MIUI 13: un leak svela novità per gaming, prestazioni e grafica

miui 13 smartphone che non si aggiorneranno
Photon Ultra

Anche se mancano ancora notizie ufficiali, la MIUI 13 sta tenendo banco fra le notizie a tema Xiaomi, anche perché sembra che l'evento si stia avvicinando. Tutti i rumors puntano ad agosto come al mese in cui sarà presentata, assieme a novità altrettanto importanti come Xiaomi Mi MIX 4 e Mi Pad 5. Lo stesso team di sviluppo MIUI ha praticamente confermato la vicinanza del suo esordio, con un riferimento ufficiale all'interno delle ultime versioni della MIUI 12.5. Ma quello di cui non si è ancora parlato in veste ufficiali sono le novità che saranno implementate, né sotto forma di teaser né sotto forma di dichiarazioni da parte degli sviluppatori.

Xiaomi si prepara a rinnovare i suoi smartphone col debutto della MIUI 13

Le ultime dichiarazioni sulla MIUI 13 risalgono all'autunno 2020, quando gli sviluppatori Xiaomi parlavano della volontà di rendere la MIUI più internazionale. Una volontà che potremmo aver visto confermata con due modifiche, una riguardante il meccanismo di aggiornamento e soprattutto una per il possibile supporto multi-lingua. Finora siamo ancora nel campo delle indiscrezioni, perciò continuiamo su questa linea ed analizziamo l'ultima fuga di notizie proveniente dal leaker cinese Panda is Bald.

Stando al suo post su Weibo, una delle nuove feature che Xiaomi potrebbe portare nella MIUI 13 sarebbe il gaming in finestra flottante. Se così fosse, questo permetterebbe agli utenti di poter giocare ai titoli meno impegnativi in una schermata ridotta e magari nel mentre guardare un video su YouTube, per esempio. Un modo per ampliare il multitasking, anche se bisognerebbe capire come la MIUI gestirebbe il touch screen in questa modalità.

xiaomi miui 13

Si parla poi di prestazioni e della tecnologia Memory Fusion, e in questo caso le opzioni sono due. Quella più plausibile è che Xiaomi riprenda il concetto di RAM virtuale, già introdotto su alcuni modelli con la MIUI 12.5 e che con la MIUI 13 potrebbe diventare più diffuso. Questa tecnologia permetterebbe ai dispositivi di poter aumentare la RAM alla bisogna, sottraendo temporaneamente GB alla memoria ROM. In alternativa, con “memory fusion” si potrebbe indicare una tecnologia presente in HarmonyOS. Nel caso di Huawei, questa feature permette di ottimizzare le performance, aumentando la memoria cache per le app fino al 16,6%. In entrambi i casi, comunque, si parla di miglioramenti atti a migliorare la gestione di app e RAM.

In conclusione, il leaker accenna anche a nuove icone, nuove animazioni dei font, nuovi effetti audio e di tocco, nonché un vago “sistema di rendering dei layer”. Non proprio il leak più specifico di sempre, ma se foste ancora curiosi sulla MIUI 13 vi ricordo che in rete è comparso il suo nuovo Control Center.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .