Xiaomi Mi MIX Fold: il successo di vendite spiegato da Lei Jun

xiaomi mi mix fold sold out vendite 17/4

Con il mega evento di marzo e il debutto del nuovo modello della serie MIX, Xiaomi si è tolta un bel sassolino dalla scarpa. Infatti i risultati raggiunti dal dispositivo nelle scorse ore sono stati accolti con gioia dalla casa cinese, la quale ha dimostrato definitivamente di avere appeal anche su un'utenza premium e disposta a spendere. La prova? Xiaomi Mi MIX Fold è andato sold out in una manciata di secondi!

Aggiornamento 17/04: il CEO di Xiaomi spiega quelli che secondo luin sono i segreti del successo immediato di Mi MIX Fold. Trovate tutto in fondo all'articolo.

Xiaomi Mi MIX Fold piace ed è un successo

Le vendite vere e proprie cominceranno dal 16 aprile ed è lecito immaginare che per allora l'azienda avrà a disposizione un nuovo stock. Tuttavia il dato interessante arriva proprio dal sold out in fase di preordine: le unità prenotate di Xiaomi Mi MIX Fold si aggirano intorno ai 22 mila pezzi. Un risultato davvero niente male, tenendo conto che si tratta di uno smartphone di nicchia e dal prezzo non proprio per tutti. Il flagship viene proposto a partire da 1290€ al cambio, fino ad un massimo di 1600€. Si tratta comunque di cifre non proprio in linea con i soliti prezzi di Xiaomi. Nelle scorse settimane il CEO aveva indetto un sondaggio in merito ad un dispositivo di 1000€, come a tastare il terreno.

Milioni di ricavi in un solo minuto di vendite | Aggiornamento 16/04

xiaomi mi mix fold sold out vendite 16/4

Se il sold out aveva fatto scalpore, sarete sorpresi dal primo minuto di messa in commercio, dato il pieghevole ha generato ricavi per ben 51 milioni di euro (400 milioni di yuan), che è effettivamente una cifra enorme per questo tipo di prodotto. Di solito numeri così grandi li possiamo ritrovare in un top gamma ma non premium, oppure in un top mid-range che spinge molto sul prezzo. Ma per un dispositivo che al cambio costa sopra i 1000€ è di certo sorprendente.

A quanto pare “l'esperimento” di Xiaomi con il suo Mi MIX Fold è riuscito: con la solita ma mai ridondante filosofia, gli utenti hanno scelto il rapporto qualità/prezzo. Perché è questo che il pieghevole offre: tutta la tecnologia possibile ad un costo certamente più “accessibile” rispetto ai competitor di Samsung o Huawei, che sfiorano e raggiungono i 2000€ al cambio. C'è poi da considerare il target a cui mira il brand, cioè quello dirigenziale o comunque d'ufficio, come soluzione a cui le aziende possano rifarsi.

Lei Jun soddisfatto delle vendite: ecco i motivi per il CEO | Aggiornamento 17/04

Tutti pazzi per Mi MIX Fold, soprattutto il suo “ideatore”. Lei Jun si dichiara entusiasta del primo giorno di vendite del primo pieghevole dell'azienda, che in un solo minuto ha infranto parecchi record. Ma quali sono i segreti, secondo il CEO, di questo successo così particolare?

Per Lei Jun, Mi MIX Fold incontra le necessità di chi cerca un prodotto di grande spessore, pensato per l'estrema portabilità (perché, dopotutto, è uno smartphone) che però risulti anche conveniente. Come già scritto sopra, se prendiamo un prodotto Samsung dello stesso settore costa quasi il doppio, quindi è chiaro che un utente può ora ambire ad un dispositivo pieghevole senza dover arrivare a quelle cifre, ottenendo però tantissima tecnologia, come se si acquistasse uno smartphone standard di quel livello.

Un bel passo avanti rispetto al Mi MIX Alpha, mai arrivato sul mercato a causa di problemi di produzione. Voi cosa ne pensate del primo pieghevole del brand? Lo vorreste anche in Italia? Sareste disposti a spendere oltre 1000€ per uno smartphone oppure preferite sempre e comunque il risparmio? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto!

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .