MIUI 12.5: Xiaomi spiega come eviterà i problemi di surriscaldamento

xiaomi miui 12.5
ECOVACS

Nel mentre la MIUI 12.5 si sta ufficialmente insediando su numerosi smartphone in giro per il mondo, Xiaomi sta portando avanti la sua opera di ottimizzazione. Dopo essere stata pesantemente criticata con la scorsa MIUI 12, ha creato il team Pioneer Group, un dipartimento software incaricato di cercare e risolvere i problemi segnalati dalla community. Anche se è stato creato pochi giorni fa, ha già provveduto a prendere parte ad un Q&A con gli utenti interessati a dare il proprio feedback. Una delle preoccupazioni che maggiormente sta dando filo da torcere ai possessori di terminali Xiaomi riguarda il surriscaldamento. In particolar modo con la serie Xiaomi Mi 11, con addirittura smartphone guasti a causa delle temperature troppo elevate.

Xiaomi vuole eliminare i problemi di surriscaldamento dalla MIUI 12.5

In occasione del Q&A, i ragazzi del Pioneer Group si è concentrato proprio nel chiarire l'approccio che Xiaomi adotterà per risolvere questi problemi di surriscaldamento. In primis, hanno voluto specificare che l'aumento delle temperature si verifica in quattro contesti specifici: gaming, videochiamate, registrazione video e ricarica rapida. I motivi per cui ciò avviene sono un utilizzo dell'hardware votato alla massima potenza e standard di ricarica molto potenti. Il team ha dichiarato che nella MIUI verrà implementata una nuova tecnologia per la stabilizzazione smart dell'immagine, con cui dare priorità al rendering dei frame ed offrire così FPS più stabili ma allo stesso tempo facendo diminuire le temperature. Questa novità è già stata aggiunta sulla maggior parte dei modelli dotati di Snapdragon 888.

xiaomi miui 12.5

Dell'altra soluzione che Xiaomi vuole attuare per diminuire i fenomeni di surriscaldamento abbiamo già parlato qualche giorno fa. Si tratta di una feature già vista sulle vecchie versioni della MIUI, poi scomparsa e che adesso si prepara a fare il suo ritorno. Mi riferisco alla cosiddetta modalità Bilanciata/Prestazioni: la prima sarà abilitata di default su tutti gli smartphone Xiaomi, con cui il sistema cambierà automaticamente risoluzione e frequenza di aggiornamento in base all'app che si sta utilizzando. In questo modo, lo smartphone avrà minori consumi energetici e temperature più moderate. Se invece l'utente preferirà avere le performance più elevate, allora potrà optare per la modalità Prestazioni (con un conseguente aumento di consumi e temperature). Come anticipato, questa “novità” è in fase di test e sarà reintrodotta da agosto 2021 all'interno della MIUI China.

Infine, il team Pioneer Group ci fa sapere anche che sarà implementata una nuova funzionalità chiamata TurboSched. Questa tecnologia si occuperà della gestione di app e processi in background per cercare di diminuire consumi e calore.

⭐️ Scopri il Calendario dell'Avvento di GizChina con 25 super offerte da svelare ogni giorno fino a Natale .