OnePlus 9 e 9 Pro bannati da Geekbench: che cosa sta succedendo

oneplus 9 pro
Photon Ultra

Geekbench ha deciso di procedere con il ban di OnePlus 9 e 9 Pro dalla celebre piattaforma di benchmark. Il motivo è presto detto e ovviamente è legato alla questione delle performance “castrate”, frutto di un report particolarmente accurato che ha scavato nel sistema della casa cinese, trovando alcune anomalie.

OnePlus 9 e 9 Pro sono stati bannati da Geekbench: ecco perché

Come avviamo avuto modo di vedere in un recente report, OnePlus Performance Service è un particolare servizio scovato all'interno del software del brand; questo si occupa di modificare le performance della CPU in base all'apertura di determinate applicazioni da parte dell'utente. Di per sé non si tratta di una grande novità, ma di un dettaglio spesso presente all'interno dei dispositivi dei grandi produttori (dato che si tratta di un sistema che contribuisce alla gestione della CPU). Il dato importante legato a OnePlus è che in questo caso la funzione limita alcune applicazioni popolari.

In pratica è presente una sorta di lista nera che impedisce di sfruttare la potenza massima della CPU con alcune app molto diffuse. Per maggiori dettagli e per una panoramica più approfondita della questione date un'occhiata a questo articolo.

oneplus logo

Oltre all'accusa di limitare i propri dispositivi, c'è un dettaglio molto particolare, che ha fatto inquietare in tanti: pare che questi limiti non vengono imposti alle piattaforme di benchmark. Per questo motivo ecco entrare in gioco Geekbench: il team della nota piattaforma ha annunciato il ban per OnePlus 9 e 9 Pro e in un tweet ne spiegano il motivo.

I dispositivi non dovrebbero prendere decisioni sulle prestazioni in base all'identità delle applicazioni, bensì in base al comportamento delle stesse. Geekbench considera questa politica come una sorta di manipolazione dei benchmark, dato che l'utilizzo quotidiano non corrisponde a quello durante i test; da qui la decisione di bannare gli attuali top di gamma.

E non finisce qui perché il teak di Geekbench annuncia che verranno testati anche altri smartphone OnePlus, al fine di scoprire eventuali “manipolazioni” in fase di benchmark. Varie testate hanno contattato la compagnia cinese ma per il momento tutto tace. Non appena ci saranno novità provvedere ad aggiornare gli articoli dedicati alla questione con tutti i dettagli del caso.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .