Huawei torna indietro di 10 anni: crollo di vendite nel Q1 2021

huawei
Oclean

Purtroppo per Huawei, le piuttosto pessimistiche previsioni di fine 2020 si stanno avverando, con un 2021 all'insegna della decrescita. Già nell'ultimo quarto dello scorso anno l'azienda di Ren Zhengfei aveva subito un pesante calo. E l'inizio di quest'anno non ha fatto altro che confermare questo triste trend, in particolar modo in Europa dove Huawei ha accusato un crollo verticale nel settore degli smartphone. Perfino in Cina, quella madrepatria che nel 2020 ha mantenuti alti i numeri nonostante il ban USA, si sono iniziati a vedere gli effetti di questo andamento negativo. Per la prima volta dopo molti anni, Huawei è stata scalzata dal podio del mercato anche in Cina.

Il 2021 si sta rivelando critico per il mercato telefonico di Huawei

huawei quote mercato q1 2021

A mettere il carico su questa posizione critica ci si mettono i dati di Counterpoint Research. Le analisi di mercato riferite al primo periodo del Q1 2021 vedono una Huawei ancora più giù, con una quota di mercato globale pari a soltanto il 4%. Per capire l'entità del danno, vi basti sapere che erano 10 anni che la società cinese non si attestava su numeri così bassi. Per avere un contesto storico, all'epoca Huawei non aveva ancora lanciato il suo primo smartphone e si concentrava perlopiù sulla produzione di infrastrutture telefoniche. È quasi paradossale pensare che nel secondo trimestre del 2020 la compagnia si attestava sul 20%, arrivando per la prima volta in prima posizione davanti a Samsung ed Apple.

huawei quote mercato

Se si allarga lo sguardo, questi dati evidenziano un andamento a tratti positivo: le vendite di smartphone sono cresciute del +20% rispetto al Q1 2020. Una crescita attesta, visto che nei primi mesi dello scorso anno il Covid-19 iniziava a colpire l'economia in Asia. Vendite che complessivamente raggiungono quota 354,94 milioni di unità nel globo terrestre, con Samsung che supera Apple nel balletto che va avanti ormai da anni. Tuttavia, siamo abbastanza sicuri che negli anni a venire Xiaomi e OPPO continueranno a scalare le prime posizioni della classifica.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .
AnyCubic