Realme MagDart: il CEO Global conferma con tanto di render

realme magdart
Next Level Savings

Un nuovo marchio registrato presso gli uffici dell'ente EUIPO potrebbe averci svelato un'importante novità in arrivo per la casa asiatica: si tratta infatti del nome Realme MagDart, un chiaro riferimento alla tecnologia di ricarica wireless MagSafe, legata a doppio filo con gli ultimi dispositivi di Cupertino.

Aggiornamento 22/07: Realme scopre le carte sulla ricarica wireless MagDart, mostrando anche come sarà. Trovate tutto in fondo all'articolo.

Realme MagDart: che cosa sappiamo sulla nuova tecnologia di ricarica

realme logo

Come anticipato in apertura, dal primo documento di certificazione è probabile che Realme MagDart faccia riferimento ad una particolare tecnologia di ricarica wireless. Il nome nasce dall'unione di MagSafe e Dart, ossia il nome della ricarica rapida della compagnia asiatica. Per chi si fosse perso qualche dettaglio, la tecnologia magnetica MagSafe è stata implementata da Cupertino a bordo degli ultimi modelli della serie 12: si tratta di una serie di magneti posizionati intorno alla bobina di ricarica presente all'interno degli smartphone della gamma 12. Ciò permette di ottenere una ricarica senza fili più veloce (si spinge fino ai 15W) e la possibilità di usufruire di accessori dedicati.

realme magdart

Probabile che Realme abbia in mente una soluzione simile, con magneti integrati all'interno dei propri smartphone futuri. Tuttavia è interessante notare come il nome sia stato registrato in Europa, segno che questa nuova tecnologia troverà spazio anche da noi.

MagDart è realtà: ecco com'è fatto | Aggiornamento 22/07

Dopo aver visto il documento dell'ente EUIPO, Realme ha confermato l'esistenza del MagDart, cioè il nuovo dispositivo di ricarica magnetica in stile MagSafe. A confermare il tutto è stato niente meno che il CEO Global (Europa e India) Madhav Sheth, che in esclusiva ai colleghi di Gizmochina ha fornito le immagini render di come sarà fatto effettivamente.

La sorpresa sta nel vedere che in realtà ci saranno due modelli di Realme MagDart, uno semplice e pensato proprio come MagSafe per iPhone ed un altro molto più vicino ad un dispositivo di ricarica wireless, con ingresso Type-C e probabilmente una ventola sottostante. Non ci sono dati sulle specifiche tecniche, ma essendo stato presentato in anteprima in via ufficiale, è probabile che le scopriremo presto. E soprattutto, è sempre più probabile che li vedremo in Europa, magari successivamente ai GT Master.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .