La fotocamera di OnePlus 9 Pro nella top 10 DxOMark, ma per un soffio

oneplus 9 pro dxomark
ECOVACS

Continua ad accogliere nuovi camera phone la top 10 di DxOMark: dopo l'ingresso di vivo X60 Pro+, adesso è il turno del “cugino” OnePlus 9 Pro. Entrambe le aziende appartengono al colosso cinese BBK, ma siamo di fronte a due top di gamma dal comparto fotografico ben differente. Se sul vivo troviamo un sistema hardware peculiare, sull'esponente maximo di OnePlus c'è una sensoristica più nella media. Ma come vivo ha collaborato con Carl Zeiss, OnePlus l'ha fatto con la celebre casa fotografica Hasselblad, seppur lato software anziché hardware.

OnePlus 9 Pro entra nella top 10 di DxOMark: ecco pregi e difetti della fotocamera

Prima di tutto, analizziamo nel dettaglio come si presenta il modulo di OnePlus 9 Pro:

  • Primario 23 mm da 48 MP f/1.8 con sensore Quad-Bayer da 1/1.43″, pixel da 1.12 μm, PDAF e OIS
  • Grandangolare 14 mm da 50 MP f/2.2 con sensore da 1/1.56″ e pixel da 1 μm
  • Teleobiettivo 77 mm da 8 MP f/2.4 con pixel da 1 μm e OIS
  • Sensore monocromatico da 2 MP

Una sensoristica piuttosto simile a quella di OnePlus 8 Pro ed infatti le migliorie non sono molto pronunciate, per quanto presenti. Con un risultato pari a 124 punti, OnePlus 9 Pro finisce nell'ultima posizione della top 10 di DxOMark, vicino a Samsung Galaxy S21 Ultra e iPhone 12 Pro Max. Fra i suoi pregi figurano buona esposizione e un'ampia gamma dinamica, con una modalità HDR molto efficace. Tuttavia, quando si scatta con forti luci può capitare che il soggetto inquadrato risulti sottoesposto. Il bilanciamento del bianco risulta piuttosto neutro, i colori sono ben saturi ma non troppo, anche se ogni tanto nella modalità Ritratto il tono della pelle risulta verdastro.

Il lavoro software compiuto da OnePlus fa sì che il livello di dettaglio, anche quello fine, rimanga ben conservato. La modalità Ritratto è molto godibile, con una buona stima del livello di profondità e dell'effetto bokeh simulato. Da migliorare risulta la modalità Notturna, con un'immagine spesso sottoesposta. Ma i difetti principali riguardano il livello di rumore e la messa a fuoco, soprattutto in contesti ad alto contrasto o con poca luce. Inoltre, in fase notturna la gamma dinamica può risultare un po' limitata e il teleobiettivo è molto buono ma non può garantire una lunghezza focale all'altezza di chi ha strutture periscopiali. Infine, il grandangolare non è molto ampio ma ci sono pochissime distorsioni geometriche e le immagini vengono ben immortalate.

OnePlus 9 Pro può registrare video fino a in 8K a 30 fps, con un punteggi complessivo di 109 punti. Le clip sono molto buone sia al chiuso che all'aperto, con buona esposizione, rumore controllato e messa a fuoco rapida, per quanto pecchi con poca luce.

Ecco come si aggiorna la top 10 di DxOMark:

  1. 143 – Xiaomi Mi 11 Ultra
  2. 139 – Huawei Mate 40 Pro+
  3. 136 – Huawei Mate 40 Pro
  4. 133 – Xiaomi Mi 10 Ultra
  5. 132 – Huawei P40 Pro
  6. 131 – vivo X50 Pro+
  7. 130 – iPhone 12 Pro Max
  8. 128 – Xiaomi Mi 10 Pro, iPhone 12 Pro, vivo X60 Pro+
  9. 126 – OPPO Find X2 Pro, Samsung Galaxy S20 Ultra 5G
  10. 125 – Honor 30 Pro+
  11. 124 – iPhone 11 Pro Max, OnePlus 9 Pro
⭐️ Scopri il Calendario dell'Avvento di GizChina con 25 super offerte da svelare ogni giorno fino a Natale .