Recensione Tineco Pure One S12: potenza, accessori e si controlla con Alexa

La Tineco Pure One S12 è un aspirapolvere ciclonico senza fili molto particolare. Lo è non solo per via dei tantissimi accessori inclusi nella confezione ma, potremmo dire, che lo è perché si tratta del primo esponente della sua categoria che è davvero possibile definire “smart”, “intelligente”.

A farlo è prima di tutto l'azienda, che ha portato avanti l'evoluzione dei suoi vacuum cleaner wireless puntando sostanzialmente su due caratteristiche che rendono l'ultimo arrivato della gamma, ossia la Tineco Pure One S12, indiscutibilmente più “smart” di tutti i suoi centinaia di competitor: prima di tutto è in grado di riconoscere il materiale sul quale aspira e regolare autonomamente la potenza, inoltre il Tineco Pure One S12 è il primo aspirapolvere ciclonico senza fili a potersi connettere ad una rete WiFi, per essere controllato con un'app per smartphone e tramite una skill di Alexa.

Ma è davvero questo il concetto di “intelligenza” in un prodotto del genere? O sarebbe meglio dare importanza alla qualità della pulizia? Tranquilli però, con i suoi 145 AW di potenza, il nuovo aspirapolvere di Tineco fa bene anche quello. Ma andiamo con ordine.

Recensione Tineco Pure One S12: potente, intelligente e si gestisce con un'app

Contenuto della confezione

Negli ultimi tempi, Tineco sta facendo passi in avanti sia per quanto riguarda il design dei suoi prodotti, sia per quanto riguarda la confezione. La scatola della Tineco Pure One S12 è realizzata con delle grafiche colorate, ed al suo interno si trovano molti accessori utili alla pulizia.

All'interno della confezione del Tineco Pure One S12 troviamo:

  • Aspirapolvere ciclonico;
  • tubo in plastica;
  • spazzola motorizzata dura;
  • mini spazzola motorizzata anti acaro;
  • ugello per fessure;
  • ugello con spazzola 2 in 1;
  • supporto per ricarica a muro;
  • adattatore per pulizia filtro;
  • batteria;
  • caricabatterie;
  • manualistica.

Design e materiali

Il design della Tineco Pure One S12 è decisamente diverso da quello che abbiamo visto nella Tineco A11 Master e nella Tineco A10 Hero. Perché se gli altri due aspirapolvere ciclonici erano caratterizzati da un aspetto con un “non so che” di vintage, con il nuovo Pure One S12 l'azienda ha optato per uno stile più moderno. Tutto il corpo dell'aspirapolvere è realizzato in policarbonato bianco con degli inserti neri che sono presenti sia nell'unità centrale che nel tubo in plastica, che ha una colorazione quasi grigia verniciata a sabbia. Ottima l'idea di colorare di nero anche i rulli della spazzola motorizzata che in questo modo daranno meno la sensazione di sporco, dopo lunghi periodi di utilizzo, ma avrei preferito che quelli di Tineco avessero optato per un tubo in metallo piuttosto che puntare sulla plastica.

Assemblare la Tineco Pure One S12 con tutti gli accessori è veramente molto semplice, soprattuto grazie agli incastri ed ai pulsanti di sgancio. Ed altrettanto semplice è smontare tutte le parti interne per procedere con la pulizia del contenitore e del filtro HEPA, che possono essere lavati sotto l'acqua corrente ricordandosi sempre di accertarsi che siano totalmente asciutti prima dell'utilizzo: l'azienda consiglia di aspettare almeno 24 ore dal lavaggio, prima di riporli nuovamente al loro posto. A differenza della stragrande maggioranza dei prodotti in circolazione però, il filtro HEPA utilizzato da questo modello non è a tre stadi, bensì a 4.

E se lo stile del design è leggermente diverso rispetto a tutti gli altri aspirapolvere dell'azienda, la Tineco Pure One S12 continua a portare con sé la comodissima impugnatura a pistola, studiata in modo tale da risultare più comoda rispetto a molti altri prodotti competitor e che facilita l'utilizzo con una mano. L'aspirapolvere è sempre comodo anche per via del peso piuttosto contenuto e della rotazione della spazzola motorizzata che, tra l'altro, integra anche dei led per illuminare la zona in cui si sta pulendo.

C'è poi un'altra caratteristica che rende la Tineco Pure One S12 unica nel suo genere. Mentre alcuni aspirapolvere ciclonici hanno un display piuttosto piccolo, quello presente sul nuovo modello dell'azienda ha dimensioni molto più grandi, è circolare, domina tutta la parte superiore e da all'utilizzatore un sacco di informazioni utili. Purtroppo però, quando l'aspirapolvere è in funzione, sullo schermo viene visualizzata la carica rimanente della batteria solo in percentuale: avrei preferito che quelli di Tineco avessero pensato di evidenziare anche il tempo di aspirazione residuo.

C'è poi un anello che circonda lo schermo, che cambia colore in base alla quantità di sporco residua (è rosso quando è ancora sporco, mentre diventa blu quando la casa è pulita) e la gestione della potenza di aspirazione avviene tramite una superficie touch presente sulla parte superiore dell'impuntatura che integra anche un tasto “auto”, che attiverà il rilevamento del materiale e la gestione automatica della potenza di aspirazione.

Il grilletto è di tipo classico, basta premerlo per dar via al processo di aspirazione, ma è stato inserito anche uno switch meccanico dedicato alla funzionalità “Hold” che permetterà di aspirare senza dover tenere premuto per tutto il tempo il grilletto.

Nella media anche l'adattatore per la ricarica a muro, che integra anche uno slot di ricarica per una seconda batteria che, nella versione che abbiamo ricevuto in prova, non è presente nella confezione. Mi sarebbe poi piaciuto vedere l'integrazione di un supporto da fissare magari al tubo d'aspirazione, sul quale incastrare magari una seconda spazzola: in questo modo, si avrebbe sempre avuto a disposizione l'accessorio nel corso della pulizia.

Il contenitore dello sporco invece è sempre il solito da 0.6L, ed è caratterizzato dalla tipica apertura verso il basso. La capienza è ottima, ma bisognerà imparare a maneggiarlo con destrezza, per evitare che lo sporco cada sulle mani in fase di pulizia.

Caratteristiche tecniche – Tineco Pure One S12

Ecco la scheda tecnica completa della Tineco Pure One S12:

  • Potenza aspirazione: 145 Aw;
  • Potenza nominale motore: 500 watt;
  • Rumorosità: max. 71 dB;
  • Dimensioni: 119,4 x 25,4 cm;
  • Capienza contenitore: 0.6 L;
  • Batteria: 2500 mAh sostituibile;
  • Tempo di ricarica: 3 ore (circa).

Potenza d'aspirazione e funzionamento

Ad animare la Tineco Pure One S12 c'è un motore brushless da 5000w in grado di garantire una potenza d'aspirazione di 145 Aw. Cambia però la gestione delle modalità di aspirazione che, invece di essere gestite in base ai 3 tipici preset, si possono impostare sfruttando la superficie touch che permetterà una regolazione della potenza molto più precisa e personalizzabile. A mio avviso però, è sempre meglio utilizzare la modalità “Auto”: il sistema iLoop AI funziona decisamente bene, ed è in grado di regolare la potenza in base alla quantità di polvere che rileva.

Ottima anche la rumorosità, che è decisamente più contenuta rispetto ad altri modelli della stessa tipologia: baria tra i 65.3 dB ai 71.9 dB, e non è niente male considerando la potenza nominale del motore che anima l'aspirapolvere.

Inutile dire che la Tineco Pure One S12 sia un aspirapolvere ciclonico in grado di pulire senza troppi problemi praticamente tutte le superfici, dalla ceramica al parquet, dai divani ai tappeti, non ci sarà praticamente mai un problema di aspirazione. E svolte un ottimo lavoro anche sullo sporco più consistente, anche se nella nostra tipica prova con il caffè, mi è capitato di dover passare l'aspirapolvere un paio di volte per eliminare bene anche i residui rimasti tra le fughe.

Buona la manovrabilità che, come vi dicevo, viene agevolata dal movimento della spazzola motorizzata che “alleggerisce” il lavoro mentre si pulisce. Sarà però necessario abituarsi “alle curve”, perché la spazzola motorizzata ha un becco ad angolazione fissa che richiederà una rotazione, piuttosto spinta, di tutta l'unità di aspirazione.

Nella confezione poi, è presente la tipica spazzola anti-acaro, che è di dimensioni più piccole ed è perfetta per divani e letti ad esempio, oppure una bocchetta rigida rettangolare con la quale si potranno aspirare ad esempio le ragnatele (e che integra anche una piccola spazzola estendibile), oppure un altro accessorio a spazzola che sarà comodissimo per togliere la polvere su mobili e superfici più piccole. Insomma, non sarà il modello con più accessori in commercio, ma è praticamente adatto a qualsiasi esigenza.

Applicazione Tineco

Il Tineco Pure One S12 è uno dei pochissimi aspirapolvere ciclonici senza fili dotato di WiFi. Ed è piuttosto chiaro che la connessione senza fili serva ad interfacciare il vacuum cleaner con un'applicazione: si chiama Tineco ed è disponibile sia per iOS che per Android.

Trovo però l'idea tutto sommato superflua. Non fraintendetemi, poter controllare tramite l'applicazione lo stato d'usura di tutti i componenti interni all'aspirapolvere è una gran cosa, ma mi sa tanto di app che inizialmente si utilizzerà, e che poi andrà a finire nel dimenticatoio. Tramite l'app però, si potrà anche capire quanto è il momento di pulire il filtro tramite l'adattatore incluso nella confezione, ed è possibile controllare la presenza di eventuali blocchi e malfunzionamenti.

È anche possibile controllare le prestazioni della pulizia, ma quelli di Tineco hanno deciso di utilizzare un sistema di misura piuttosto inutile, che produce dati con un significato poco funzionale: viene misurato tutto in “polvere al minuto” e, sinceramente, non ho idea di cosa voglia significare.

Tra le funzioni smart, è anche disponibile una skill per Alexa, con la quale si potranno chiedere all'assistente digitale tutta una serie di informazioni circa l'aspirapolvere, come lo stato d'usura dei componenti interni, la carica rimanente della batteria o la cronologia delle pulizie del giorno o della settimana.

Autonomia della batteria – Tineco Pure One S12

La batteria è sempre stato il vero tallone d'Achille degli aspirapolvere ciclonici senza fili. E nella Tineco Pure One S12 continua ad essere così: l'ultimo prodotto dell'azienda cinese utilizza un pacco batteria da 2500 mAh, che è in grado di garantire un'autonomia nella media.

Utilizzando l'aspiratore alla massima potenza, si ottengono circa 10 minuti di autonomia, che aumentano fino a 50 minuti qualora lo si utilizzasse al minimo. Buono il tempo di ricarica, che richiederà circa 3 ore per passare dallo 0 al 100%.

Prezzo e considerazioni – Tineco Pure One S12

Il prezzo di vendita ufficiale della Tineco Pure One S12 è di 459 euro, ma l'aspirapolvere è in offerta su Amazon a 344,25 euro: si tratta di un'offerta a tempo che durerà ancora poche ore, quindi qualora vogliate acquistarne una, fatelo il prima possibile. Ed è un prezzo tutto sommato più che giusto, soprattutto considerando la potenza di aspirazione, gli accessori inclusi nella confezione e l'enorme display che rivoluziona totalmente il sistema di controllo dell'aspirapolvere.

Il sistema di riconoscimento intelligente dello sporco funziona egregiamente, e l'applicazione potrebbe essere utile a tutti i maniaci del controllo anche se, sono convinto, saranno in pochi quelli che realmente la utilizzeranno. Peccato però per il tubo utilizzato dall'azienda: in questa fascia di prezzo, un tubo in plastica potrebbe essere “troppo poco”, e l'alluminio dovrebbe essere uno standard che tutti dovrebbero rispettare.


N.B. Se non doveste visualizzare il box con codice o il link all'acquisto, vi consigliamo di disabilitare l'AdBlock.

⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .