Recensione Samsung Galaxy A52: il Best-Buy che non ti ASPETTI!

Photon Ultra

Da anni ormai il marchio Samsung è sinonimo di qualità e garanzia; per i neofiti o gli inesperti, affidarsi ad un marchio come Samsung nel settore degli smartphone (e non) è praticamente la prassi, e non è certo sbagliato. Gli smartphone della serie Galaxy A, che si collocano in una fascia di mercato nettamente diversa da quelli della serie Galaxy S, ricoprono per Samsung un ruolo di grande rilievo, soprattutto perchè detengono gran parte delle quote di mercato nelle vendite del settore, superando delle volte anche i top di gamma.

Oggi parliamo di Samsung Galaxy A52 in versione LTE (perchè sì, esiste anche la versione 5G), il medio di gamma della famiglia A, preceduto dall'A32 e seguito dal più grande A72. Non voglio tirare le somme in anticipo, ma questo smartphone…ok, non ve lo dico subito!

Recensione SAMSUNG Galaxy A52

Contenuto della Confezione

La confezione di vendita è molto semplice in cartone bianco senza troppe rifiniture. All'interno troviamo:

  • Samsung Galaxy A52
  • Carica batterie europeo con ingresso USB da soli 15W nonostante lo smartphone supporti ricarica rapida fino a 25W
  • Cavo USB-A USB-C per la ricarica ed il trasferimento dati
  • Manuale di istruzioni e spilletta per estrazione sim

Design e Materiali

Ok, piccolo spoiler: mi piace, è molto bello! Parto proprio dalla colorazione Awesome Violet (n.d.r. awesome proprio a dire “So Figo!”) che è molto bella, raffinata ed adatta ad un pubblico molto giovane: a primo impatto pensavo potesse essere più una colorazione “femminile”, ma vi dirò, nei giorni mi è piaciuta molto e l'ho apprezzata maggiormente.

159,9 x 75,1 x 8,4 mm e 189 grammi sono le sue misure: è uno smartphone “SLIM”, piacevole da utilizzare e completamente maneggevole anche con una sola mano. Utilizzo quotidianamente un iPhone 12 Pro Max e con questo Galaxy A52 devo dire di essermi trovato da Dio, in quanto a praticità d'uso e materiali in cui è realizzato.

Nonostante si tratti completamente di policarbonato sia sul retro (con finiture opache molto gradevoli al tatto) sia sul frame laterale, l'assemblaggio è impeccabile. Nel design la versione 4G e quella 5G non si differenziano per alcun dettaglio. Sono entrambe certificate IP67 e disponibili nelle stesse colorazioni: Awesome Black, Awesome White, Awesome Violet e Awesom Blue.

Posteriormente è presente il camera bump a cui Samsung ci ha abituato già negli ultimi dispositivi, mentre il sensore per le impronte digitali è stato posizionato sotto il display, e non mi ha convinto particolarmente data la reattività un po' scarsa: forse meglio affidarsi allo sblocco facciale, più rapido e immediato ma meno sicuro, perché solo 2D.

Bello notare come il Samsung Galaxy A52 sia dotato del jack da 3.5 mm sulla parte inferiore, affiancato dal microfono, da uno dei due speaker e dall'ingresso USB tipo C per la ricarica. Il lato sinistro è pulito, mentre quello destro ospita il bilanciere del volume oltre che il tasto di accensione e blocco.

Sulla parte superiore è presente il secondo microfono ed il carrello SIM, che supporta due Nano Sim oppure una SIM ed una Micro SD.

Display

Per quanto riguarda i display, è da anni che sono follemente innamorato dei pannelli prodotti da Samsung sui suoi smartphone, e questo Galaxy A52 ne è stata un'ulteriore conferma. Parliamo ovviamente di un SUPER AMOLED con una diagonale da 6.5″ pollici, una risoluzione di 1080 x 2400 pixel e quindi un rapporto 20:9; Samsung dichiara una densità di pixel di 407ppi ed una luminosità massima di 800 nits, che è un valore molto alto e nell'uso quotidiano è evidente. Non supporta la modalità HDR.

Il pannello è estremamente luminoso, ha dei colori tarati alla perfezione (fa fede alla calibrazione sRGB) ed un angolo di visuale eccellente; se non bastasse Samsung ha inserito un pannello con una elevata frequenza di aggiornamento. Nella versione 4G, ovvero questa da noi testata, troviamo un display a 90Hz che fa bene il suo lavoro. Qualora questo non fosse per voi sufficiente, nella versione 5G il display ha un refresh ratio di 120Hz: più avanti vi dirò se le differenze di prezzo giustificano queste differenze tra le varie versioni.

Tuttavia l'uniformità di movimento, come la definisce Samsung nelle impostazioni del dispositivo, è impostata di default su “alta” ovvero 90Hz. Non ho notato particolari differenze nell'autonomia del dispositivo nell'utilizzo di 90 o 60Hz.

Nelle impostazioni del Samsung GalaxyA A52, poi, è possibile regolare diversi dettagli del display: è consentito, infatti, scegliere tra due preset (vivido e naturale) le tonalità cromatiche del pannello oppure addirittura, tramite un selettore RGB, regolare singolarmente i tre canali. Presente, inoltre, anche una modalità protettiva per gli occhi con la riduzione delle luci blu.

Samsung Galaxy A52 possiede anche un simil Always-On Display: dico simil in quanto il display si accende solo al tocco e non rimane sempre acceso effettivamente. Peccato.

Hardware e Prestazioni

La scheda tecnica di cui è dotato il Galaxy A52 non è sicuramente da primo della classe, ma questo poco importa dato il suo prezzo di vendita. Il sample da noi in prova è dotato di un processore Qualcomm Snapdragon 720G (8nm) Octa-Core composto da 2×2.3 GHz Kryo 465 Gold & 6×1.8 GHz Kryo 465 Silver ed una GPU Adreno 618, la memoria RAM è da 6GB LPDDR4X e lo storage interno è pari a 128GB di tipo UFS 2.1 espandibile a mezzo Micro SD.

I risultati dei benchmark sono buoni ma non da primi in classifica, ma ribadisco quanto lo strumento “Benchmark” sia solo un modo oggettivo per rilevare dei numeri ma non un modo concreto per misurare delle prestazioni che, in tutta onestà, sono ottime su questo Samsung Galaxy A52, e credo saranno sufficienti per tutti coloro che tendenzialmente acquistano un medio di gamma. 

Le prestazioni quotidianamente sono buone: lo smartphone non scalda, è ben bilanciato, non soffre rallentamenti di alcun tipo ed anche nel gaming offre buone prestazioni a dettagli grafici sopra la media. Si differenzia un po' sotto questo punto di vista la versione 5G che, invece, è dotata di un processore Snapdragon 750 ed una GPU Adreno 619; tuttavia nell'utilizzo le differenze non sono visibili e quasi certamente ce ne accorgeremmo soltanto confrontando i benchmark. 

Mi è piaciuto la qualità dell'audio in uscita da questo Galaxy A52 che, vi ricordo, è dotato di un doppio speaker stereo e soprattutto gode delle ottimizzazioni Dolby Atmos che sono attivabili a discrezione dell'utente nei menu delle impostazioni. Tuttavia la qualità dell'audio è ottima, l'equalizzazione è perfetta ed il volume nella media, personalmente lo avrei preferito un po' più forte.

Buona e stabile la connettività Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band , la ricezione è ottima e la qualità dell'audio in chiamata oltre che dei due microfoni è soddisfacente.

Fotocamera

Il comparto fotocamera del Samsung Galaxy A52 è stato affidato a ben quattro fotocamere. Quella principale è da  64 megapixel ƒ/1.8, che è affiancata da una grandangolare da 12 megapixel ƒ/2.2, una macro da 5 megapixel ƒ/2.4 ed una di profondità 5 megapixel ƒ/2.4.

Ora, numeri e dati tecnici a parte, la fotocamera è molto buona a mio dire: la camera principale da 64MP offre degli scatti invidiabili anche da altri dispositivi simili in prezzo e categoria, la qualità dei colori è più che soddisfacente ed il bilanciamento dei colori è pressochè ottimo. L'HDR è presente ed è di default abilitato in automatico, ma all'occorrenza si può disattivare manualmente.

La fotocamera grandangolare grazie all'apertura focale ƒ/2.2 e alla luce che è in grado di far passare, offre degli scatti anch'essi ben bilanciati e di poco inferiori alla camera principale: davvero un ottimo lavoro.

La fotocamera macro, diversamente da quanto visto su altri dispositivi tipo il Moto G30, funziona bene: la messa a fuoco in questa modalità e con questa lente, ma anche con tutte e tre le altre, è incredibilmente veloce. Le foto, logicamente, hanno una qualità inferiore, ma sono degli scatti particolari che probabilmente non userete mai “concretamente”.

Le foto in notturna sono mediocri, superano la sufficienza. Presente anche la modalità notte che aiuta un po' nell'elaborazione dell'immagine, ma vi toccherà avere una mano molto ferma e stabile.

Buona anche la selfie camera da ben 32 megapixel ƒ/2.2 che, tra le varie cose, consente di registrare anche video in 4K a 30fps come le fotocamere posteriori. Ottima la stabilizzazione OIS sia in foto che in video.

L'applicazione fotocamera è ben realizzata e ricca di funzioni tra cui la modalità Cibo, quella professionale, la modalità ritratto e molte altre anche nel comparto video.

Software

Software standard in piena tradizione Samsung; su questo Galaxy A52 troviamo infatti la versione di Android 11 con interfaccia Samsung One UI 3.1 con patch di sicurezza aggiornate al 1 Febbraio 2021.

Le prestazioni offerte dal device sono ottime. Nell'uso quotidiano non si avvertono difficoltà ma, con un hardware simile, è quasi scontato trovarsi di fronte a buone prestazioni.

Sono tante, tantissime le personalizzazioni che Samsung offre nella sua UI, tra cui Bixby, Samsung Pay e molte altre: approfondirle una per una sarebbe davvero prolisso. L'interfaccia grafica è ben diversa dalle classiche di Android Stock, ma secondo me le personalizzazioni di Samsung sono diventate molto più “digeribili” oggi rispetto a qualche anno fa (se avete avuto uno smartphone Samsung nel 2014-2016 sicuramente ricorderete interfacce macchinose e molto poco ottimizzate).

Brava Samsung che ormai da qualche anno ha inserito la possibilità, in fase di configurazione iniziale, di decidere quali delle app proprietarie installare, a discrezione dell'utente e delle sue necessità.

Batteria

Dotato di una batteria da 4500 mAh il Samsung Galaxy A52 riesce ad offrire una buona autonomia, sufficiente alla maggior parte degli utenti; pur utilizzando il dispositivo sempre con schermo settato sui 90Hz l'autonomia copre in modo sufficiente un'intera giornata e, stime alla mano, potrebbe non coprire l'intera giornata solo se fortemente stressato (più ore di navigazione GPS, più riproduzione in streaming).

Impostando lo schermo a 60Hz, invece, la storia cambia: si supera ampiamente la giornata intensa con ancora una buona percentuale di batteria residua. Garantito.

Prezzo e Considerazioni

Ok in un oceano immenso (come lo è il settore degli smartphone) probabilmente ad oggi è più facile aspettarsi un best buy da Xiaomi, Oppo e POCO piuttosto da una come Samsung che, erroneamente, viene spesso consigliata esclusivamente per la fascia più alta di dispositivi.

Questo Samsung Galaxy A52 è uno smartphone completo: sì, completo perchè ha un bel display, ha una fotocamera bilanciata ed una buona batteria. Non mi sono espresso in modo particolarmente duro in nessun comparto relativamente questo A52, ma non l'ho fatto per simpatia o per altro, ma perchè realmente non ho trovato aspetti che meritassero di essere criticati negativamente, soprattutto in funzione del suo street price.

Parlo di street price e non di prezzi di listino perchè una delle “pecche” (per chi vende un usato, ma non per chi compra un nuovo!) di Samsung è la sua veloce svalutazione: tuttavia, ad oggi, il prezzo della versione LTE è di circa 300€ su Amazon (contro i 379€ del suo prezzo di listino) mentre circa 380€ la versione 5G (contro i 459 del prezzo di listino).

Decidere se optare per la variante 5G oppure no, alla luce delle differenze di prezzo, è un dilemma normale: a mio parere NO è una risposta adeguata in quanto le differenze di prestazioni sarebbero lievi nell'uso comune ed il 5G, al momento, è ancora una possibilità riservata a pochi comuni italiani.

N.B. Se non doveste visualizzare il box con codice o il link all'acquisto, vi consigliamo di disabilitare l'AdBlock.

Ultimo aggiornamento il 18/09/2021 17:01
⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .