Recensione BMAX MaxPad I10: il tablet ECONOMICO che stavi CERCANDO!

Photon Ultra

Per quanto il mondo dei tablet Android possa sembrare morto ed in declino ai più, la realtà è un'altra: sarà che il periodo storico in cui stiamo vivendo è qualcosa di eccezionale e straordinario, ma le vendite di questi particolari dispositivi sono in continua crescita. Vuoi per la didattica a distanza, vuoi per lo smart working i tablet al momento sono richiestissimi: la fascia di prezzo più appetibile è quella compresa tra i 100 e i 200€, entro la quale si colloca il dispositivo di cui parleremo oggi, il BMAX MaxPad I10.

Il brand potrebbe sembrare nuovo a molti, ma la scheda tecnica ed il suo prezzo (che non vi svelo già ora) potrebbero farvi chiudere un occhio sul nome.

RECENSIONE BMAX MaxPad I10

Contenuto della Confezione

La confezione del dispositivo è realizzata interamente in cartone molto semplice; al suo interno troviamo una dotazione minimal ed essenziale.

  • BMAX MaxPad I10
  • Alimentatore da parete da 10W con presa Europea e ingresso USB-A;
  • Manuale di istruzioni molto essenziale ma tradotto in varie lingue, tra cui l'Italiano;
  • Cavo di ricarica USB-C / USB-A

Design e Materiali

BMAX MaxPad I10 è costruito, nel complesso, piuttosto bene. La scocca posteriore è realizzata in plastica, le finiture sembrano premium alla vista ed anche al tatto (tanto da lasciarlo confondere in un primo momento con una scocca in metallo), con un trattamento opaco che lascia scivolare le dita sul retro; tuttavia trattiene lievemente le impronte sulla scocca e di tanto in tanto i maniaci dell'ordine e della pulizia dovranno passarci un panno per rimuoverle.

Le dimensioni del device sono di 245 x 168 x 8.8mm ed un peso di circa 550gr, perfettamente nella media dei dispositivi da 10″; la comodità nell'uso è buona, il peso è ben distribuito e pur tenendolo in mano per un tempo prolungato il suo peso non vi infastidirà. L'assemblaggio è solido ed i materiali sono buoni.

La disposizione degli elementi è ben distribuita sui vari lati; in alto troviamo il carrello per ben 2 schede SIM accanto a due altoparlanti stereo, sulla sinistra sono posizionati invece il tasto di accensione, il regolatore del volume, l'ingresso USB-C per la ricarica ed il microfono. I lati destro e inferiore sono puliti; è presente anche l’ingresso per il jack da 3,5mm incastonato praticamente nell'angolo superiore del tablet.

Vista la disposizione dei vari elementi ed il posizionamento degli speaker è evidente che il BMAX MaxPad I10 sia pensato principalmente per un utilizzo in orizzontale.

Display

Il display del BMAX MaxPad I10 è un'unità da 10.1″ pollici con una risoluzione di 1920×1080 pixel su un pannello di tipo IPS. Tecnicismi a parte, il pannello in dotazione non si distingue e non emerge particolarmente: ok si tratta in sostanza di un pannello in grado di soddisfare il 90% degli utenti che lo utilizzeranno, ha una luminosità molto buona e dei colori un po' freddi e poco saturi in alcune circostanze.

Ciò che mi ha deluso maggiormente sono gli angoli di visuale non eccellenti che non ci garantiscono una visione ottimale dalle varie angolazioni ed in più il trattamento oleofobico non è sufficiente, cosa che ci costringerà a pulire il dispositivo non meno di una volta al giorno. Ma hey, stiamo parlando di un tablet che potrebbe arrivare a costare poco più di 100 euro, e la qualità che garantisce è ben superiore alla media del mercato. Tra l’altro riceverete il dispositivo con a bordo già pre-applicata una pellicola in plastica.

Un'altra cosa che che mi ha lasciato perplesso è che, nonostante la risoluzione, osservando il pannello da vicino si vedano i pixel ad occhio nudo: sia chiaro, però, che queste sono informazioni che potrebbero passare inosservate ai più e che non compromettono in alcun modo l'utilizzo.

Hardware e Prestazioni

A livello tecnico il BMAX MaxPad I10 si difende piuttosto bene: monta a bordo un processore UNISOC T610 Octa-Core 1.8GHz ed una GPU Mali G52-3EE, accompagnati da 4GB di memoria RAM e 64GB di storage interno espandibile con MicroSD, a patto però di utilizzare il tablet in modalità Single-SIM e non Dual, dal momento che lo slot è condiviso.

Nell'utilizzo quotidiano il tablet di BMAX fa il suo lavoro, e lo fa anche bene: un prodotto come questo, personalmente, lo vedo molto adatto ad un uso social, navigazione in internet, riproduzione di film e serie TV sulle varie piattaforme, ambiti in cui il dispositivo si comporta benissimo e dove non perde colpi.

Nel gaming, aspetto su cui i tablet non sono da prendere come riferimento, le prestazioni tendono a scendere: effettuando i soliti test con giochi come Call Of Duty Mobile ho potuto notare come l'applicazione venga eseguita a dettagli bassi e con un framerate non esageratamente alto, cosa che rende l'esperienza di gioco deludente. Accettabili invece le prestazioni su titoli più leggeri del calibro di Fruit Ninja e affini.

Le temperature del BMAX durante l'uso stress sono nella media, anche se non è mancato un evidente surriscaldamento circoscritto nella sola parte inferiore destra durante i vari benchmark eseguiti in serie.

Fotocamera

Decisamente scadente è invece il comparto fotografico, anche se sarebbe necessario scindere ciò che troviamo a bordo di un comune tablet da quella che è l'aspettativa sulle fotocamere mobile in generale. Siamo sempre più abituati a smartphone molto performanti negli scatti fotografici, ma non dimentichiamoci che l'uso di un tablet è diverso da quello di uno smartphone. Insomma, chi fotografa mai con il tablet?

Fatta questa premessa, BMAX MaxPad I10 è dotato di una fotocamera posteriore da 5MP con Flash LED (presente fisicamente ma praticamente assente negli scatti senza luce, vista la sua totale inefficienza) e una anteriore da 2MP; entrambe le fotocamere registrano anche video in 720p.

Le realtà dei fatti è che gli scatti fotografici sono davvero di bassa qualità; in condizioni di luce abbondante o in caso di presenza di forte esposizione (diretta sul soggetto da fotografare) allora i risultati sono lievemente migliori, ma più che ipotizzare un uso “scanner” e uso videochiamata, viene difficile pensare di utilizzarlo per altro.

Stesso discorso per i video che tendono a cambiare spesso il bilanciamento della luce influenzando negativamente la resa finale; nel complesso la gestione delle luci è l'aspetto peggiore di questa fotocamera che potrebbe essere migliore se gestita meglio a livello software.

Audio e Connettività

Il comparto CONNETTIVITÀ non è trascurato: BMAX MaxPad I10 è dotato di GPS/GlonassBluetooth 5.0Wi-Fi Dual Band e modulo telefonico DUAL SIM 4G per effettuare e ricevere chiamate. Questo aspetto è interessante in quanto vuol dire poter utilizzare una scheda SIM a lui dedicata ed utilizzare anche Whatsapp, per esempio, per i ragazzi alle prese con la didattica a distanza e gli scambi dei compiti sui gruppi di chat di classe.

La ricezione è buona, la qualità dell'audio è anch'essa ottima; perde qualche punto negli Speed Test in 4G con valori non eccessivamente alti, ma si può perfettamente tralasciare questo aspetto.

Inoltre il device è dotato di due speaker nella parte superiore (vista landscape); la loro qualità è buona, l'equalizzazione è adeguata ed il volume ben bilanciato. Per un effetto più “immersivo” avrei preferito che gli speaker fossero posizionati in modo opposto e non affiancati, ma si tratta di dettagli.

Software

La versione del sistema operativo Android installata qui sul MaxPad I10 è la 10, con patch di sicurezza aggiornate al 5 Novembre 2020.

Tuttavia c'è da spezzare una lancia a favore di BMAX in quanto questo prodotto gira effettivamente bene: la navigazione web è reattiva, l'uso delle varie app di produttività, social, videochiamate girano senza particolari problemi e non ci sono rallentamenti o blocchi.

Certo è che non ci troviamo di fronte ad animazioni di sistema fluide, particolarmente gradevoli alla vista o altro, ma di fatto ciò che importa è che le prestazioni siano buone, e questo BMAX MaxPad I10 fa tutto, e lo fa bene.

Ahimè assente la certificazione Widevine L1 che non vi consentirà di riprodurre in FullHD i filmati sulle maggiori piattaforme di streaming tipo Netflix o Prime Video.

Autonomia

La batteria qui presente è da 6000 mAh, una dimensione nella media rispetto anche agli altri competitor e che è in grado di assicurarvi la copertura di una giornata lavorativa di 6-8 ore, sempre con vari account mail sincronizzati, qualche video su Youtube nelle pause e qualche sporadico uso gaming.

Nella sola visualizzazione di video di video in streaming su piattaforme come Netflix o Prime Video, il device con luminosità al massimo ha consumi di circa 7-10% l'ora.

Considerazioni finali e Prezzo

Ho aperto la mia recensione dicendovi, all'inizio, che il prezzo del dispositivo vi avrebbe fatto chiudere un occhio su alcune cose non particolarmente rifinite; ecco, lo street price del BMAX MaxPad I10 oscilla dai 120 ai 150€ nei periodi standard, ma in presenza di coupon particolari (a proposito, sei già iscritto al canale Telegram di GizDeals? Lì, per esempio, potresti trovare dei coupon per questo dispositivo) si riesce a scendere fino a 100€ che lo rendono, in sostanza, l'acquisto del secolo. Controllate sempre in basso all’articolo gli eventuali sconti disponibili.

A suo favore il device conta una batteria buona, ed un comparto tecnico a cui non manca davvero nulla: la presenza del modulo telefonico vi farà preferire questo MaxPad I10 a tantissimi altri prodotti in circolazione.

C'è da chiudere un occhio, invece, sul comparto fotografico: ma suvvia, davvero avete mai fatto delle foto realmente UTILI con un dispositivo di questi? Io credo di no.

N.B. Se non doveste visualizzare il box con codice o il link all'acquisto, vi consigliamo di disabilitare l'AdBlock.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .