso vale per il primo smartphone Android con ricarica magnetica, Realme Flash: si tratta di un concept phone e mancano dettagli circa la sua controparte commerciale.

⭐️ Scopri il Calendario dell'Avvento di GizChina con 25 super offerte da svelare ogni giorno fino a Natale .