Recensione LG Tone Free FN7: tra i migliori auricolari con ANC (e si disinfettano grazie all’UVnano)

Che il mondo degli auricolari TWS sia pieno zeppo di alternative è un dato di fatto. Soprattutto nell'ultimo anno, le aziende produttrici di auricolari wireless bluetooth hanno praticamente riempito il mercato di centinaia di modelli, adatti a tutte le tasche e, in alcuni casi, in grado di appagare le esigenze anche degli utenti più esperti. E, parliamoci chiaro, in un settore stracolmo di alternative, riuscire a fare la scelta giusta diventa molto complicato. Ormai è diventato quasi troppo superficiale valutare degli auricolari bluetooth senza fili in base al prezzo oppure alla qualità, perché in genere si tratta di due fattori che – inevitabilmente – tendono a rendere necessaria tutta una serie di compromessi che cozzano tra loro: i modelli economici non garantiscono alta qualità, mentre i modelli di qualità non garantiscono un prezzo economico.

Fortunatamente però, nel mercato degli auricolari TWS esiste anche un “mondo di mezzo” che potremmo quasi considerare come un'isola felice di prodotti, in cui le aziende (sicuramente consce della spietatissima concorrenza) hanno tentato di inserire modelli con un rapporto qualità prezzo ben bilanciato e caratterizzati da funzionalità univoche che potrebbero davvero spingere gli utenti a scegliere con più facilità un modello in particolare.

E l'esempio di tutto questo pippone sono le LG Tone Free HBS-FN7. Degli auricolari Bluetooth di buona qualità, venduti ad un prezzo umano, che per contraddistinguersi dalla massa vanno oltre le semplici caratteristiche tecniche. Ok, è un modello dotato di ANC e realizzato in collaborazione con Meridian Audio (una delle aziende inglesi più antiche del settore), ma hanno un qualcosa in più che probabilmente catturerà l'attenzione delle persone: uno sterilizzatore UV all'interno del case di ricarica, che eliminerà germi e batteri su ognuno dei due auricolari.

Una mossa di marketing? Certamente. Ma non un tentativo di cavalcare l'onda della pandemia da coronavirus, anche perché sono ormai in commercio da un po' e – chiaramente – il processo di progettazione e sviluppo è iniziato ben prima dell'arrivo del covid.

Recensione LG Tone Free FN7: i TWS con cancellazione del rumore (e dei batteri)

Contenuto della confezione

La confezione delle LG Tone Free HBS-FN7 è quella tipica dei prodotti dell'azienda. La scatola in cui sono custoditi i TWS e la relativa cover di ricarica con UV è ben curata e al suo interno troviamo:

  • LG Tone Free;
  • case di ricarica con sterilizzatore;
  • cavo di ricarica USB USB Type-C;
  • Manuale delle istruzioni.

Design e materiali

Nonostante siano vendute ad un prezzo leggermente meno importante di alcuni modelli concorrenti, in quanto a design e materiali le LG Tone Free HBS-FN7 si inseriscono nel segmento premium degli auricolari true wireless. Disponibili in due colorazioni, bianco o nero, questi auricolari TWS sono protetti da una scocca in policarbonato con finitura lucida ed hanno un aspetto molto piacevole. Le dimensioni non sono tra le più compatte, e sono di tipo in-ear con un gommino che (fortunatamente) è molto comodo.

Su ciascun auricolare è presente una singola zona sensibile al tocco, posizionata nella parte superiore dello stelo e contrassegnata da una superficie leggermente più spessa, che è molto semplice da trovare anche quando quando indossati. Alcuni dei controlli possibili con il touch sono fissi, e non si possono modificare tramite l'app di gestione (della quale parleremo a breve), altri invece sono totalmente personalizzabili.

Molto piacevole anche la custodia, che è circolare, realizzata in policarbonato opaco, e che supporta anche la ricarica wireless, oltre che quella cablata tramite il solito cavo USB-C. Anteriormente è presente un piccolo LED di stato e seppure esternamente possa sembrare una custodia molto minimalista (che si tiene bene in tasca e che non da fastidio, date le dimensioni compatte), aprendo la custodia le cose cambiano parecchio.

E non cambiano per via della presenza del logo Meridian, posizionato in bella vista, ma lo fanno per via di due led di colore azzurro che si attiveranno ad ogni apertura del case: sia chiaro, questi led sono solo un modo piuttosto vistoso per sottolineare la presenza del sistema UV, ma non disinfettano gli auricolari.

Per attivare il sistema UVnano sarà necessario mettere in ricarica il case utilizzando il cavo, e lasciare il coperchio chiuso. Sarà solo in questo caso che le lampade UV, posizionate strategicamente in modo da riuscire a raggiungere anche la parte interna del gommino in-ear, inizieranno a funzionare: secondo l'azienda, se utilizzato per 10 minuti il sistema sarebbe in grado di eliminare il 99,9% dei batteri.

Non c'è modo di vedere le lampade UV in azione, se non tramite il LED esterno della custodia di ricarica, né tantomeno sono riuscito ad accertarmi che le lampade si accendano realmente (appena si apre il coperchio il sistema si disattiva). Ma personalmente credo a quanto dichiarato dall'azienda, quindi per questa funzione bisogna andare a fiducia. Ad ogni modo, gli auricolari sono classificati IPX4 per la resistenza all'acqua, quindi nessun problema quando li si utilizza mentre si svolgono attività fisiche all'aperto e sotto la pioggia.

Caratteristiche tecniche e chiamate

Gli LG Tone Free HBS-FN7 integrano driver dinamici da 6mm e grazie alla connettività Bluetooth 5 sono in grado di supportare i codec SBC e AAC. È integrata anche la compatibilità con il protocollo Google Fast Pair, disponibile solo sugli smartphone Android compatibili, ed anche se a primo acchito potrebbero sembrare praticamente identici agli HBS-FN6, in realtà si contraddistinguono dal modello precedente per un particolare che, ormai, non si può più sottovalutare: un sistema di cancellazione attiva del rumore.

L'ANC si basa su un sistema a tre microfoni per ciascuno dei due auricolari, può essere gestito sia tramite i controlli touch che tramite l'applicazione di gestione ed integra anche una modalità “Trasparenza” per poter ascoltare i rumori esterni: ed è una caratteristica importante, soprattutto perché trattandosi di auricolari in-ear, si elimina quel fastidioso “effetto tappo” tipico di questa categoria di prodotto.

La prima connessione sarà molto semplice, in quanto basterà aprire il case e accoppiarle manualmente sullo smartphone. Per le successive si dovrà solo aprire la custodia e in meno di un secondo si connetteranno automaticamente sia agli smartphone Android che ai dispositivi iOS.

La connessione sarà sempre molto stabile, fino a 10 metri di distanza dallo smartphone, mentre per quanto riguarda la latenza non si riscontrano ritardi nella visione di film o video.

Buona la qualità dei microfoni che vengono utilizzati in chiamata, integrati in ognuno degli auricolari, che funzionano discretamente anche in ambienti molto rumorosi grazie al sistema di cancellazione del rumore che svolge mediamente il suo lavoro: insomma non fa gridare al miracolo, ma le telefonate sono sempre di buon livello, anche in condizioni estreme.

Qualità audio – LG Tone Free HBS-7

La qualità audio delle LG Tone Free HBS-FN7 è nella media. Devo ammettere però che mi ci è voluto un po' di tempo per abituarmi alla resa sonora degli auricolari ANC dell'azienda. I driver da 6mm fanno un lavoro egregio soprattutto nei bassi, che sono molto corposi e profondi, ma un po' meno con le frequenze alte, che ho trovato leggermente sbilanciate rispetto a quelle basse. Il risultato è un suono tendente all'essere più corposo che cristallino ma che, fortunatamente, è possibile personalizzare tramite l'equalizzatore dell'applicazione LG Tone Free, che permette agli auricolari di dare il meglio di sé.

Una volta trovata la giusta equalizzazione per le proprie orecchie, ci si rende conto che è praticamente impossibile mettere in difficoltà i driver degli LG Tone Free HBS-FN7. Anche alzando al massimo le frequenze alte, il suono rimane pulito e privo di qualsiasi tipologia di gracchiamento. Cosa che capita chiaramente anche qualora si alzassero i bassi, cosa che però non ritengo assolutamente necessaria.

Con il mio livello di equalizzazione preferito (che, strano ma vero, tende a prediligere le frequenze alte), durante l'ascolto di diversi generi musicali, oppure la visione di serie TV e film in streaming, le LG Tone Free HBS-FN7 hanno garantito una qualità del suono di buon livello che, associata alla comodità dei gommini e alla presenza dell'ANC, mi hanno dato modo di rilassarmi in comodità anche se ho notato un particolare circa la cancellazione del rumore: in modalità “trasparenza” c'è una leggera sensazione di “ruvidità” dei suoni esterni, che tende ad amplificare forse un po' troppo l'ambiente circostante rendendo rumorosa anche una stanza piuttosto silenziosa.

Buona anche la risoluzione dello streaming, che sfrutta al massimo i codec con cui è compatibile e che non tende a tagliare più di tanto le frequenze alte, che sono presenti e ben bilanciate. La cosa che più mi è piaciuta circa la qualità audio delle LG Tone Free HBS-FN7, è la sua capacità di rendere distinguibili tutti gli elementi sonori: anche i dettagli più deboli delle tracce musicali sono ben udibili, e non vengono assolutamente messi in secondo piano da quelli più “corposi”.

Applicazione

L'applicazione LG Tone Free è forse un altro asso nella manica delle LG Tone Free HBS-FN7. Disponibile sia per Android che per iOS, si tratta di un app ben fatta e decisamente semplice da utilizzare, con la quale non solo si potrà personalizzare l'equalizzazione degli auricolari (oppure utilizzare dei preset realizzati da Meridian Audio), ma si potranno anche gestire i diversi aggiornamenti software, oppure personalizzare alcuni dei comandi touch.

Autonomia della batteria

Buona l'autonomia della batteria: senza perderci in troppe chiacchiere, sono riuscito ad utilizzare le LG Tone Free HBS-FN7 per circa 17 ore con un'unica carica, alla quale vanno aggiunte le ricariche possibili tramite la custodia UV. Ed è un risultato più che buono, considerando il prezzo di vendita e le prestazioni in autonomia dei modelli direttamente concorrenti agli auricolari di LG.

Prezzo e considerazioni – LG Free Tone HBS-FN7

Il prezzo delle LG Tone Free HBS-FN7 è di 199 euro, e per chi le acquista ci sarà in regalo un LG XBoom Go, uno speaker bluetooth dal valore di 129 euro. Ed è inutile girarci intorno, la cifra è giusta, ma gli auricolari TWS di LG si contraddistinguono da tutti gli altri modelli presenti nel segmento del mercato per una caratteristica unica: il sistema di disinfezione UVnano. E sebbene io non abbia alcun modo per testare realmente i risultati di questo sistema di disinfezione, sono convinto che si tratti di un aggiunga che – soprattutto in questo periodo – possa spingere le persone a scegliere le LG Tone Free HBS-FN7 al posto di altri prodotti a pari prezzo.

Ma, UV a parte, si tratta di TWS di buona qualità, tra mi migliori auricolari bluetooth come rapporto qualità prezzo, con un sistema di cancellazione del rumore che funziona sensibilmente meglio di quello integrato ad esempio negli Oppo Enco X (diretti concorrenti degli auricolari LG). È importante però ricordarsi che utilizzare questi TWS con ANC con l'equalizzazione “out-of-the-box” potrebbe essere riduttivo: per goderseli a pieno è essenziale bilanciare le frequenze con l'equalizzatore in maniera ottimale per le proprie orecchie.


N.B. Se non doveste visualizzare il box con codice o il link all'acquisto, vi consigliamo di disabilitare l'AdBlock.

LG Tone Free FN7 + LG XBook Go

Acquista gli LG Tone Free FN7 con UVnano e ricevi in regalo lo speaker bluetooth LG XBoom Go!

More Less
LinkedIn
⭐️ Segui e supporta GizChina su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti .