OnePlus continuerà ad usare la OxygenOS? Iniziano i dubbi

oneplus oppo oxygenos coloros

Nelle scorse ore sono state annunciate novità per quanto riguarda il rapporto tra OnePlus e OPPO, con un chiarimento ufficiale da parte di Pete Lau (tramite un lungo comunicato). Ora in tanti si chiedono quale sarà il design della UI proprietaria della casa cinese: gli smartphone OnePlus continueranno ad utilizzare la OxygenOS oppure esiste la possibilità che si passi alla ColorOS di OPPO?

Aggiornamento 20/06: nonostante le dichiarazioni ufficiali, in rete è comparso un documento interno che pone qualche dubbio sul futuro della OxygenOS per OnePlus. Trovate tutti i dettagli a fine articolo.

OnePlus e OxygenOS: gli smartphone Global passeranno alla ColorOS di OPPO?

OnePlus 9 Pro

Per prima cosa è bene tenere a mente che la OxygenOS viene utilizzata esclusivamente a bordo degli smartphone OnePlus Global: per il mercato cinese fino a poco tempo fa era utilizzata la sua controparte asiatica, la HydrogenOS. Comunque, di recente la versione software cinese è stata sostituita dalla ColorOS di OPPO ma si tratta di una novità riguardate i soli dispositivi China. Con l'integrazione di diversi team tra OnePlus e OPPO – che va a cementare la “collaborazione” tra i due brand – non mancano dubbi sul futuro della UI Global di OnePlus. Per fortuna la risposta è arrivata dalla stessa azienda.

oneplus oppo

I colleghi di MySmartPrice hanno chiesto maggiori dettagli e la risposta non ha tardato ad arrivare. OnePlus ha confermato che gli smartphone Global continueranno ad avere la OxygenOS e che non ci saranno cambiamenti. La ColorOS continuerà ad essere utilizzata per i soli dispositivi cinesi; al massimo sarà possibile vedere delle funzionalità condivise da entrambi i software. D'altronde lo stesso Pete Lau ha confermato che OnePlus continuerà ad operare in modo indipendente (come fatto finora): la collaborazione più stretta con OPPO porterà solo benefici e non ci saranno stravolgimenti.

Un documento interno getta dubbi | Aggiornamento 20/06

Le dichiarazioni ufficiali della dirigenza OnePlus hanno tranquillizzato tutti coloro che sospettavano che la “fusione” con OPPO potesse significa un addio alla OxygenOS. Anche se ciò è accaduto in Cina con la sostituzione della HydrogenOS, il mercato Global continuerà ad essere caratterizzato dalla presenza della OxygenOS. Tuttavia, in rete è stato postato un documento interno destinato ai dipendenti OnePlus che getta un ombra di dubbio sulla vicenda. Il documento contiene una serie di FAQ, con le risposte che i dipendenti devono dare a clienti e utenti che porranno loro le domande in questione.

Ma a saltare all'occhio è che la prima cosa che è riportata nel documento è la seguente:

Nota importante:
Non rispondere a nessuna domanda relativa a OxygenOS o ColorOS che riguardi l'annuncio di integrazione fra le due aziende. Rispondete soltanto quanto seguente:
Al momento non abbiamo aggiornamenti per quanto riguarda i sistemi operativi. Resta sintonizzato sui nostri canali ufficiali.”

A questo punto, la situazione tende a farsi un po' confusa. Se la dirigenza ha affermato che non ci saranno cambiamenti, perché richiedere ai dipendenti di dare una risposta così vaga? Ma prima di gridare al “complotto”, è abbastanza probabile che si tratti semplicemente di una gestione un po' maldestra della comunicazione aziendale. Visto l'argomento delicato, è plausibile che l'azienda preferisca lasciare che siano le alte sfere a trattarlo, in modo da evitare possibili fraintendimenti.

Nel mentre, chi sta provando Android 12 Developer Preview a bordo di OnePlus 9 Pro fa notare come alcune parti della UI siano pressoché identiche alla ColorOS 11. Che la transizione fra UI sia già in fase di evoluzione?

⭐️ Scopri il nuovo Volantino Settimanale di GizChina con offerte e coupon esclusivi sempre diversi.
Honor