OnePlus Nord 2 presenta “tracce” della ColorOS di OPPO

oneplus nord 2
Photon Ultra

Uno degli argomenti piccanti degli ultimi mesi è stato di certo “l'unione” tra OnePlus e OPPO: le due case cinesi hanno cementato il loro legame e le conseguenze di vedranno sul lungo periodo (qui trovate anche un utile editoriale su BBK, la realtà dietro questi brand). Tuttavia le cose sono diventate ancora più spinte con la conferma dell'unione dei software delle due compagnie. Le tracce di questa novità sono già presenti nella OxygenOS a bordo di OnePlus Nord 2, che presenta chiari riferimenti alla ColorOS di OPPO.

OnePlus Nord 2 è il primo del brand con ColorOS e OxygenOS “insieme”

Parlare di tracce è forse superficiale visto che il cambiamento dovrebbe essere ben più profondo, ma è bene procedere con cautela. Le due aziende cinesi hanno confermato l'integrazione tra il codice software della ColorOS e della OxygenOS e il primo smartphone sotto questa bandiera, come abbiamo detto in apertura, è proprio OnePlus Nord 2. E infatti la stessa compagnia ha confermato la cosa attraverso la guida per le recensioni inviata alle varie testate: come notato da molteplici media (trovate i link in fonte), il dispositivo arriva con la OxygenOS basata su Android 11 e ColorOS 11.3 (o almeno così recita la guida).

Questo dettaglio non è presente sul sito ufficiale. Comunque, come notato dalle stesse testate, nonostante il cambio non ci sono novità rilevanti. Abbiamo tra le mani la medesima OxygenOS di sempre e tutte le differenze sono celate all'interno del software. L'unione tra i due consentirà di avere aggiornamenti più celeri sia su OnePlus che OPPO. Inoltre ricordiamo ancora una volta che non ci sono piani per portare la ColorOS a bordo degli smartphone OP in Europa e USA: il cambiamento è avvenuto in Cina ma non toccherà gli utenti occidentali.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .