Recensione Dreame T30: più potente del Dyson V15 Detect, alla metà del prezzo

Smart Life

Inizio a sentirmi realmente in difficoltà quando devo recensire un aspirapolvere ciclonico senza fili di Dreame perché, ve lo dico in totale onestà, l'azienda cinese nata sotto l'ala protettiva di Xiaomi continua costantemente a migliorarsi, e dire ad ogni nuovo prodotto che si tratta di uno trai migliori nel mercato, inizia a diventare quasi “noioso” oltre che fa sembrare che io dica sempre le stesse cose.

Ma, vedete, con i suoi 27.000 Pa, un motore da 150.000 giri al minuto, un sistema di riconoscimento automatico dello sporco ed un pacco batterie a dir poco capiente, il Dreame T30 – almeno sulla carta – è in grado di competere a mani basse addirittura con il Dyson V15 Detect (il nuovo aspirapolvere inglese con il laser sulla spazzola). E lo fa ad un prezzo di vendita molto più competitivo: con il coupon che trovate nel box in basso, potreste portarvi a casa il Dreame T30 ad un prezzo scontato di circa 313 euro.

Recensione Dreame T30: lasciate il Dyson V15 Detect sullo scaffale

Contenuto della confezione

La confezione del Dreame T30 è quella tipica dell'azienda. Compatta e ricca di accessori, nella confezione sono presenti diverse spazzole con cui sfruttare al massimo l'aspirapolvere.

C'è una spazzola 2 in 1, una spazzola morbida per spolverare, una mini spazzola elettrica, una bocchetta per fessure con un LED e una multispazzola intelligente oltre che un adattatore flessibile e un'asta in fibra di carbonio.

Design e materiali

Con il Dreame T30, l'azienda non ha fatto passi avanti solo per quanto riguarda le tecnologie di aspirazione. Il nuovo aspirapolvere ciclonico senza fili arriva in commercio con diverse novità anche per quanto riguarda il design e i materiali. Lo stile continua ad essere quello minimalista al quale ormai siamo abituati, arricchito però da un'asta in realizzata in fibra di carbonio ed un nuovo display posteriore sul quale si potrà addirittura vedere un grafico relativo all'andamento della pulizia, in modo da tenere traccia sia dell'andamento della pulizia, che della quantità di polvere che viene rilevata dai sensori. E sempre tramite il display, si verrà avvisati qualora dovesse essere necessario sostituire (o pulire) il filtro HEPA integrato nell'aspirapolvere.

Il materiale dominante continua ad essere il policarbonato, realizzato con una colorazione grigia che tende a ridurre al minimo l'evidenza di eventuale sporco sulle spazzole, le forme sono quelle tipiche a pistola (con tanto di grilletto per l'aspirazione) ed è presente la comodissima funzione “Hold” con la quale si potrà portare avanti la pulizia senza dover necessariamente tenere premuto l'apposito tasto.

Con i suoi 1.76 Kg di peso della sola unità centrale bisogna dire che il Dreame T30 non è tra gli aspirapolvere senza fili più leggeri in commercio, è chiaro però che gli agganci per i diversi accessori risultano sempre saldamente fissati all'aspirapolvere: per agganciarli e sganciarli c'è un meccanismo di blocco morbido e preciso, che semplifica al massimo tutto il processo.

Comodissimi poi l'adattatore che permetterà di piegare letteralmente l'asta in fibra di carbonio, e la spazzola ad ugello che integra un Led: in questo modo, qualora si dovesse aspirare in angoli difficili da raggiungere e molto bui, lo si potrà fare in totale semplicità e senza perdersi neppure un granello di polvere.

E altrettanto semplice è il sistema di sgancio della batteria, con il quale si potrà sostituire molto velocemente la fonte di alimentazione dell'aspirapolvere in modo da utilizzare una seconda batteria (non inclusa in confezione) e continuare a pulire casa qualora la prima dovesse scaricarsi.

Purtroppo la base di ricarica continua ad essere a muro: sinceramente, avrei preferito che Dreame avesse iniziato a seguire il trend di quest'anno, abbandonando totalmente l'idea di dover forare il muro di casa ed integrando in confezione una base di ricarica a piantana, molto più comoda e da appoggiare semplicemente al pavimento. Peccato.

E se c'è una cosa nella quale il Dyson V15 Detect riesce a battere il Dreame T30 è il contenitore dello sporco. Nell'aspirapolvere inglese troviamo un contenitore leggermente più capiente di quello da 600 ml presente nel nuovo modello di Dreame. Ma non fraintendetemi, in realtà il contenitore dello sporco del Dreame T30 è negli standard, in quanto a dimensioni, e continua ad essere caratterizzato dalla tipica apertura verso il basso che – come al solito – bisognerà imparare a maneggiare con destrezza, per evitare che lo sporco cada sulle mani in fase di pulizia. Tutto il sistema di filtri HEPA, inoltre, può essere smontato e lavato sotto l'acqua corrente purché si faccia molta attenzione all'asciugatura: l'azienda consiglia di lasciare asciugare tutti i componenti per almeno 24 ore dopo il lavaggio.

Caratteristiche tecniche – Dreame T30

Ecco la scheda tecnica completa del Dreame T30:

  • Giri motore: 150.000 al minuto;
  • Potenza aspirazione: 27.000 Pa / 190 Aw;
  • Potenza nominale motore: 550w;
  • Capienza contenitore: 0.6 L;
  • Batteria: 8*2900 mAh sostituibile;
  • Tempo di ricarica: 4 ore (circa).

Potenza d'aspirazione e funzionamento

Ad animare il Dreame T30 ci pensa un motore Dreame SPACE5.0 da ben 550w che è in grado di garantire una potenza pari a 27.00 Pa e 190 AW a 150.000. Numeri quasi da record che, pensate, superano ad esempio i 120.000 giri al minuto del motore Hyperdymium del Dyson V15 Detect.

Le modalità di funzionamento sono 3 e variano, oltre che alla potenza, anche la durata della batteria (della quale parleremo a fondo tra poco).

  • Modalità Eco: si utilizza l'aspirapolvere tutti i giorni e in ambienti in cui lo sporco è leggero o di poco spessore.
  • Modalità media: ottima più che sufficiente per la pulizia giornaliera. Questa modalità è un buon compromesso tra autonomia e potenza;
  • Modalità Turbo: aspira qualsiasi cosa trovi davanti, che siano cereali, che sia terriccio o ancora zucchero e farina.

Il riconoscimento delle superfici è sempre attivo, indipendentemente dalla modalità di aspirazione che si sta utilizzando, ma si può utilizzare solo con la spazzola motorizzata più grande: indipendentemente dal fatto che si stia utilizzando l'aspirapolvere ciclonico nella modalità media o nella bassa, la tecnologia di Dreame riconoscerà la superficie sulla quale è al lavoro ed adatterà la potenza di aspirazione e la velocità di rotazione nella spazzola.

Inutile sottolineare quindi che non ci sarà niente che il Dreame T30 non riusicirà ad aspirare. La sua potenza di aspirazione sarebbe addirittura sufficiente per alzare dal suolo due batterie AAA, e la manovrabilità è quella a cui ci ha abituato l'azienda: nella recensione del Dreame T20 Pro ho detto più volte che i prodotti di Dreame siano gli unici in grado di pareggiare la maneggevolezza del Roborock H6 Adapt, e con il T30 le cose non cambiano.

Ottima anche l'aspirazione sui tappeti, ed è in questo che la Dreame T30 batte tutti i modelli precedenti dell'azienda e si mette allo stesso livello dei prodotti Dyson: la spazzola si impiglia difficilmente e la pulizia viene eseguita profondamente. Ottimo lavoro, soprattutto considerando che la spazzola principale è stata progettata per aspirare al meglio capelli e peli di animali, evitando che si attorciglino attorno al meccanismo di rotazione.

Autonomia della batteria – Xiaomi Dreame T30

Come già accennato, il pacco batterie che anima il Dreame T30 è tra i più capienti del mercato. Nel nuovo aspirapolvere senza fili cinese sono state integrate ben 8 batterie da 2900 mAh, ma sia chiara una cosa: l'autonomia non aumenta rispetto ai modelli precedenti. Ed il motivo è semplice: aumentando la potenza d'aspirazione, aumentano i consumi, che sono stati quindi bilanciati con un pacco batterie più grande.

In soldoni, l'autonomia del Dreame T30 è molto simile a quella che abbiamo visto nel Dreame T20 Pro (eccetto nell'utilizzo alla minima potenza): alla massima potenza d'aspirazione, sono riuscito ad utilizzare l'aspirapolvere per poco meno di 10 minuti. Alla minima, invece, ho quasi raggiunto i 90 minuti di autonomia.

Lenta anche la ricarica: per passare dallo 0% al 100% di batteria, saranno necessarie circa 4 ore di ricarica utilizzando il caricabatterie in confezione.

Prezzo di vendita e considerazioni

Il prezzo di vendita del Dreame T30 è di 499,99 dollari, ma tramite il coupon che trovate nel box in basso potreste portarvelo a casa in early bird usufruendo di uno sconto a dir poco interessante valido fino al 26 giugno: sfruttando il coupon da 20$ che è presente nella pagina del prodotto, ed acquistandolo in anteprima, potreste acquistare il Dreame T30 al prezzo di circa 313 euro. E non mi dilungherò in troppe chiacchiere: acquistatelo, se avete la necessità di un nuovo aspirapolvere.

Peccato per il contenitore dello sporco che continua ad essere leggermente sottodimensionato e della mancanza di una base di ricarica a piantana. Ma, eccetto questi particolari, c'è ben poco da criticare al nuovo aspirapolvere di Xiaomi.


N.B. Se non doveste visualizzare il box con codice o il link all'acquisto, vi consigliamo di disabilitare l'AdBlock.

Dreame T30 | Ali Express

Acquista il Dreame T30 in sconto. Clicca sul box, applica il coupon in pagina e goditi la spedizione dall'Europa.

More Less
313,99 €
Scaduto il: 26-06-2021
LinkedIn
⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .