Il 2021 sarà l’anno del ritorno delle fotocamere ToF?

fotocamera tof
Smart Life

Secondo un nuovo report proveniente dalla Cina, i produttori asiatici potrebbero tornare su una feature “vecchia” di alcuni anni, rispolverata per l'occasione. A quanto pare vari brand sarebbero pronti ad adottare sensori ToF per le fotocamere dei futuri flagship e ovviamente non possiamo non farci venire in mente nomi del calibro di Xiaomi, Redmi, OnePlus e OPPO tra i produttori che potrebbero propendere per questa novità.

Il 2021 potrebbe essere l'anno del ritorno dei sensori ToF

OPPO R17 Pro

Fin dall'arrivo del primissimo smartphone dotato di sensori TOF (OPPO R17 Pro) si è aperto il dibattito sull'utilità o meno di questa particolare funzione. Dopo OPPO abbiamo avuto vivo, ma anche Honor e Huawei si sono cimentate, senza contare protagonisti come LG e Samsung. Insomma, i nuovi moduli hanno trovato un bel po' di spazio, anche se con qualche resistenza da parte di alcuni (come nel caso di Redmi). Ricordiamo che i sensori TOF – Time of Flight – sono in grado di emettere un fascio luminoso: in base al tempo trascorso “in volo” fra la sua emissione e il suo ritorno al sensore, è possibile calcolare la distanza rispetto al soggetto inquadrato ed effettuare una scansione 3D della scena.

Honor View 20

Si tratta di un tipo di tecnologia che ovviamente fa lievitare il prezzo finale, eppure le sue implicazioni sono molteplici. Da un lato può essere utilizzato frontalmente per implementare il Face Unlock 3D, mentre nella fotocamera principale è utile per calcolare al meglio le distanze ed ottenere un bokeh ancora più credibile.

Dopo un periodo di utilizzo questi sensori sono stati messi da parte, ma un report annuncia grandi novità. Vari marchi cinesi avrebbero fatto domanda per componenti ed obiettivi legati alla tecnologia ToF. Tra questi troviamo sia Honor che Huawei: il colosso cinese dovrebbe adottare questa soluzione a bordo del P50 Pro, in linea con i leak recenti.

huawei p50 pro teaser

I fornitori – tutti con sede a Taiwan – includono GaAs Win Semiconductors, Advanced Wireless Semiconductor (AWSC) ed altri che riforniscono anche Cupertino di sensori ID per lo sblocco 3D e scanner ToF LiDAR per i nuovi modelli in arrivo.

Per ora non vi sono nomi precisi relativi ai produttori che utilizzeranno ancora fotocamera ToF. Possiamo ipotizzare che i grandi nomi come Xiaomi, OnePlus, OPPO, vivo e magari Realme siano intenzionati da sfruttare questa novità ma per ora non ci sono conferme. Comunque secondo il report – e la relativa fonte – dovremmo saperne di più nel corso della seconda metà del 2021.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .